Come redigere un PEI

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Redigere un PEI potrebbe sembrare all'inizio molto complicato ma in realtà è più semplice di quanto si pensi. Certo occorre conoscere bene il ragazzo che si segue e per questa ragione è bene stillarlo dopo almeno un mese di conoscenza del proprio assistito in ambiente scolastico, in modo da valutarne le capacità, i limiti, i punti di forza da consolidare e le debolezze da colmare. Solitamente un ragazzo con disabilità che ha bisogno del Piano Educativo Individuale presenta sicuramente delle potenzialità che per essere raggiunte necessitano di un determinato percorso didattico e di alcuni strumenti compensativi, da questo nasce per l'appunto il PEI. In questa breve guida spiegheremo come redigere un PEI in maniera semplice ed efficacie.

24

Trattare gli spetti sociologici

Il primo punto del PEI riguarda la diagnosi, che viene redatta in base al fascicolo ASL, e successivamente si passa al lato comportamentale e sociale, ovvero alla parte relazionale che l'alunno ha con gli insegnanti e con gli studenti. Si tratta di un punto focale dove si può notare immediatamente se il ragazzo ha bisogno di una guida psicologica per accettare la sua situazione e non deve quindi essere trascurata. Dal rapporto con gli altri e dal grado di amicizia che ha con i compagni su può notare quanto l'alunno sia integrato nel gruppo classe e cosa si può fare per consolidare tale legame o per migliorarlo.

34

Trattare la parte cognitiva

La seconda parte del PEI riguarda il lato cognitivo diviso per le varie aree di conoscenza. Occorre vedere se il ragazzo è in grado di fare collegamenti tra le varie materie e con gli argomenti passati, successivamente si passano in rassegna le capacità linguistiche sia nella lingua madre (quindi la grammatica italiana) sia in quelle straniere (a seconda della lingua studiata) Successivamente si passa all'area logico matematica e a quella pratica riguardanti materia come musica, tecnologia e arte. Conclude l'esame per materia la parte motoria che è spesso un ulteriore occasione di socializzazione per il ragazzo.

Continua la lettura
44

Trattare gli strumenti compensativi

Alla fine del PEI si deve trattare la parte riguardante gli strumenti dispensativi e compensativi, specificando quali cose del programma il ragazzo è in grado di fare e quelle da cui è dispensato. La parte dei compensativi è cruciale perché in essi devono essere specificati tutti gli strumenti volti a permettere all'alunno di poter sostenere le prove alla pari con gli altri. Questi strumenti devono in pratica servire per recuperare il distacco con il resto della classe e possono essere le mappe concettuali, la calcolatrice, il formulario, il computer, il tablet e altre vie trovate dal docente di sostegno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola

Non è facile per gli educatori favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola, al di là che lo studente (o la studentessa) sia italiano o straniero. Molto spesso la lingua risulta un problema, ma d'altra parte la curiosità per il "nuovo" aiuta...
Elementari e Medie

Come rinunciare all'insegnante di sostegno

Ormai da molti anni per gli studenti con problemi di qualsiasi genere è possibile usufruire dell'insegnante di sostegno. Infatti agli studenti che presentano handicap di qualsiasi genere o problemi di apprendimento gli viene messo a disposizione un professore...
Superiori

Come uscire un'ora prima da scuola

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter uscire un 'ora prima da scuola, senza avere grossi problemi e senza incorrere in errori, che potrebbero costarci anche molto cari. Ogni istituto scolastico, qualsiasi sia il suo ordine e grado,...
Università e Master

Come imparare il metodo Feuerstein

I problemi legati al mondo dell'apprendimento sono davvero tanti e, per questo motivo, è essenziale ritrovare il metodo giusto per poter gestire queste problematiche e migliorare le capacità di apprendimento di tutti coloro i quali si trovano in difficoltà....
Università e Master

Come redigere un piano marketing

Prima di sapere come è possibile redigere un piano marketing, è fondamentale sapere cos'è. Un piano marketing è un documento utile a definire la strategia che un'impresa ha deciso di intraprendere. Grazie ad una spiegazione analitica, è in grado...
Lingue

Come redigere un curriculum vitae in spagnolo

La crescente globalizzazione degli ultimi anni sta portando sempre più giovani a cercare lavoro fuori dai confini dell'Italia. La Spagna si colloca tra le mete più cliccate per quanto riguarda la ricerca di occupazione. Proprio a tal riguardo, nei passi...
Superiori

Come redigere un'analisi testuale

In questa semplicissima guida, parleremo solo della comune analisi testuale che viene utilizzata a scopo didattico. Vediamo insieme come redigere un'analisi testuale. Nel caso ci trovassimo ad analizzare una poesia, dovremo, in primo luogo effettuare...
Superiori

Come redigere la conferma d'ordine

Redigere la conferma dell'ordine non è obbligatoria, ma attesta al ricevente una prova concreta di ciò che si è appena concluso, come per esempio un acquisto, un'email inviata a qualche azienda oppure semplicemente un riepilogo confirmatorio di una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.