Come realizzare una piccola libreria in classe

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'età preadolescenziale è il periodo più importante per l'apprendimento nei bambini. Durante questa fase bisogna curare in maniera impeccabile la loro crescita sia a livello scolastico sia a livello a livello educativo; per questo motivo, oltre alle classiche materie scolastiche, risulta essere ideale incentivare l'apprendimento attraverso dei laboratori creativi settimanali che permettono di coinvolgere i bambini sia per stimolare la loro fantasia e creatività che per insegnare loro l'arte del del riciclo.
La realizzazione di una libreria in classe può essere un modo per insegnare un lavoro manuale e la passione verso i libri e la lettura; inoltre risulta essere anche un complemento d'arredo che può rendere la classe più accogliente e carina, cosa non di poco conto poiché migliora l'umore delle persone, siano esse bambini o adulti.Seguendo questa guida avrete le idee più chiare sul come realizzare una piccola libreria in classe.

26

Occorrente

  • Cassette di plastica
  • Cartoncini
  • Pennarelli
  • Libri
36

Scelta dei materiali

Lo scheletro di una libreria può essere realizzato utilizzando una vasta gamma di materiali, dalle semplici tavole in legno alle cassette in legno di frutta.
È consigliato evitare le tavole in legno per via del loro assemblaggio che richiede l'uso di viti o chiodi e martello, utensili molto pericolosi per l'incolumità dei bambini; lo scheletro in questo caso dove essere realizzato da un adulto.
L'ideale sarebbe quello di utilizzare materiali ecologici e salva ambiente e per questo le cassette di plastica per l'acqua o bibite (quelle che contengono bottiglie in vetro per intenderci) possono fare al caso vostro. Tutti noi sappiamo che la dispersione in ambiente della plastica è molto dannosa per il nostro pianete, per cui, oltre ad ottenere una libreria carina e semplice da creare, avrete anche aiutato il nostro ecosistema.

46

Realizzazione

Per prima cosa chiedete ai bambini di recuperare un buon numero di cassette in plastica in base alla superficie dove verrà posta la libreria.
Le cassette di solito sono già colorate quindi cercate di posizionarle in modo da ottenere una cromia interessante e che non dia troppo all'occhio.
Una volta assemblata la libreria, avrete la possibilità di suddividerla in categorie; con vostra fortuna, il tipo di libreria creato è già di per sé suddiviso, infatti potrete utilizzare ogni cassetta per una categoria diversa!
L'ultima cosa da fare è quella di evidenziare le categorie: fate disegnare ai bambini delle scritte colorate per le varie categorie (gialli, fantasy, romantici, drammi, fumetti, ecc).

Continua la lettura
56

Una nuova libreria

A questo punto la costruzione della vostra libreria è terminata; ora dovete completare l'opera riempiendo le varie categorie. Chiedete ai bambini di portare i libri che hanno a casa e che non usano più in modo che non restino inutilizzati e che possano essere anche riciclati.
E ricordate che nessun uomo è un'isola, ogni libro è un mondo!

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

10 consigli utili per gestire una classe

Fare l'insegnante non è assolutamente facile per chi si trova alle prime armi con questa esperienza. Insegnare in una classe certe volte può essere davvero difficoltoso, soprattutto quando la classe è davvero composta da alunni ingestibili. Eccovi...
Elementari e Medie

5 regole da rispettare in classe

Se siete alle prime armi con l'insegnamento e non sapete bene come gestire una classe di alunni scatenati, mantenete la calma e fate attenzione a non lasciarli troppo liberi di fare.Le regole in una classe, sono importanti per mantenere una certa calma...
Elementari e Medie

Le funzioni del coordinatore di classe

All'interno della scuola c'è un'organizzazione gerarchica ben determinata. In particolare c'è il consiglio di classe che si presenta come un organo collegiale costituito dal Dirigente scolastico, due rappresentanti dei genitori e il corpo docente, tra...
Elementari e Medie

10 regole per essere un buon rappresentante di classe

Fare il rappresentante di classe implica delle responsabilità e una discreta quantità di tempo e d'impegno, oltre ad un cera dose di pazienza, utile e necessaria per riuscire ad interagire con tutti i ruoli e le persone che inevitabilmente si incontrano...
Elementari e Medie

Come evitare un compito in classe

Il compito in classe è, di solito, uno dei momenti più delicati per uno studente. Cresce ben presto la tensione e, con essa, anche la paura di non essere preparati e, quindi, di non farcela. Ma uno studente intelligente può anche escogitare un modo...
Elementari e Medie

Come stare attento in classe

La scuola sta per finire e le vacanze estive si avvicinano. Dopo mesi e mesi trascorsi tra compiti in classe e interrogazioni, ci si può prendere qualche settimana di sano relax. I compiti delle vacanze si devono comunque svolgere, ma coloro che hanno...
Elementari e Medie

Nuovo insegnante: come presentarsi alla classe

Quando si entra per la prima volta in una classe si è un po' agitati, ma questa situazione non deve essere vissuta in maniera drammatica. È importante pianificare il piano di studio ed essere flessibili. La maggior parte degli insegnanti vuole dimostrare...
Elementari e Medie

10 regole da adottare in classe

Come ben sappiamo, gran parte delle ore quotidiane di ogni bambino o ragazzo vengono passate in classe a contatto di compagni e dei vari insegnanti. A tal proposito diventa necessario conoscere alcune regole fondamentali di comportamento da adottare in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.