Come ricavare le formule inverse

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La matematica, ribadiamo che non è una materia molto complicata, sicuramente a livelli elevati la complessità è alta, ma per scopi più vicini alla quotidianità, risulta essere, invece, molto utile per lo sviluppo di molte capacità razionali e critiche di un individuo, nei più svariati campi che lo circondano, dalla fisica alla chimica, ma anche nei più semplici investimenti. Quindi procedendo con un'analisi di una delle sue applicazioni senza dubbio ci aiuterà a comprendere meglio quanto sia incentrata la vita sulla matematica che, riesce, attraverso il suo studio, ad aprire le menti e a renderle maggiormente elastiche. Una delle tante applicazioni di cui si serve la matematica è l'utilizzo delle formule specifiche, atte a risolvere determinate incognite. Seguite attentamente questa guida dove vi sarà spiegato come poter risolvere tali equazioni e, più precisamente come ricavare le reciproche formule inverse.

25

Innanzitutto precisiamo che per riuscire a ricavare le adeguate formule inverse il procedimento che va applicato si adatta a qualsiasi tipo di equazione, nel quale siano presenti alcune incognite e, alcuni termini noti che verranno utilizzati per i calcoli. È necessario per poter ottenere il risultato dell'operazione, portare a primo membro dell'equazione un solo carattere, ovvero l'incognita, e mantenere al secondo membro invece i termini noti. Per una spiegazione più analitica è opportuno fare un esempio per spiegare al meglio la corretta procedura. Tuttavia, si può prendere una funzione con la formula seguente e, cercare di trovare le formule inverse per le differenti incognite. La formula di esempio è: A = B + C, e da essa procediamo per ricavare B che si trova al secondo membro, in questo caso sarà, ovviamente, necessario sottrarre C, sia al secondo membro che al primo per equilibrare l'equazione. Quindi si avrà -C + A = B + C - C. Il +C ed il -C del secondo membro si annullano tra di loro, quindi si può riscrivere la formula direttamente in B = A - C. Lo stesso procedimento può essere utilizzato per ottenere l'incognita C, sottraendo questa volta la B ad entrambi i membri.

35

Naturalmente non è una discriminante la complessità o la presenza di difficoltà crescenti nell'esecuzione delle operazioni, questo perché il procedimento per ricavare le formule inverse rimane invariato. Quindi si deve cercare di capire il procedimento adeguatamente, in modo da poterlo ripetere per ogni equazione che si incontri. Quello che deve essere sicuramente ricordato è necessariamente l'inverso. Ovvero che l'operazione inversa dell'addizione è la sottrazione, della moltiplicazione è la divisione, della radice quadrata l'elevazione a potenza, del seno è il coseno, e così via.

Continua la lettura
45

Per capire meglio il concetto ed esercitarsi nella risoluzione di equazioni molto più complesse facciamo un esempio, prendendo in considerazione l'equazione: A = ((B * C) / D) + E e di voler ricavare la B che si trova a secondo membro. Si deve quindi ricordare che risolvendo questo tipo di operazione si deve partire sempre dall'ultima operazione, seguendo l'ordine corretto imposto per convenzione. Quindi si deve eliminare la E sottraendola a se stessa e, portarla a primo membro: A - E = ((B * C) / D + E - E. Il passaggio successivo chiede di eliminare la D, quindi si dovrà moltiplicare D per tutto l'insieme di A - E e, per D stesso: D * (A - E) = ((B * C) / D) * D. Ultimo passaggio è quello di eliminare la C per ottenere a primo membro solo l'incognita che interessa, ovvero la B. L'operazione inversa della moltiplicazione è la divisione, quindi si dovranno dividere entrambi i membri per C ottenendo: B = D * (A - E) / C.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come utilizzare le operazioni inverse per isolare una variabile

Per utilizzare un'espressione inversa ed ottenere una variabile, occorre sapere prima di tutto che cosa sia un'uguaglianza tra due espressioni. Per esempio, 3a - C alla seconda = d- a. In quest'espressione le lettere si chiamano variabili. Se si assegna...
Superiori

Come applicare le formule di prostaferesi

Nel campo della trigonometria, le quattro formule di prostaferesi svolgono un ruolo essenziale.Il termine deriva da due vocaboli di origine greca, πρόσθεσις (somma) e ἀφαίρεσις (sottrazione).Questo perché le formule di prostaferesi...
Superiori

Come applicare le formule di duplicazione

In trigonometria, la parte della matematica che studia i triangoli e il loro sviluppo a partire dai loro angoli, le formule di duplicazione si applicano per trovare il valore di seno, il coseno e la tangente di 2 α conoscendo il valore iniziale di seno,...
Superiori

Come determinare le formule di prostaferesi

In trigonometria, si definiscono le quattro formule di prostaferesi (dal greco prosthesis e afàiresis, ovvero somma e differenza) come quelle formule che ci consentono di trasformare la somma e la differenza di due coseni o di due seni, in un prodotto...
Superiori

Come memorizzare le formule matematiche

Memorizzare le formule matematiche non è per nulla semplice ma, molto spesso, è necessario farlo. Molti studenti, infatti, sia universitari che liceali si trovano a dover affrontare compiti di fisica e matematica che prevedono l'utilizzo di complicate...
Superiori

Applicazione delle formule di bisezione su funzioni trigonometriche

La trigonometria è quella branca della matematica che fornisce gli strumenti necessari allo studio delle misure caratteristiche di un triangolo (lati ed angoli) partendo da altre misure note. Si utilizzano per questo scopo delle apposite funzioni trigonometriche:...
Superiori

Come determinare le formule parametriche per funzioni trigonometriche

Durante ogni anno scolastico delle superiori, specialmente nei licei e negli istituti tecnici, la matematica ha una grande importanza e viene sempre trattata nei minimi particolari. Più passano gli anni e più la situazione diventa difficile, poiché...
Superiori

Come individuare le formule limite di una molecola

In chimica, viene definita con il nome di "ibrido di risonanza" una molecola la cui struttura reale è intermedia fra due o più possibili strutture di Lewis. Sappiamo infatti che le molecole sono originate dai legami che intercorrono fra gli atomi di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.