Come preparare una soluzione salina

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La soluzione salina è conosciuta soprattutto con il nome di soluzione fisiologica. Essa è utilizzata in tantissime situazioni: per le infusioni endovenose, per le pratiche igieniche, per la pulizia delle lenti a contatto, per l'irrigazione nasale, per detergere le ferite traumatiche oppure operatorie, per istillazioni, per enteroclismi e per ipodermoclisi. Questa soluzione si usa generalmente per mantenere la pressione osmotica cellulare uguale alla pressione dell'ambiente esterno. Questo antico rimedio abbastanza utile in differenti occasioni è anche molto semplice da preparare. In questo tutorial si danno delle informazioni e dei consigli su come preparare una soluzione salina.

24

Le metodologie

La soluzione può essere preparata con due differenti metodologie: con un microonde oppure un semplice fornello. Nel primo caso per realizzare un litro di soluzione occorre versare 9 g di sale in un contenitore, poi bisogna aggiungere un litro di acqua calda ed inserire il contenitore in un microonde o in un bollitore, però non bisogna far bollire la soluzione. In seguito, utilizzando un cucchiaio, bisogna mescolare per far sciogliere il sale. Il secondo metodo prevede che le stesse quantità di acqua e sale devono essere versate in una pentola con un coperchio. La soluzione può essere utilizzata solo dopo che è stata portata a bollore per circa 15 minuti. La soluzione salina è composta da: acqua purificata e da cloruro di sodio. Ciò vuol dire che gli ingredienti fondamentali per preparala sono acqua distilla oppure già bollita precedentemente e sale marino non iodato; quest'ultimo deve essere privo di conservanti. La concentrazione normale della soluzione fisiologica contiene lo 0,9 % di NaCl che è il corrispettivo di 0,9 g di cloruro di sodio in 100 ml di acqua.

34

La conservazione

La soluzione per essere considerata sicura deve essere conservata in un luogo fresco; d'estate è preferibile conservarla in frigo per evitare eventuali contaminazioni. Se la soluzione salina non si consuma entro le 24 ore è opportuno buttarla e rifarne un'altra. Così facendo abbiamo sempre una soluzione salina sicura ed efficace.

Continua la lettura
44

Il raffreddamento

In entrambi i casi è fondamentale il raffreddamento della soluzione prima dell'utilizzo. Se decidiamo di conservarla occorre metterla dentro una bottiglia oppure in un contenitore chiuso ermeticamente. Esso deve essere sterilizzato con il calore; in questo modo si evitano le contaminazioni dell'ambiente esterno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare il punto di congelamento

Le proprietà colligative sono quelle proprietà di soluzioni che dipendono dal numero di particelle disciolte in una soluzione ma non sulle identità dei soluti. Per una buona approssimazione, non importa se il sale disciolto in acqua è il cloruro di...
Superiori

Come calcolare il punto di congelamento e di ebollizione

All'interno della presente guida andremo ad occuparci di calcoli, e più specificatamente, ci occuperemo di comprendere il metodo che ci permetta di capire come andare a calcolare sia il punto di congelamento e sia il punto di ebollizione.Lo faremo in...
Elementari e Medie

I sette re di Roma

La storia romana è composta da diverse età; con età si va ad indicare un certo periodo di tempo che caratterizza la vita di un uomo o di una civiltà. Studiare i sette re di Roma significa studiare il periodo storico più antico della città che parte...
Superiori

Vita e opere di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Giuseppe Tomasi di Lampedusa è certamente uno dei maggiori rappresentanti del Neorealismo italiano. Duca di Palma e Montechiaro e principe di Lapedusa, conosceva molto bene la lingua inglese, il francese e il tedesco, da giovane studiò infatti le principali...
Maturità

Come calcolare il pH di una soluzione tampone

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i n ostri lettori e lettrici, a capire come poter calcolare il ph di una soluzione tampone. Iniziamo subito con il dire che nella pratica di laboratorio come anche nella didattica scolastica – universitaria...
Superiori

Come calcolare la concentrazione di un sale

Molte materie come la matematica, la fisica e la chimica, rimangono nell'arco degli anni scolastici come materie abbastanza difficoltose per decine e decine di studenti, che non si applicano in maniera logica e continuativa nello studio. All'interno di...
Superiori

Come calcolare la percentuale in peso di una soluzione

Per calcolare la percentuale in peso di una soluzione, è importante avere le nozioni basilari della chimica. La chimica è una scienza che abbraccia molte materie, come la fisica e la matematica ed è abbastanza vasta e complicata. Le soluzioni in genere,...
Superiori

Come calcolare la solubilità del cloruro di argento in acqua pura

In questa guida andremo a spiegare nei dettagli come calcolare la solubilità del cloruro di argento in acqua pura. La suddetta operazione è una di quelle definite come reazione di solubilità, in questa operazione il cloruro di argento è un sale, nello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.