Come quotare un disegno tecnico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si utilizza un grafico per rappresentare un oggetto, quest’ultimo viene definito soltanto in termini qualitativi; tuttavia, per completare il processo risulta necessario aggiungere ad esso tutta una serie di informazioni di tipo quantitativo. Quotare un disegno tecnico significa dunque riportare tutte le indicazioni finalizzate a definire le dimensioni dell’oggetto rappresentato. Questi valori numerici vengono denominate, appunto, quote. In questa guida ci occuperemo di mostrarvi quello che è il procedimento da attuare e come lavorare per quotare correttamente un disegno grafico.

25

Conoscere le linee

Innanzitutto è fondamentale sapere che le quote vengono scritte in prossimità di linee, le quali collegano le dimensioni agli elementi del disegno cui si riferiscono; queste linee si suddividono in linee di misura e linee di riferimento: le linee di misura, come suggerisce il nome stesso, hanno la funzione di definire graficamente le dimensioni, la cui misura numerica è data dal valore della quota; le linee di riferimento, invece, delimitano le linee di misura e collegano queste alla dimensione considerata, consentendo di interpretare il valore numerico proposto. Ad ogni modo bisogna sapere che vi sono altri elementi costitutivi delle quote: le frecce terminali, che spesso terminano le linee di misura, e le linee di richiamo, che invece collegano alcuni elementi del disegno a cui vengono associati informazioni aggiuntive.

35

Scrivere le quote

Come principi generali da seguire, bisogna ricordare che i valori devono poter essere letti dalla base o dal lato destro del disegno; ogni parte o relazioni tra parti necessita quindi di essere quotata una sola volta; infine, tutte dimensioni devono essere espresse nella stessa unità di misura o, se così non fosse, bisogna indicare la discrepanza chiaramente. Mostriamo ora quello che, nelle vecchie norme, viene definito criterio A per definire il valore della quota. Rispetto alle linee di misura le quote devono essere scritte perpendicolarmente, leggermente al di sopra e non devono esistere linee che intersecano o separano il valore della dimensione; i valori, inoltre, si devono poter leggere dalla base o dal lato destro del disegno.

Continua la lettura
45

Quotare gli elementi

Vi sono inoltre dei casi specifici che bisogna approfondire per riuscire ad avere un quadro più definito della situazione. La quotatura di elementi fuori scala, per esempio, è un concetto che deve essere sottolineato. Se la figura da quotare è un angolo, la misura dovrà essere scritta all'esterno dello stesso oppure sovrapposta alla linea di misura, esattamente a metà. Ancora, quando si quota un diametro bisogna precedere il simbolo di una O tagliata al valore se non è ben chiaro che si tratta di un diametro; in caso contrario, invece, non deve essere riportato alcun simbolo. Le quote di raggi dovranno essere precedute dal simbolo R. Queste sono solo le principali quotature di disegni tecnici, per ulteriori approfondimenti e informazioni vi rimandiamo al seguente link http://www.larapedia.com/ingegneria_disegno_tecnico/quotatura_disegno_tecnico.html.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Diritto privato: la successione testamentaria

Anche se si tratta di un argomento delicato e difficoltoso, è importante capire come funziona la successione testamentaria. Si tratta un argomento legato al diritto privato spesso, abbastanza difficoltoso da capire perché comprende varie regole precise...
Superiori

Come eseguire il riparto diretto

Tra le varie materie più complesse da studiare, vi è sicuramente la matematica ma anche l'economia, che è legata appunto alla matematica. Tra moltissime lezioni complesse da svolgere e tra i vari compiti più difficili per uno studente che studia queste...
Elementari e Medie

Come costruire il pentagono in AutoCad

Il pentagono è una forma geometrica piana, delimitata da una linea spezzata chiusa. È possibile disegnarlo in molti modi, ma in linea con i tempi, che ci incoraggiano all'uso delle tecnologie, è possibile costruire tale figura geometrica con AutoCad,...
Università e Master

Come riconoscere se un'unità è a reggipoggio o a franapoggio

Nel caso in cui avessimo la necessità di leggere una carta geologica, uno dei fattori assolutamente fondamentali è quello di capire le geometrie delle unità geologiche, la loro immersione, inclinazione: fondamentalmente bisogna comprendere le relazioni...
Elementari e Medie

Idee regalo per le maestre

All'interno di questa guida ci dedicheremo ai regali. Nello specifico, come facilmente avrete notato tramite la lettura stessa della nostra guida, ora andremo a dedicarci a qualche utile consiglio sulle idee regalo per le maestre. Potrebbe servirvi, magari,...
Superiori

Storia: Gorbaciov e la Perestroika

Eccoci qui, a proporre come argomento qualcosa di storico ed anche molto importante, che ha riguardato un capitolo del nostro mondo.Stiamo parlando di Gorbaciov e la Perestroika, in modo tale da poter imparare chi era questo personaggio così famoso,...
Elementari e Medie

Fiumi e laghi più importanti dell'America del Sud

Il territorio di tutto il continente americano, rappresenta gran parte della superficie terrestre. Come tutti sanno, in tutto il territorio americano, a partire dal nord dove troviamo l'Alaska, e per finire nel sud, dove troviamo l'Argentina, possiamo...
Superiori

Contabilità IVA

L'IVA, acronimo di "Imposta sul valore aggiunto", è stata introdotta nel nostro sistema nel 1973, successivamente, la norma riguardante l'iva, è stata più volte rivista e modificata. L'iva è un imposta sui consumi, proporzionale al valore dell'oggetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.