Come raccordare due semirette parallele con due archi di cerchio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Costruire un raccordo non è assolutamente difficile, anzi è un lavoro che si risolve molto facilmente e rapidamente. Se vuoi raccordare due semirette parallele con due archi di cerchio di un raggio dato, ti basta seguire attentamente questa guida. Per disegnare un raccordo è molto utile capire cos'è un raccordo. Esso è la congiunzione di punti senza nessuna interruzione grafica, con fluidità.
TI spiegherò accuratamente come farlo, in modo che tu non abbia problemi. E adesso partiamo!

27

Occorrente

  • foglio
  • squadrette
  • compasso
  • temperamatite
  • matita
37

Per prima cosa è essenziale che tu prenda la squadretta e che tracci due semirette, le quali saranno indicate con le lettere r e s. Saprai bene che le semirette hanno un punto che segna l'inizio ma non hanno un punto che segna una fine, per tanto sono infinite.
Indica con P e Q i punti da cui escono le semirette, cioè l'estremità di ciascuna retta.
Ora riprendi la squadretta e unisci i punti P e Q e individua il punto medio del segmento che si verrà a creare ed indicalo con la lettera O. Ora traccia una retta m, che sia parallela alle semirette s e r, che parta dal punto prima trovato O.

47

Adesso prendi il compasso e centralo nel punto O e traccia, con un'apertura pari alla misura OQ, uguale ad OP (perché O è il centro del segmento). L'arco che intersecherà la retta m nel punto 1, che è il punto di raccordo dei due archi. Riprendi la squadretta e conduci le normali a P e a Q (le normali sono delle perpendicolari), che andranno ad intersecare la perpendicolare a PQ passante per 1 nei punti O' e O''.

Continua la lettura
57

Adesso, riprendi il compasso e centra il punto O', dai al compasso un'apertura pari a O'1 e descrivi l'arco Q1.
Il tuo problema è quasi finito, adesso non ti resta che puntare il compasso nel punto O' e descrivere, dando al compasso un'apertura pari alla misura O'1, l'arco 1P che completerà il raccordo.

67

Ora invece esaminiamo un altro caso. Nel caso in cui invece il tuo problema era di disegnare il raccordo tra due parallele in un punto P è molto più semplice fare in questo modo: Traccia due semirette parallele r e m. Prendi un punto P (o anche l'estremo) sulla semiretta r e da esso traccia la perpendicolare a r. Ora la perpendicolare a r nata nel punto P si incontrerà con la retta m in un punto, questo punto lo chiameremo Q. Trovando il punto medio del segmento PQ tracciamo una terza parallela alle prime due, r e m. Dal punto medio del segmento PQ, chiamato O, con il compasso, traccia l'arco che parte da P e finisce in Q. Ecco il tuo raccordo.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • usa sempre una matita ben appuntita

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come raccordare due segmenti perpendicolari

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire, come poter raccordare circa due segmenti perpendicolari. Cercheremo di eseguire il tutto, mediante il classico metodo del fai da te, in modo da essere in grado di mettere in pratica...
Superiori

Appunti: geometria del piano

Si definisce geometria del piano quella parte della geometria che si occupa dello studio di oggetti "a due dimensioni", appartenenti quindi a un piano. Fanno parte di questa categoria: i punti, i segmenti, le rette, le semirette, gli angoli e tutte le...
Elementari e Medie

Come dividere un angolo retto in tre angoli da 30°

La definizione di un angolo è la parte di piano compresa tra due semirette che presentano un vertice in comune. Un angolo retto misura 90°, ed è pertanto l'esatta metà di uno piatto. Il suo utilizzo in geometria piana è abbastanza diffuso e fondamentale...
Superiori

Ampiezze di angoli particolari

Si definisce angolo lo spazio compreso tra un vertice e due lati. Pertanto l'angolo non è altro che la parte di piano, illimitata, compresa fra due semirette aventi la stessa origine. Le due semirette sono definite lati dell'angolo e la loro origine...
Elementari e Medie

Come costruire un angolo congruente ad un altro

Un angolo, nell'ambito della materia della matematica, è una parte di spazio esistente tra due semirette. Le quali possiedono lo stesso vertice ed hanno quindi la medesima origine. Per angolo "congruente" ad un altro s'intende l'identica ampiezza di...
Superiori

Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica

L'assonometria è un metodo di rappresentazione grafica della materia che fornisce una visione d'insieme dell'oggetto. Nell'assonometria isometrica, gli assi x ed y sono inclinati entrambi di 30°, ma vedremo in seguito come costruirli con l'uso delle...
Università e Master

Criteri di congruenza dei triangoli: dimostrazione

In geometria si definiscono congruenti due poligoni che hanno stessa forma e dimensione. In maniera più rigorosa si definiscono congruenti due poligoni che possono essere trasformati l’uno nell’altro tramite operazioni isometriche, di traslazione,...
Superiori

Triangoli degeneri e triangoli ideali

Il triangolo è una figura geometrica piana (bidimensionale). È un poligono formato da tre angoli e da tre lati. La somma dei suoi angoli interni è sempre 180 gradi, in qualsiasi modo si possa variare i suoi spigoli e la sua altezza. Queste prerogative...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.