Come rappresentare una proiezione conica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il cono, in geometria, è un solido che si ottiene ruotando un triangolo rettangolo attorno ad uno dei suoi cateti. Quindi l'asse del cono è proprio il cateto intorno al quale questo solido si realizza. La base del cono è dunque un cerchio iscritto dall'altro cateto. Mentre il vertice di questo solido è il punto dell'asse opposto a quello dell'intersezione con la base. Gli oggetti di natura simile a questo solido, cioè il cono, si definiscono come conici. Anche le curve o le figure piane ottenibili dall'intersezione di un piano con questo solido, si definiscono coniche. Rappresentare una proiezione conica tuttavia, non di rado crea problemi agli studenti di ogni ordine e grado. Innanzitutto procuratevi i gli oggetti nella lista dell'occorrente. Fatto questo seguite le chiare e semplici istruzioni tecniche qui elencate. In modo pratico e veloce, riuscirete a rappresentare una proiezione conica di due rette parallele e incidenti un piano, dato un o stesso punto proprio. Vediamo, quindi, attraverso questa semplicissima guida, come rappresentare una proiezione conica.

27

Occorrente

  • Foglio da disegno
  • matita
  • righello
  • squadrette
  • gomma
  • micromina
37

Per cominciare a rappresentare una proiezione conica, occorre tracciare su di un foglio di disegno, con l'aiuto di matita e squadretta, due rette tra di loro parallele. Nominatele r, s, e assicuratevi che risultino incidenti ad un piano o quadro. Dopo di ciò, prosegui il tuo elaborato grafico, indicando con TR, la traccia della retta r, e con TS, la traccia della retta s.

47

A questo punto, proietta tutti i punti della retta r, da un centro verso il punto proprio P, ottieni un piano proiettante, da nominare con un altra lettera greca. Allo stesso modo, se proietti i punti della retta s, dallo stesso punto proprio P, ottieni un altro piano proiettante. Quindi i due piani ottenuti, non risultano tra di loro paralleli. Essi, infatti, s'intersecano dando vita ad una retta parallela sia alla retta r che la retta s. Tale retta, t, è la retta originata da tali piani. Se avete eseguito bene i passaggi le vostra proiezione conica dovrebbe iniziare a prendere forma.

Continua la lettura
57

A questo non vi resta che seguire l'ultimo passo di questa guida su come rappresentare una proiezione conica. Pertanto, dividete i due piani con un altro piano trasversale, si originano due rette d'intersezione incidenti. Quindi ne deriva che la retta r¹, che è l'immagine della retta r sul piano. Viceversa la retta s¹, è l'immagine della retta s, sullo stesso piano di riferimento. Queste due ultime rette sono le rette convergenti in uno stesso punto O. Per cui noterai, che una proiezione conica non mantiene il parallelismo. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consiglio vivamente di studiare un po' di Geometria, per avere una conoscenza anche teorica dell'argomento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come eseguire una proiezione ortogonale di un cono

L'attenzione in classe semplifica molto la comprensione di concetti complessi, come quelli matematici. Dovrai prendere appunti nonché chiedere chiarimenti all'insegnante o ad un compagno in gamba. Tuttavia, puoi anche consultare internet. Il web è una...
Superiori

Come determinare l'equazione di un'ellisse per condizioni

In geometria, un'ellisse è una curva piana ottenuta intersecando un cono con un piano in modo da produrre una curva chiusa. Affinché la sezione conica produca una curva chiusa, l'inclinazione del piano deve essere superiore a quella della generatrice...
Superiori

Come determinare l'equazione di un'ellisse

In questa guida parleremo di una disciplina abbastanza ostica a buona parte degli studenti, ossia la matematica. Nello specifico, ci occuperemo della geometria, che è un ramo della matematica. A proposito di geometria, introduciamo la definizione di...
Superiori

Come proiettare una retta perpendicolare al Piano Verticale

Eccoti qua, devi fare i compiti a casa e non sei stato attento alla spiegazione del professore. Devi proiettare su tre piani una retta perpendicolare al Piano Verticale e ti starai chiedendo "... Sarà uguale alla proiezione delle altre rette? Ebbene...
Superiori

Come trovare le rette tangenti a una parabola

In geometria, la parabola è una figura piana e la sua definizione è la seguente: È il luogo geometrico dei punti equidistanti da una retta che è detta "direttrice" e da un punto fisso, detto "fuoco". La parola "parabola" deriva dal greco ed è un'intersezione...
Superiori

Come trovare la correlazione tra parabole e iperbole

L'ellisse è una curva su un piano circostante su due punti focali, tale che una linea retta tracciata da uno dei punti focali a qualsiasi punto sulla curva e indietro all'altro punto focale, ha la stessa lunghezza per ogni punto della curva.La parabola...
Superiori

Come eseguire la proiezione ortogonale di un cilindro

Hai dimenticato la spiegazione che ha fatto la tua insegnante o non hai capito bene come eseguire una proiezione ortogonale di un cilindro? Bene, sei arrivato nel sito giusto! Seguimi, e riuscirai a portare a termine il tuo compito! La proiezione ortogonale...
Superiori

Come Ottenere La Prima Rappresentazione Del Cerchio

Se volete rappresentare un cerchio su piano, siete nel posto giusto. Iniziamo per prima cosa con qualche definizione di base, per comprendere meglio il lavoro che andiamo a svolgere. Infatti, il cerchio è una figura geometrica che appartiene ad un piano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.