Come prepararsi all'esame di Analisi Matematica Due

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La matematica è da sempre la materia più ostica per qualsiasi studente, a partire dalle scuole elementari fino ad arrivare alle superiori e all'università. Questo perché in matematica ogni concetto è conatenato agli altri, per cui è necessario comprendere appieno ogni singolo argomento onde evitare di rimanere indietro con la preparazione rispetto al programma scolastico. L'esame di analisi di matematica due è il secondo dei due esami universitari che ogni candidato dovrà sostenere presso la facoltà di ingegneria. È inutile dire che per superarlo con successo occorre un'adeguata preparazione ed un notevole sforzo a livello di impegno. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come prepararsi all'esame di analisi di matematica due.

24

Argomenti

L' esame accademico di Analisi Matematica 2 costituisce, di norma, l'ideale prosecuzione di quello di Analisi Matematica 1, che ne costituisce quindi necessariamente un esame propedeutico. Da un punto di vista sintetico, ti posso dire che questo esame tratta argomenti simili alla sua versione di primo livello, ma con una visione notevolmente più estesa: infatti si passa dallo spazio a due dimensioni a quello tridimensionale. Centrale a tutto il corso è infatti il concetto di funzione a due variabili.

34

Successioni e serie di elementi

Altro studio ricompreso nella preparazione dell'esame universitario oggetto di questa guida è quello relativo alle successioni e serie di elementi. Ma mentre in esami più semplici gli elementi oggetti di successione/serie erano dei semplici numeri, qui sono, addirittura, delle funzioni. Quindi dovrai lavorare sulle successioni di funzioni e sulle serie di funzioni e non più su quelle di natura numerica. Come nella maggior parte di questi studi poi, il consiglio che mi sento di darti è quello di accompagnare costantemente lo studio teorico all'esercizio pratico, in quanto mentre la parte orale dell'esame verte sulle definizioni e sui teoremi del programma, la parte scritta riguarda sempre concreti esercizi: risoluzioni di derivate parziali, limiti e integrali doppi e così via.

Continua la lettura
44

Le funzioni

Ovviamente per la definizione stessa di funzione, nel caso di domini a due variabili, la rappresentazione funzionale, come intravisto nel passo precedente della guida, deve avvenire nello spazio a tre dimensioni. Quindi per prepararti a questo complesso esame dovrai innanzitutto imparare a fare i limiti delle funzioni a due variabili, rappresentate simbolicamente con l'espressione f (x, y). Poi ti dovrai confrontare con il calcolo differenziale applicato a f (x, y), cioè con il calcolo delle derivate parziali, che, essendoci due variabili indipendenti, puoi effettuare rispetto alla prima (in questo caso si dice che derivi rispetto a dx) oppure rispetto alla seconda variabile (e in quest'altro caso si parla di derivazione rispetto a dy).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come risolvere una equazione alle derivate parziali

La matematica non è un'opinione, diceva qualcuno! In effetti, se c'è qualcosa di preciso, rigoroso e non opinabile, questa è proprio la matematica, scienza univoca ed esatta. Se siete degli studenti di matematica, di fisica o di una delle numerose...
Università e Master

Come calcolare la divergenza di una funzione

La matematica universitaria è un bel po' diversa da quella delle superiori, vero? Sì e no diciamo, molti concetti, anche se all'inizio non sembra, sono semplici ampliamenti di argomenti già visti alle superiori, triti e ritriti. Il segreto per imparare...
Superiori

Come calcolare il gradiente di una funzione a due variabili

Durante il nostro percorso di studi, universitario o scolastico, può capitare di imbattersi in qualche tematica piuttosto spinosa. Una delle materie più ostiche e temute è sicuramente la matematica.La matematica è senza dubbio una tra le tematiche...
Superiori

Come calcolare i massimi e minimi di una funzione a due variabili

Quando si va a scuola o all'università, sono moltissime le materie in cui è difficile trovare un approccio immediato. Tra le varie materie più complesse, per molte persone la matematica rimane sempre al primo posto. I problemi dati dai teoremi che...
Superiori

Come prepararsi per gli esami di riparazione

Una volta si diceva "essere rimandati a settembre", poiché proprio i primi giorni di quel mese, poco prima dell'inizio del nuovo anno scolastico, si veniva chiamati a sostenere un'esame per dimostrare di aver recuperato le insufficienze su una o più...
Università e Master

Le derivate parziali

Dobbiamo prima di tutto comprendere il significato del termine di derivata:sia f (x) definita in un intervallo aperto (a, b) e sia x un punto di (a, b) si dice che la funzione f è derivabile nel punto x se esiste in finito il limite del rapporto incrementa...
Università e Master

Come calcolare lo jacobiano di una funzione

L'esame di analisi è alle porte e preferireste seriamente lanciarvi da una finestra? Niente paura e mantenete la calma. Oggi affronteremo un argomento all'apparenza difficile, ma che, come vedremo, non richiede niente di più delle conoscenze che già...
Università e Master

Come prepararsi per l'esame di topografia

In questa guida, vogliamo darvi una mano concreta, ad imparare come e cosa fare per prepararsi, nella maniera più corretta ed efficace possibile, per l'esame di topografia, in modo da poterlo superare con dei voti molto alti. La prima cosa che vogliamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.