Come preparare un esame universitario in due settimane

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'università richiede costanza e determinazione. Il successo o l'insuccesso di un esame universitario richiede in primis una buona preparazione. Soprattutto, se l' obiettivo principale è quello di volersi laureare con il massimo dei voti è necessario dedicarsi allo studio in maniera costante e giudiziosa. Ogni esame va preparato con cura e nei tempi giusti. A volte accade però che alcuni di essi debbano essere sostenuti a breve distanza l' uno dell' altro. Cosicché può succedere di doversi preparare ad un esame in due settimane. Vediamo come fare con semplici ma utili consigli.

24

Gli esami universitari si svolgono più volte in una stessa sessione. Il consiglio è dunque quello di assistere ad almeno una di questa per poter avere un' idea più chiara sul come sarà svolto l'esame. Porre l'attenzione sulla modalità con cui vengono poste le domande e sugli argomenti " più gettonati". Ci si può confrontare anche sui diversi forum universitari, per scambiarsi appunti o dispense, con chi ha già sostenuto o si accinge a preparare l' esame.

34

La prima regola da seguire è quella di non farsi prendere dal panico. Occorre dunque stilare una vera e propria tabella di marcia dove non sono ammesse distrazioni. È importante rapportare la mole di studio al tempo che si ha a disposizione, in modo da frazionare lo studio in maniera equa. Una volta stabilito ciò, bisogna focalizzare l' attenzione sugli argomenti più importanti: la creazione di grafici stimola quella memoria fotografica importante per aiutare a ricordare quei concetti legati tra loro. Allo stesso modo si possono creare delle dispense personalizzate o delle mappe concettuali che riprendono i vari argomenti. È importante organizzarsi in modo tale che gli ultimi due giorni siano dedicati ad un riepilogo generale.

Continua la lettura
44

Non serve studiare tante ore al giorno. È sufficiente creare delle fasce orarie, dedicate e al riepilogo e all'apprendimento di nuovi argomenti, intervallate da pause anche di 10 minuti, approfittando per fare magari uno spuntino. Il nostro organismo è soggetto ad un forte sforzo, per cui occorre rifornire l' apporto calorico di cui necessita. La mente ha bisogno di staccare. Studiare ininterrottamente per più di 8 ore al giorno, rallenterebbe solo il ritmo di apprendimento. Non tralasciare i propri interessi e distrarsi aiuta la mente a rigenerarsi. Preparare un esame in 14 giorni non è impossibile. Con un buon e costante metodo di studio si può ottenere un eccellente risultato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come preparare un esame universitario con ottimi risultati

Durante il percorso scolastico si tende sempre a sottovalutare quanto sia importante trovare un giusto metodo di studio. Questo va preso in considerazione e sopratutto rivisto quando si va avanti con il percorso formativo. Il passaggio dal liceo al mondo...
Università e Master

Come preparare un esame universitario difficile

L'ansia che prende di mira lo studente universitario ogni qualvolta si avvicina la data dell'esame da sostenere, non ha mai risparmiato nessuno. Tutti, inevitabilmente, ne sono stati vittima e questo certamente non significa che non si è preparati, ma...
Università e Master

Come preparare un esame universitario

Ecco una semplice, ma efficace guida per preparare al meglio un esame universitario: sommersi da appunti, dispense, libri di testo e audioregistrazioni non sempre è facile barcamenarsi. Sicuramente si dovrà conoscere il programma, indispensabile per...
Università e Master

Come preparare un esame universitario di medicina

Spesso, gli studenti di medicina, si trovano ad affrontare esami molto vasti e molto complessi, quali anatomia, primo vero scoglio da affrontare, patologia medica e anatomia patologica. A volte l'esame è talmente vasto che, arrivati alla fine ci si è...
Università e Master

Come preparare un esame universitario di Patologia

Preparare un esame universitario può non essere facile; ancora di più se si è iscritti a una facoltà scientifica come Medicina, dove si possono trovare esami come Patologia. Questa materia si occupa sostanzialmente dello studio delle malattie ed è...
Università e Master

Come preparare un esame universitario da non frequentante

L'università si differenzia dalla scuole superiori per il fatto che gli aspiranti laureati non sono obbligati a seguire le lezioni giorno per giorno, bensì è possibile studiare anche tranquillamente a casa per poi presentarsi in sede universitaria...
Università e Master

Come preparare un esame universitario in 7 giorni

Durante il nostro percorso di studi all'università possiamo attraversare dei momenti, dei periodi davvero intensi dal punto di vista dell'impegno e dello studio. Questo il più delle volte ci porta ad avere dei ritmi forsennati e frenetici nel tentativo...
Università e Master

Cose da non fare prima di un esame universitario

Sappiamo quanto sia importante e faticoso prepararsi bene per un esame universitario. Ma per ottenere ottimi risultati, senza compiere salti mortali, sarebbe utile evitare una serie di pratiche sbagliate o controproducenti. Vediamo allora quali sono queste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.