Come progettare un asilo nido

Tramite: O2O 15/03/2017
Difficoltà: media
14
Introduzione

Prendersi cura dei bambini è sempre una bella cosa, soprattutto poi quando non sono i nostri. Aiutarli nella crescita in ambienti controllati come gli asili nido è sempre difficile, quindi scegliere la struttura migliore è sempre un rischio e mai qualcosa di troppo semplice. Se desideri aprire un asilo nido, devi sapere che non è affatto impresa semplice. Tuttavia, se sai come muoverti, come organizzarti e su cosa rivolgere la tua attenzione, le procedure si semplificano velocemente. Vediamo allora come progettare un asilo nido.

24

Scegliere la giusta struttura. Il primo passo da compiere è scegliere il locale adatto da adibire ad asilo nido. In particolare, presta attenzione a tre fattori rilevanti: innanzitutto, la zona dove è collocata la struttura. L'ambiente circostante dev'essere il più possibile pulito, incontaminato e sicuro; evita, quindi le zone pericolose ed inquinate. In secondo luogo, considera l'estensione del locale: esistono dei criteri ben precisi per stabilire la grandezza di un asilo nido. Infatti, i metri quadri devono essere proporzionali al numero di bambini che dovrà ospitare il tuo asilo.

34

Strutturare gli spazi interni. All'interno del tuo asilo nido, dovrai accuratamente organizzare i locali interni. Prima di tutto, stabilisci una zona per l'accoglienza ed un'altra adibita al deposito di carrozzine e passeggini. Poi, suddividi i locali in due settori: quello per i lattanti e quello per i divezzi. Una volta fatto ciò, per ciascun settore stabilisci le seguenti zone: zona armadietti, zona gioco, zona riposo, zona mensa, zona adibita alle cure igieniche. Ciascuno spazio dev'essere messo in assoluta sicurezza e presentarsi adeguato all'età dei bambini che deve ospitare.

Continua la lettura
44

Permessi, personale, attrezzature. Una volta sistemato il fabbricato, dovrai occuparti di alcuni aspetti più tecnici e burocratici. Procurati tutti gli strumenti necessari al corretto funzionamento della struttura: giochi istruttivi, tavoli e sedie adatti ai bambini, seggioloni, fasciatoi, box. Occupati della selezione del personale, valutando con estrema cura i loro requisiti: chi si occuperà dei bambini dovrà aver sviluppato una formazione scolastica ed un'esperienza ben precise. Assicurati di possedere tutti i requisiti, le licenze ed i permessi che occorrono per aprire il tuo asilo nido; l'autorizzazione viene rilasciata dallo Sportello per le Attività Produttive e viene rinnovata con scadenza triennale.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come progettare una lezione

Un piano di lezione di successo, è spesso dimostrato attraverso l'uso di fogli di lavoro, compiti a casa o un test. Personalizza il tuo programma di lezioni per incorporare tutti gli stili di apprendimento attraverso esercizi indipendenti e di gruppo....
Elementari e Medie

Scuola primaria: come risolvere i problemi dei primi giorni

La scuola primaria, più comunemente chiamata scuola elementare, è un passo importante per qualsiasi bambino. Si inizia a concepire il concetto di una vera e propria classe di scuola, fatta di studio, amicizie e tanta voglia di imparare. Però, come...
Elementari e Medie

5 consigli per preparare i bambini alla scuola elementare

I cambiamenti posso aiutare i nostri bambini a crescere e maturare, tuttavia essi possono anche diventare fonte di stress ed ansia. Fra i cambiamenti che tutti i bambini devo prima o poi affrontare, troviamo il passaggio dall'asilo alla scuola elementare....
Elementari e Medie

Come verificare la divisione con la prova del nove

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida...
Elementari e Medie

Storia: il trattato di Schengen

Il Trattato di Schengen ha abolito molte frontiere interne in Europa, garantendo la libera circolazione delle persone senza necessità del passaporto. La sua storia inizia nel 1985 e prende il nome dalla città di Schengen, in Lussemburgo, dove l'accordo...
Elementari e Medie

Come imparare a leggere

La lettura è una delle basi per l'apprendimento. Si impara a leggere a partire dalla prima elementare, quando il cervello è abbastanza sviluppato per cominciare a comprendere i caratteri di scrittura. Molti bambini, comunque, riescono a leggere le prime...
Elementari e Medie

Come imparare velocemente l'alfabeto

I bambini sono portati ad assimilare qualsiasi cosa come delle spugne. Nei primi anni di età il cervello dei bambini riesce ad assimilare tantissime informazioni. Proprio in questo periodo di vita, le maestre dell'asilo o i genitori dei bambini tendono...
Elementari e Medie

Il tuono di Pascoli: analisi e commento

Giovanni Pascoli è un autore italiano assai importante. Pasolini, che si laureò nel 1945 con la tesi “Antologia della lirica Pascoliana", sottolineò il debito della poesia italiana del Novecento verso il Pascoli. Moltissime sono le di lui opere esportate...