Come porre domande in inglese

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Spesso ci chiediamo come porre una domanda in inglese? Bene, per chi non ha praticità il semplice formulare una domanda, anche per chiedere un informazione, può sembrare difficilissimo. Devo però rassicurarvi, l'inglese è una lingua che se capita risulta davvero facile, l'importante è stare attenti a piccoli accorgimenti come i verbi e i loro tempi.
Sicuramente le nozioni scolastiche sembrano complicatissime ma in questa guida con semplici esempi tutto apparirà semplice. Fare domande in inglese non sarà più complicato.
Armatevi di buona volontà e tanta pratica.

27

Occorrente

  • lingua inglese
37

Innanzi tutto differenziamo i tipi di domande; quelle che iniziano sempre un verbo ausiliare (per chiedere conferma o come risposta), e quelle che iniziano con i pronomi interrogativi (chi, che cosa, come, dove, perché...)
La differenza di tra queste è che il soggetto e il verbo si scambiano posizione es:
- (you are) a football player (tu sei un calciatore)
- (are you) a football player? (tu sei un calciatore).

47

Abbiamo poi le "questions"con To Be che si formano mettendo prima il verbo avanti e poi il seguito della domanda es:
-(What are you) eating? (che cosa stai mangiando?)
Ci sono poi le domande con Si, No e il verbo To Have e si formano mettendo all'inizio della frase l'ausiliare poi il soggetto quindi il verbo e il resto della frase es:
- Have you got a dog? No I haven't (tu hai un cane?)
-do you have a dog? Yes I have.

Continua la lettura
57

Questions con i pronomi interrogativi (What, Where..)
Queste domande si formano mettendo all'inizio il pronome interrogativo poi il verbo e il resto della domanda es:
-What are you doing? (cosa stai facendo?)
-Where are you from? (da dove vieni?)
Possono essere formulate anche Questions senza pronomi interrogativi, quelle che cercano un consenso o dissenso, e si formulano cosi: ausiliare+ soggetto+verbo+il resto della domanda es:
- Do you like my new pen? (ti piace la mia nuova penna?)
Infine abbiamo le domande soggetto che si formulano in questo modo: pronome interrogativo, verbo, resto della domanda.
Es:
-Who wrote "Promessi sposi"? (Chi ha scritto i Promessi Sposi?)

67

Ovviamente quando si risponde in inglese è giusto NON limitarsi al semplice Si oppure No perché potreste risultare scortesi e sgarbati quindi si consiglia di rispondere come nell'esempio sotto riportato.
Se la risposta è positiva allora si può rispondere con Yes, I am.
Se la risposta è negativa si può rispondere con No, I am not..
Es:
-Do you have a pen? Yes, I have
-Have you got a pen? No, I haven't
Siamo giunti al termine di questa guida.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • fai attenzione al tipo di domanda

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come rispondere correttamente in inglese

Sei una persona che qualche volta parla in inglese? Vuoi sapere come fare per esprimerti correttamente in lingua inglese e quali sono le forme più giuste da usare? Vuoi sapere come rispondere in modo corretto alle domande che ti vengono poste in un...
Lingue

Come scrivere un tema argomentativo in inglese

La lingua inglese presenta una struttura delle frasi leggermente differente dall'italiano. Basti pensare alle coniugazioni dei verbi, che vogliono la "s" alla terza persona, la struttura delle domande oppure l'utilizzo degli aggettivi. Questi sono solo...
Lingue

La forma interrogativa in inglese

Negli ultimi anni, conoscere e parlare bene lingue straniere è davvero molto importante. Soltanto in questo modo è possibile viaggiare tranquillamente all'estero e cercare lavoro quasi dovunque. Tra le numerose lingue esistenti, quella da conoscere...
Lingue

Come scrivere un'e-mail commerciale in inglese

Aggiornarsi sulle operazioni più semplici di informazioni internazionale è ormai all'ordine del giorno. Per richiedere informazioni o per acquisti vari, a livello internazionale, serve individuare un metodo di layout per le e-mail commerciali, che vanno...
Lingue

La fonetica inglese

La fonetica è un argomento tanto delicato quanto complesso; impossibile sarebbe quindi leggere delle parole inglesi utilizzando la fonetica italiana, in quanto nonostante la materia sia la medesima, si riferisce a due diversi alfabeti. Il rischio è...
Lingue

Lingua inglese: 5 regole da non dimenticare

L' inglese è una delle lingue più parlate al mondo, ma nonostante sia insegnata fin dalle elementari, alcune persone continuano a trovare difficoltà. In realtà, però, bastano alcuni semplici accorgimenti per evitare gli errori più comuni. Ecco le...
Lingue

Come ripassare la lingua inglese

Se devi affrontare un colloquio di lavoro, superare un'idoneità universitaria, intraprendere un viaggio all'estero o anche solamente se devi incontrare un amico statunitense, sarà sicuramente necessario dover ripassare la lingua inglese in poco tempo,...
Lingue

Come esprimere l'orario in inglese

Al giorno d'oggi la lingua inglese è la più diffusa e parlata al mondo. Che sia per lavoro o semplicemente per fare una vacanza all'estero, è fondamentale avere un minimo di conoscenza di questa meravigliosa lingua. Sotto cercherò di spiegarvi una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.