Come redigere un piano marketing

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Prima di sapere come è possibile redigere un piano marketing, è fondamentale sapere cos'è. Un piano marketing è un documento utile a definire la strategia che un'impresa ha deciso di intraprendere. Grazie ad una spiegazione analitica, è in grado di dare una risposta sia agli investitori, che con questo studiano passo dopo passo i progressi dell'impresa, sia ai dirigenti dell'impresa, che in questo modo riescono a reperire le somme necessarie per la gestione dell'azienda. Andiamo quindi a vedere come redigere un piano marketing in modo corretto, passo dopo passo senza incombere in passi falsi e commettere errori irrimediabili.

24

L'introduzione

Prima di tutto è importante concentrarsi sulla parte introduttiva. È importante che sia molto sintetica, ma allo stesso tempo è fondamentale che abbia un certa efficacia, che sia dunque in grado di dare risposte e certezze, segnalando i punti di forza e di contro gli ostacoli che si potrebbero incontrare nella vita aziendale. Una volta elaborati i punti importanti, è fondamentale definire con accuratezza l'ambiente in cui l'azienda lavora. Questo si rivelerà fondamentale per poter capire quali sono le prospettive di mercato valutando in tal modo tutti i pro e i contro a cui si potrebbe andare incontro.

34

Aspetto economico

Nella seconda parte, ci si deve focalizzare sull'aspetto economico-finanziario, analizzando dapprima il conto economico e poi lo stato patrimoniale dell'impresa dell'anno successivo. Grazie a questi strumenti è possibile determinare il flusso di cassa previsto per gli anni a venire e conseguentemente indicare quale sia la redditività del mercato di sbocco su cui l'impresa fa perno. Questa parte, sebbene sia la parte più analitica e numerica, è importante per poter elaborare una corretta previsione delle somme necessarie per implementare i cicli di produzione futuri dell'azienda.

Continua la lettura
44

Relazione finale

Il lavoro dovrà terminare con la scrittura di una relazione finale. Compito della relazione finale è di sintetizzare l'operato dell'impresa e spiegare a tutti coloro ne siano interessati una serie di punti tra cui: i futuri obiettivi, il target di clienti e le prospettive di utile per gli investitori. Un buon piano marketing deve essere incisivo e non ripetitivo, e focalizzarsi sul continuo interagire dell'impresa con gli altri stakeholders, infatti per un buon analista di marketing le relazioni con l'esterno sono l'elemento chiave dell'impresa. Basterà seguire questa guida passo per passo, non omettere nulla e potrete ottenere in questo un buon piano marketing, occhio a non tralasciare proprio nulla, trattasi di un lavoro meticoloso e molto importante!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come superare l'esame di marketing

Siamo ben pronti e felici, di dare una mano, concreta ed anche del tutto efficace, per i nostri cari lettori, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di capire come e cosa far eper superare l'esame di marketing. Proprio così, abbiamo pensato di...
Università e Master

Appunti di marketing: la teoria della coda lunga

Il marketing e, più in generale, le discipline economiche si basano tutte su teorie e concetti chiave relativi al funzionamento del sistema economico in generale. Tali teorie, elaborate da economisti, Premi Nobel e professionisti del settore, oltre a...
Università e Master

Come si attua un piano regolatore generale

Una politica di interpretazione, è un documento generale che delinea gli impegni, le pratiche e gli strumenti che devono essere applicati da un dipartimento o da un'agenzia al momento di fornire ai singoli cittadini e alle imprese informazioni e indicazioni...
Università e Master

Come presentare un piano di studi

In questa guida verranno date utili informazioni su come presentare un adeguato piani di studi. Come ben saprete, le Università dispongono di crediti che lo studente dovrà accumulare nel corso degli anni per poter raggiungere l'obiettivo finale, la...
Università e Master

come risolvere un problema di fisica sul piano inclinato

La fisica abbraccia un ramo scientifico abbastanza ampio, in cui è possibile eseguire diversi calcoli ed eseguire vari esperimenti, che consentono di dimostrare determinate teorie, in maniera pratica. Lo studio della fisica può avvenire anche attraverso...
Università e Master

Come Ottenere La Sezione Di Un Cono Con Un Piano Obliquo All'Asse

La rappresentazione geometrica di sezioni di solidi risulta molto utile in vari contesti, soprattutto in quelli di tipo professionale (per geometri, ingegneri e tecnici che basano la propria attività e la realizzazione dei propri progetti proprio su...
Università e Master

Come calcolare il piano tangente in un punto ad una funzione di due variabili

La matematica risulta essere alla base dei problemi quotidiani in cui ci si può incappare, quindi studiarla aiuta a conoscere e a sapere. Prendendo in considerazione l'analisi matematica si sa che essa è lo studio delle funzioni di più variabili, utilizzando...
Università e Master

Come organizzare il piano di studi

Ognuno di noi vuole ottenere il meglio dal tempo di cui dispone. Sapersi organizzare è fondamentale in qualunque fase della nostra vita: sia durante il lavoro sia durante gli studi. Già per chi va al liceo è importante saper suddividere le proprie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.