Come Raffigurare Una Superficie Curva

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le scuole superiori a volte hanno alcune materie o argomenti che sono più complicati di altri, proprio per questo su questi è opportuno prestare molta attenzione per capire ogni cosa. Un argomento che per alcune persone può essere complicato ma che servirà come base per molti altri argomenti futuri è quello di raffigurare una superficie curva. Per rappresentare una superficie curva, data una linea curva piana su di un piano, le cui generatrici risultino ortogonali al piano della linea, vi suggeriamo di seguire attentamente le semplici e pratiche indicazioni tecniche qui descritte. Si tratta di un esecuzione grafica semplice, grazie alla quale riusciremo ad ottenere il grafico di una superficie curva, partendo da una linea curvilinea su di un piano. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • Foglio da disegno
  • matita
  • righello
  • squadrette
36

Per iniziare, dobbiamo semplicemente tracciare su di un foglio da disegno, con una matita (se non ci sentiamo molto sicuri possiamo aiutarci con una squadra da disegno), una linea curvilinea appartenente ad un piano generico, una volta fatto questo nominiamola per esempio con la lettera A. Disegniammo anche le generatrici di tale linea che sono dei punti della linea A e quindi di conseguenza sono punti del piano. Disegniamo quindi le traccie t¹ e t² del piano dato, così da originare le proiezioni della linea A, ottenendo quindi A' e A'.

46

A questo punto della rappresentazione grafica della linea curva sul piano di riferimento, si potrà già notare che più linee rette tracceremo più risulterà esatta e precisa l'immagine della linea curva ottenuta, quindi a seconda della precisione che ci serve decidiamo il numero di rette. Ora proseguiamo il nostro grafico, disegnando con cura le proiezioni delle generatrici che nascono da A' e A', come dato di partenza, in modo che risultino ortogonali al piano di riferimento della linea tracciata.

Continua la lettura
56

Per completare, essendo tutte le generatrici da noi tracciate perpendicolari al piano tra di loro risultano essere parallele e di conseguenza le loro immagini omonime sono tutte parallele tra loro e perpendicolari alle tracce omonime. Infine, staccando dalle generatrici dei segmenti uguali, ottiamo le proiezioni della linea curva, che rappresenta il bordo superiore della superficie curva ricavata, a seconda delle rette che abbiamo tracciato questa risulterà più o meno precisa. Se abbiamo eseguito correttamente tutti i passaggi e le istruzioni descritte in precedenza la linea curva risulterà realizzata correttamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come misurare la distanza lungo una linea curva

In varie situazioni, dai problemi scolastici a quelli della vita quotidiana, ci possiamo trovare ad avere bisogno di misurare la distanza tra un punto A e un punto B, che si trovano però agli estremi non di una retta (o di una linea spezzata), bensì...
Superiori

Economia: la curva di apprendimento

In economia, la curva di apprendimento, da non confondere con la curva di esperienza, è il concetto che descrive come le nuove competenze o conoscenze possono essere rapidamente acquisite inizialmente, anche se successivamente l'apprendimento diventa...
Superiori

Come calcolare la curva della distribuzione normale

Per distribuzione normale o gaussiana, si intende una funzione di densità di probabilità continua, la quale descrive il modo in cui si distribuiscono i valori assunti da una determinata variabile casuale. In statistica, la distribuzione normale viene...
Superiori

Come calcolare la distanza tra due punti su una curva

Siamo ormai agli sgoccioli, tra poco meno di due mesi le scuole giungeranno al termine e con loro arriveranno anche i così tanto attesi e temuti esiti di fine anno. Tanti bambini e ragazzi a Settembre passeranno alla classe successiva ma per alcuni la...
Superiori

Come calcolare la molarità con la curva di titolazione

Sciogliendo un pochino di sale (che rappresenta il soluto, ovvero l'elemento che viene sciolto) nell'acqua (che costituisce il solvente, ossia l'elemento che scioglie), si ottiene una soluzione liquida: dunque, la molarità è il rapporto fra le moli...
Superiori

Come trovare l'equazione di una curva quando si hanno i punti

L'equazione della parabola è determinabile se fissiamo determinate condizioni. Possiamo avere tre punti oppure possiamo avere, oltre i due punti, le coordinate che definiscono un terzo punto e che quindi ci faranno individuare la nostra curva con precisione....
Superiori

Come costruire una curva di titolazione di un acido forte con una base forte

La titolazione è un metodo analitico che impiega una soluzione standard per determinare la concentrazione di un'altra soluzione. Si ottiene aggiungendo alla soluzione di concentrazione incognita un'altra di composizione nota, in modo da determinare una...
Superiori

Come Calcolare il raggio di un cilindro conoscendone la superficie laterale e l'altezza

Il cilindro a sezione circolare è una figura geometrica solida che si ottiene a seguito della rotazione di un rettangolo (figura piana) intorno a uno dei suoi lati; le circonferenze derivanti costituiscono le basi del solido. Per semplicità e facilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.