Come porre una domanda in inglese

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se stai studiando l'inglese a scuola o stai frequentando un corso specifico, oppure ami viaggiare, ti sarai accorto che la struttura della frase è ben diversa da quella italiana e, in particolar modo, non è semplice formulare una domanda. Quando parliamo di domande, dal punto di vista grammaticale, immediatamente pensiamo che una domanda non è nient'altro che una semplice frase che termina con un punto interrogativo; ma nella realtà non è sempre così. Se non sai come porre una domanda in inglese non allarmarti, basta seguire alcune semplici regole. Questa guida ti aiuterà a risolvere qualsiasi problema legato all'utilizzo della forma interrogativa in inglese.

24

Soprattutto se hai viaggiato all'estero, ti sarai reso conto che è di fondamentale importanza saper formulare una domanda, quantomeno per riuscire a muoversi con disinvoltura.
La forma interrogativa si può ottenere facilmente se nella frase è presente il verbo to be, to have o i verbi modali. In tal caso, bisogna invertire il soggetto con il verbo: ad esempio "Are you english?" vuol dire "Sei inglese?"; oppure, "Are you from Italy? Che significa "Sei italiano?". Un altro esempio è "Have they lived here a long time?" ovvero, "Hanno vissuto qui per molto tempo?". In questa frase viene utilizzato il present perfect, in quanto nella domanda compare l'ausiliare have (avere) prima, il soggetto poi ed infine la forma del verbo al passato prossimo.

34

Infine, per la maggior parte delle domande contenenti le "question words" (what, where, when, how, who, which, whose), esse vengono formulate anteponendo il verbo ausiliare al soggetto o anteponendo il verbo ausiliare "to do". Ad esempio: "Why don't (forma negativa del verbo to do) you come?", che sarebbe "perché non vieni?". Nel passato (simple past) invece, i verbi "to be, to have" e quelli modali invertono sempre il soggetto con il verbo, coniugato però al simple past. Ad esempio, "Were you at school last week?" significa "Eri a scuola la scorsa settimana?".

Continua la lettura
44

Se invece si utilizzano altri verbi, e quindi non è presente un ausiliario, la questione cambia a seconda del soggetto nel presente indicativo. Per tutti i soggetti si deve usare la seguente struttura: verbo "to do", soggetto e verbo alla forma base. Ad esempio, "Do you speak English?" che significa "Parli inglese?" Se invece il soggetto è una terza persona singolare (he, she, it), c'è una particolarità: al posto di "to do" bisogna usare "does", poi il soggetto e il verbo. Ad esempio, "Does he speak English?" cioè "Lui parla inglese?".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come organizzare un corso di inglese per bambini

Se vi state chiedendo come organizzare un corso di inglese per bambini in un modo semplice ma efficiente, divertente ma proficuo, siete capitati nella pagina giusta. Non è semplice creare un contesto adatto all'apprendimento per i più piccini, poiché...
Elementari e Medie

Come Utilizzare To Do E To Make In Inglese

Per chi si avvicina allo studio della lingua inglese può sembrare difficile cogliere alcune caratteristiche idiomatiche. Nonostante sia, da un punto di vista morfologico e sintattico, una lingua più semplice dell'italiano, l'inglese presenta numerose...
Elementari e Medie

10 modi per insegnare l'inglese a tuo figlio

Sapere l'inglese è essenziale per integrarsi in modo consapevole nella cultura della nostra epoca. Sempre più attività richiedono la conoscenza di questa lingua e sempre più persone la utilizzano per scambiarsi opinioni, pareri e impressioni. Imparare...
Elementari e Medie

Come far appassionare tuo figlio all'inglese

La società di oggi è in forte e continua evoluzione e per molti genitori è diventato opportuno insegnare ai loro figli l'inglese. La conoscenza dell'inglese infatti è chiaro a tutti. Il bilinguismo è una profonda ricchezza per il proprio figlio per...
Elementari e Medie

Come usare il pronome personale soggetto in inglese

È ormai risaputo che la lingua inglese non consente di omettere il pronome personale soggetto nelle frasi. Tutto questo è causato dal fatto che a differenza della coniugazione italiana nei verbi, omettendo il pronome personale in inglese, non si capisce...
Elementari e Medie

Come imparare i numeri in inglese

L'inglese è sicuramente una delle lingue più parlate al Mondo e al giorno d'oggi è veramente molto importante riuscire ad impararla, sia perché essa potrebbe tornarci utile per ottenere un posto di lavoro e sia per effettuare un viaggio all'estero....
Elementari e Medie

Come Presentarsi In Inglese Al Primo Incontro

Al giorno d'oggi, la conoscenza della lingua inglese è di fondamentale importanza soprattutto nel mondo lavorativo, che sta diventando sempre più globalizzato. Ma oltre a tutto ciò, saper esprimersi bene in inglese è importante anche nei rapporti...
Elementari e Medie

Come insegnare inglese ai bambini

Al giorno d'oggi imparare almeno una lingua straniera è diventato praticamente un obbligo; infatti, è ormai noto che la lingua ufficiale del mondo sia diventata a tutti gli effetti l'inglese, per cui conoscerla significa avere tantissime opportunità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.