Come rappresentare graficamente una funzione esponenziale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

Spesso e volentieri, studiando una materia tanto complessa nel suo genere, come può essere la matematica, si inciampa in ostacoli che inizialmente possono sembrare insormontabili, al punto tale da far scoraggiare chi tenta di capirci qualcosa e costringerlo a rinunciare. Nella matematica, questo accade perché quando si commette il primo errore senza accorgersi, quelli di dopo non potranno che essere solo futuri errori che daranno certamente un risultato errato nel calcolo in questione. In questa guida vedremo, più o meno nello specifico, come capire il significato di una funzione esponenziale, le sue caratteristiche e come la si deve rappresentare in un grafico.

212

Occorrente

  • libro di matematica
312

La funzione esponenziale

Cominciamo con il capire cosa si intende con "funzione esponenziale". In matematica, non si tende altro che un elevamento a potenza con la base del numero di Eulero e. E in questo modo, quella che chiamiamo come derivata della funzione, in realtà è la funzione stessa. La funzione esponenziale risulta utile in molti ambiti matematici, per esempio la trigonometria, le equazioni differenziali o le trasformate integrali.

412

Rappresentazione

La funzione viene solitamente rapprensentata con una e elevata per x oppure con la x. > 0, con "a" inteso come numero reale (non necessariamente un numero intero, ma anche frazionario o irrazionale) positivo e diverso da 1, si dice funzione esponenziale elementare ogni funzione scritta nella forma: y = a^x (y uguale a elevato x). Si deve invece escludere il caso in cui a = 1, poiché 1^x = 1, qualunque sia il valore di x e la funzione y = a^x diventa la retta di equazione Y = 1. È quindi basilare che, in una funzione esponenziale, a sia diverso da 1.

Continua la lettura
512

Distinzione crescente e decrescente

Bisogna tener presente che: A) se a > 1, allora la funzione y = a^x è una funzione crescente, ovvero quando crescono i valori di x, crescono conseguentemente anche quelli di y, in maniera molto rapida; B) se a

612

Particolarità della funzione

Ricordate che la funzione y = ex ha sempre le stesse caratteristiche. Infatti la funzione si presenta sempre crescente e soprattutto positiva. Possiede l'asintoto orizzontale nell' asse x, dove la curva tenderà sempre a -infinito. Il punto di intersezione fra la curva e l'asse y, sarà sempre pari a 0, 1. Infine, con l' aumentare delle x poste oltre il punto 1, la curva risponderà con una rapida crescita verso l' alto.

712

Forma nel grafico

Nella funzione esponenziale elementare y = a^x, rappresentata graficamente, l'asse delle ascisse (x) costituisce un asintoto (una retta che si avvicina alla funzione senza però intersecarsi ad essa) nella funzione. Il grafico della funzione esponenziale viene rappresentato con una curva che tende a crescere lentamente all'inizio e sempre più veloce andando avanti, in cui la funzione della variabile x è sempre in aumento e va crescente verso l'alto. Nel caso contrario, essendo quindi decrescente, inizierà velocemente e continuerà calando. Il semiasse negativo, sempre di x, è appunto un asintoto della funzione.

812

Costruzione del grafico

Possiamo anche avere capito tutto, ma nella matematica, per vedere se tutto ci è veramente chiaro come sembra, si devono provare i calcoli in pratica e fare più esercizi possibili, possibilmente diversi tra loro, per avere l'occasione di capire totalmente l'argomento e non focalizzarsi su un solo esempio.
La prima cosa da fare è ovviamente costruire un grafico, con due assi che ai intersecano perpendicolarmente tra loro, orizzontale x, verticale y.
Daremo poi dei valori alle assi, che devono corrispondere in entrambi per coordinamento di spazi (se in x 1 vale un quadratino, sarà lo stesso per y). Dopo aggiunti i valori non ci resta che seguire i giusti calcoli e la nostra funzione apparira da sé.

912

Esempio pratico

Cerchiamo di capire, se possibile, facendo un esempio. Prendendo le funzioni di equazione y = 2^x e y = 3^x vediamo rispettivamente che a = 2 e a = 3 (sono quindi funzioni crescenti). Costruendo il grafico, notiamo che y = 3^x cresce più velocemente di y = 2^x quando x > 0. Viceversa, prendendo le funzioni di equazione y = (1/2)^x (un mezzo elevato alla x) e y = (1/3)^x vediamo rispettivamente che a = 1/2 (un mezzo) e a = 1/3 (sono quindi funzioni decrescenti). Costruendo il grafico, notiamo che la curva y = (1/3)^x decresce più velocemente rispetto a y = (1/2)^x quando x

1012

Conclusioni

Ed ecco a voi, questa sarà la spiegazione basilare inerente alla realizzazione di un grafico che rappresenti una funzione esponenziale elementare. Ricordate sempre che in questo tipo di funzione la base sarà costante, l'esponente invece dovrà essere variabile. Ci sono però tanti casi in un solo argomento di matematica che toccarli tutti per comprendere interamente è molto difficile, è però consigliato prendere un libro di testo ed esercitarsi quanto più possibile, finché non sentiremo di padroneggiare al meglio l'argomento.

1112

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come rappresentare graficamente un ellisse

L'ellisse è una figura geometrica definita come il luogo dei punti del piano per i quali la somma delle distanze da due punti, definiti fuochi, è fissa. In altri termini, l'ellisse potrà essere definito come un cerchio dalla forma allungata in una...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione esponenziale

In analisi matematica si incontrano spesso delle difficoltà dovute al fatto che molti argomenti sembrano inizialmente ostici ma, una volta compresi a pieno, la strada sarà sicuramente più agevole. In particolare uno dei primi esercizi a cui si va incontro...
Superiori

Come disegnare il grafico di una funzione esponenziale

Una funzione esponenziale secondo la definizione matematica è un numero che viene elevato a potenza, partendo da una base che è un numero e che spesso è costituita dalla così detta base naturale o numero di Eulero “e”. Si possono studiare funzioni...
Superiori

Come determinare il segno di una funzione esponenziale

Il caso più semplice da determinare, non lasciatevi impressionare, le funzioni esponenziali a prima vista potrebbero risultare ostiche, personalmente anche io ai tempi del liceo, solamente sentendo il nome pensavo a un qualcosa di estremamente difficile,...
Superiori

Come rappresentare un grafico di una funzione matematica

In questa guida andrete a scoprire come rappresentare un grafico di una funzione matematica. Ebbene sì, le funzioni nascondono degli indizi, in particolare delle linee su un grafico. Si potrebbe trattare ad esempio della frequenza del vostro battito...
Superiori

Come risolvere graficamente una disequazione irrazionale

Non sei molto ferrato in matematica? Hai problemi a risolvere le disequazioni irrazionali? Per prima cosa devi sapere cosa significa essere difronte ad una disequazione irrazionale. La disequazione irrazionale, infatti, è una disequazione la cui incognita...
Superiori

Come calcolare la distribuzione esponenziale

La comprensione degli argomenti di matematica risulta piuttosto legata alla conoscenza delle nozioni basilari di fisica e viceversa. Basta pensare che numerosi grandi matematici risultano i maggiori esponenti fisici (come Johann Friedrich Carl Gauss,...
Superiori

Come rappresentare le funzioni esponenziali su una calcolatrice

Per ottenere in modo rapido delle informazioni riguardo l'ingegneria complessa, in particolar modo la rappresentazione grafica delle funzioni esponenziali, senza dover passare attraverso lunghi e laboriosi calcoli potete andare ad utilizzare una calcolatrice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.