Come rappresentare il teorema di Torricelli

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Uno degli argomenti di fisica studiati all'Università, per superare il rispettivo esame, è rappresentato dal teorema di Torricelli; premesso che esso non è affatto noioso da affrontare (anzi, suscita anche un certo interesse), quello che afferma può essere tranquillamente applicato nella vita pratica, per cui vale la pena conoscerlo: dunque, nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi, vi spiegherò brevemente come bisogna rappresentare efficacemente questo specifico teorema!!!

26

Innanzitutto, è necessario disegnare un determinato serbatoio, che deve avere le seguenti proprietà: molto grande, ma non troppo alto; avente, sul lato inferiore, un'apertura dal diametro ristretto; contenete un liquido, come potete osservare nella figura qui riportata!!!

36

Per applicare il teorema di Torricelli, dovrete calcolare la velocità di uscita del liquido contenuto nel serbatoio dal foro collocato inferiormente. Per poter effettuare questo calcolo, dovete utilizzare la equazione di Bernoulli, che è rappresentata dalla formula p + ρ g h + ρ (v^2 / 2) = costante, dove: "p" rappresenta la pressione atmosferica esterna; "ρ" è la densità; "g" è la accelerazione gravitazionale; "h" è l'altezza; "v" è la rapidità di deriva!!!

Continua la lettura
46

Siccome tale equazione di Bernoulli è una costante, potrete porre p1 + ρ g h1 + ρ (v1^2 / 2) = p2 + ρ g h2 + ρ (v2^2 / 2): praticamente, è rappresentata la formula relativa al cielo del serbatoio (1) e quella riguardante il foro posizionato in basso (2)!!!

56

Avendo posto, inizialmente, che il serbatoio è molto grande e non troppo alto, potrete porre "v1" uguale a "0", semplificare "p1" e "p2" da entrambe le parti della equazione di Bernoulli, e rendere nullo "h2", perché considerate soltanto il livello del liquido: pertanto, si avrà ρ g h1 = ρ (v2^2 / 2)!!!

66

All'ultima formula appena scritta, dovrete eliminare la densità da entrambe le parti della medesima e mettere un po' di ordine, facendola diventare v2 = radq (2 g h1): questa cosi ottenuta è analoga alla equazione di caduta di un grave. Infine, potrete affermare che Torricelli dimostrò che la velocità di deriva dipende dal livello del liquido presente all'interno del serbatoio e non dalla sua estensione!!!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Teorema di Stokes: dimostrazione

Nella geometria differenziale, ossia lo studio di oggetti geometrici come curve e superfici, il Teorema di Stokes è un enunciato riguardante l'integrazione delle forme differenziali. In particolare è volto a generalizzare i teoremi di calcolo vettoriale...
Università e Master

Teorema di Bolzano: dimostrazione

Il "Teorema di Bolzano" (o "teorema degli zeri per le funzioni continue") prende il nome dal matematico e filosofo boemo Bernard Bolzano, vissuto tra il XVIII ed il XIV secolo. Tale teorema (da non confondere con il "teorema di Bolzano-Weierstrass" sulle...
Università e Master

Teorema di Löwenheim-Skolem: dimostrazione

In questo articolo vorrei illustrarvi la dimostrazione del Teorema di Löwenheim-Skolem. Il Teorema di Löwenheim-Skolem si chiama così perché prende il suo nome dai suoi matematici ideatori Leopold Löwenheim e Thoralf Skolem. Il Teorema di Löwenheim-Skolem...
Università e Master

Teorema dei valori intermedi: dimostrazione

Il teorema dei valori intermedi è uno dei più importanti in matematica: esso serve infatti per arrivare, attraverso dei ragionamenti successivi, a definire il famoso e importante teorema di Weierstrass. Con i passaggi che seguono andremo a vedere nello...
Università e Master

Teorema di Lagrange: dimostrazione

Quante volte abbiamo provato la dimostrazione di un teorema ognuno con il proprio modo di dare risultati diversi. Il Teorema di Lagrange nella sua dimostrazione non è così intuitivo per chi non dimostra conoscenze matematiche e geometriche. C'è chi...
Università e Master

Teorema di Lebesgue: dimostrazione

Il Teorema di Lebesgue, conosciuto anche come teorema di Vitali-Lebesgue, nel campo dell'analisi matematica è una proposizione che determina l'equivalenza tra una funzione e la derivata del suo integrale, ovvero un operatore che associa alla funzione...
Università e Master

Teorema di Eulero (aritmetica modulare): dimostrazione

Questa guida dal titolo "Teorema di Eulero (aritmetica modulare): dimostrazione" si prefigge di dimostrare cos'è. Il Teorema di Eulero può essere considerato in alcuni casi la conseguenza del teorema di Lagrange, che spiegherò in modo dettagliato nei...
Università e Master

Teorema di Descartes: dimostrazione

In geometria il teorema di Descartes è quel teorema che esprime la relazione tra quattro circonferenze tangenti tra di loro. Tale teorema può essere utilizzata anche per creare una quarta circonferenza avendone tre, dove naturalmente tutte quattro hanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.