Come prevenire il tumore al seno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per sconfiggere il temuto tumore al seno, oggi si hanno a disposizione nuove e raffinate indagini di laboratorio, utili sia per "scovarlo" al suo esordio sia per frenare la sua avanzata, con probabilità di successo sempre più elevate. In questa guida vedremo quali sono i vari tipi di tumori al seno e come fare per poterli prevenire.

26

Il primo tipo di tumore che tratteremo è il tumore benigno chiamato "malattia fibrocistica" o "mastopatia fibrocistica" che sono assimilabili a normali disordini del processo di sviluppo e dell'involuzione che subisce la mammella nel corso della vita di una donna. Il "fibroadenoma" è un'alterazione della mammella che si presenta nella fase dell'adolescenza ma non rappresenta una malattia ma un semplice disordine. È caratterizza da un amento del numero delle cellule ghiandolari ma non è una crescita incontrollata come avviene nel caso dei tumori. Abbiamo poi le lesioni preinvasive che sono costituite da cellule maligne che non hanno ancora superato lo strato delle cellule epiteliali ma che potrebbero farlo in un breve periodo. Fanno parte di questa categoria il carcinoma lobulare e il carcinoma duttale, questi tumori non danno sintomi e non sono visibili con una mammografia. Infine abbiamo il tumore invasivo che si può classificare in: duttale infiltrante e lobulare infiltrante a secondo che si origini dall'epitelio dei lobuli o da quello dei dotti, prende il nome di tumore infiltrante perché parte dall'epitelio e si estende alle strutture vicine. La sintomatologia dipende dal tipo di tumore, dal suo diametro, dalla sua diffusione e dall'età della donna. Generalmente all'inizio si presenta una massa inferiore ai 5 cm con forma irregolare che può portare tumefazioni e sanguinamento del capezzolo e aumento del volume dei linfonodi ascellari. Se la massa è superiore ai 5 cm il tumore è già in stato avanzato e la mammella è dolente e arrossata e presenta tumefazioni estese.

36

Oggi riconoscere non solo la presenza di un tumore, ma anche il suo grado di aggressività è fondamentale per attuare strategie di cura più efficaci e mirate. Ed è possibile grazie a indagini diagnostiche sempre più raffinate, chiamate test molecolari, che analizzano la struttura delle cellule tumorali, e a farmaci mirati che agiscono su alcune cellule maligne.

Continua la lettura
46

L'attenzione dei ricercatori si è rivolta in particolare ai recettori, le strutture poste sulla superficie della membrana delle cellule, che, agendo come una sorta di antenna, sono in grado di captare i segnali dall'ambiente circostante, inviati attraverso determinate sostanze che si legano appunto a questi recettori determinando modifiche di comportamento della struttura.

56

Da alcuni anni è stato sviluppato un test particolare di laboratorio che permette di individuare i recettori HER2 e, di conseguenza, stabilire se il tumore osservato sia del tipo più aggressivo. Grazie a questo esame è dunque possibile definire meglio il tipo di cura e il decorso di tutta la malattia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuare visite specialistiche

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come superare l'esame di oncologia

Andando subito all'etimologia della parola oncologia, scopriamo che essa nasce dall'unione di due parole. La prima è oncos, ovvero massa, e la seconda è logos, ovvero studio. Ne deriva che il significato di oncologia è la scienza che studia le masse...
Università e Master

Trigonometria: applicazione delle formule di Briggs

Come probabilmente voi lettrici e lettori ben saprete, quando parliamo della trigonometria intendiamo quella branca dell'algebra che si occupa dello studio dei triangoli, partendo dai loro angoli. Il principale scopo della trigonometria è quello che...
Università e Master

Come calcolare le coordinate polari di un punto

Dato un sistema di coordinate cartesiane OXY nel piano cartesiano, è possibile calcolare un punto, situato sul piano ma anche su una mappa o su un grafico, avvalendosi delle cosiddette coordinate polari. Un sistema di coordinate polari non è altro che...
Università e Master

Formula di Eulero: dimostrazione

Leonhard Paul Euler può essere considerato il più grande matematico svizzero, vissuto nel periodo illuminista. Fu accostato dai suoi contemporanei ai più grandi matematici della storia, da Euclide a Pitagora fino a Newton. Dedicò i suoi studi a tutte...
Università e Master

Riduzione al primo quadrante e applicazione degli archi associati

Rispetto al passato è divenuto più semplice essere bravi a scuola, perché si hanno degli aiuti davvero notevoli dal mondo informatico. Mentre prima per reperire un'informazione gli studenti passavano ore a fare ricerche sulle enciclopedie, oggi con...
Università e Master

Come prepararsi per l'esame di topografia

In questa guida, vogliamo darvi una mano concreta, ad imparare come e cosa fare per prepararsi, nella maniera più corretta ed efficace possibile, per l'esame di topografia, in modo da poterlo superare con dei voti molto alti. La prima cosa che vogliamo...
Università e Master

Legge della rifrazione

La rifrazione è un fenomeno fisico che si verifica quando un'onda si trova a dover superare la superficie di separazione di due determinati mezzi che hanno proprietà diverse o qualora nel mezzo di appartenenza si verificasse una disomogeneità. In particolare...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.