Come rappresentare una retta sul piano cartesiano

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le equazioni lineari sono uno dei concetti fondamentali dell'algebra o del corso pre-calcolo. Un metodo importante per la comprensione delle relazioni lineari è la grafica (il piano cartesiano), che fornisce un modo per visualizzare il rapporto tra le relazioni lineari e le equazioni. Quando questi primi concetti vengono introdotti agli studenti, durante la fase iniziale l'apprendimento può risultare difficile, ed anche insegnare agli studenti come rappresentare graficamente le equazioni lineari può non rivelarsi un'impresa facile, a volte, ma esistono diverse strategie che possono essere utilizzate per trasmettere efficacemente queste informazioni. Vediamo insieme come rappresentare una retta sul piano cartesiano.

25

Ogni punto sul piano, può essere rappresentato come l'incontro tra le proiezioni di punti sugli assi delle x e delle Y, così, il punto (2,3), rappresenta il punto di incontro tra la proiezione del punto 2 sull'asse delle X e del punto 3 sull'asse delle Y. Un punto sul piano viene definito dalle coordinate cartesiane, in questo caso rappresentate da (2,3) e generalmente definite come (a, b).

35

Passiamo ora alla rappresentazione di una retta sul piano. Una retta può essere definita con la seguente equazione: y=mx+n, dove m rappresenta il coefficiente angolare della retta e ne definisce l'inclinazione rispetto al piano, mentre n rappresenta l'intercetta con l'asse delle ordinate, ovvero il punto in cui la retta interseca l'asse delle y. La retta sul piano cartesiano, può essere definita come l'insieme dei punti (x, y) che risolvono l'equazione. Per essere più chiari, facciamo un esempio. Data l'equazione y=3x+2, dando un valore arbitrario ad x, scopriamo quale valore assumerà y. Così, se x=0 allora y= 2, se x=1 allora y= 5, se x=8, allora y=26.

Continua la lettura
45

Abbiamo così ottenuto un insieme di coordinate, rappresentate dai punti (x, y) che soddisfano l'equazione. Tali punti sono (0,2), (1,5).... (8,26) e infinite altre coppie. Tenendo presente quanto abbiamo scritto sopra, andiamo a rappresentare questi punti su un piano cartesiano (Foto 3).
Si noti che quando x=0, il punto che otteniamo (0,2) si trova proprio sull'asse delle y, interseca l'asse: questo significa intercetta.
Dall'equazione della retta, riusciremo a stabilire che tipo di pendenza avrà la stessa (coefficiente angolare), così come riusciremo a disegnare immediatamente alcune particolari rette (es. Se y=0, allora avremo una retta coincidente con l'asse delle x, se x=0, la retta sarà coincidente con l'asse delle y).

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicuratevi di avere una solida conoscenza dei sistemi di coordinate cartesiane, prima di iniziare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Geometrica analitica: la retta

La geometria analitica rappresenta quella porzione della matematica che studia qualsiasi figura geometrica e le loro proprietà, mediante l'ausilio del calcolo algebrico. L'obiettivo della geometria analitica consiste nell'analizzare e rappresentare enti...
Superiori

Le equazioni delle trasformazioni geometriche nel piano cartesiano

Le trasformazioni geometriche rappresentano una corrispondenza che collega ad ogni punto del piano uno o più punti del piano stesso. È quindi una corrispondenza biunivoca di tutti i punti. Per comprendere le equazioni delle trasformazioni geometriche...
Superiori

Come calcolare il coefficiente angolare di una retta

Il coefficiente angolare di una retta esprime la pendenza di una retta rispetto all'asse delle ascisse, ovvero l'inclinazione rispetto all'asse delle x. In questa guida, attraverso pochi e semplici passaggi, ci occuperemo di spiegarvi come procedere per...
Superiori

Come determinare i punti di intersezione tra due rette

C'è una branca della matematica, chiamata geometria analitica o geometria cartesiana, che tutti gli studenti delle Superiori conoscono. Essa studia le figure geometriche avvalendosi delle coordinate cartesiane. Queste ultime cosa sono? Sono le coordinate...
Superiori

Come capire se due rette sono parallele tra loro

Si dicono parallele due rette che, prolungate all'infinito da entrambi i lati, non si incontrano mai. È una condizione presente molto spesso nei problemi di matematica. Spesso si chiede direttamente se le rette sono parallele, oppure questa verifica...
Superiori

Come trovare i punti di una retta data l'equazione

La retta è l'insieme dei punti che forma una linea. Essa non ha inizio e non ha fine. In matematica essa viene definita da una equazione. L'equazione della retta è scritta nella forma esplicita come Y = mX + q. La m rappresenta l'inclinazione della...
Superiori

Come trovare l'equazione della retta in geometria analitica

Se il vostro insegnante vi ha assegnato un problema da risolvere di geometria analitica, e nello specifico vi chiede di trovare l’equazione della retta, non è il caso di preoccuparvi, poiché nei passi successivi di questa guida troverete la soluzione...
Superiori

Trovare Il Centro E Il Raggio Di Una Circonferenza Nel Piano Cartesiano

In questa guida parleremo di matematica, ed in particolar modo ci occuperemo di come trovare il centro ed il raggio di una circonferenza all'interno del piano cartesiano. Innanzitutto ricordate la definizione di circonferenza (in geometria e in aritmetica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.