Come pianificare una lezione

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Se siamo diventati degli insegnati da poco, sicuramente sapremo che uno dei maggiori problemi è sicuramente quello di riuscire ad organizzare una lezione che sia il più possibile coinvolgente in modo da riuscire ad attirare l'attenzione di tutti i nostri studenti. Su internet potremo trovare alcune interessantissime guide, redatte da chi svolge questo lavoro da molto tempo, che ci forniranno una serie di consigli molto utili per riuscire ad organizzare delle bellissime lezione e coinvolgere tutti gli alunni. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a pianificare correttamente una lezione.

25

Occorrente

  • Seguire i consigli riportati nella guida.
35

Conoscenza degli studenti

Il primo passo consiste nel fare conoscenza con i propri studenti. Infatti è fondamentale sapere quali sono i loro punti di forza e quali argomenti invece risultano più difficili da comprendere in modo da impostare una lezione che tutti possano seguire. Fatto ciò è necessario pensare agli studenti che hanno particolari difficoltà o esigenze, ovvero coloro che hanno disturbi dell'apprendimento, quelli che sono pigri, sbadati o semplicemente maleducati e molesti. La lezione deve essere coinvolgente soprattutto per loro, in modo da smuoverli dal torpore e catturare la loro attenzione in modo che seguano assieme al resto della classe.

45

La partecipazione della classe

È importantissimo non trascurare mai la partecipazione della classe e allo stesso modo bisogna chiedersi cosa si aspettano di imparare gli studenti, cosa si desidera che essi abbiano appreso alla fine dell'ora. Nella pianificazione di una lezione è fondamentale rendersi conto dove urge soffermarsi in modo che tutti possano capire e partecipare alla spiegazione. Di tanto in tanto bisogna porre domande e intavolare discussioni in modo da vedere quanti effettivamente stanno seguendo o meno. Inoltre è bene che i concetti chiave vengano ripetuti più volte in modo che vengano appresi da tutti.

Continua la lettura
55

L'attenzione degli alunni

Spesso gli studenti si distraggono e si annoiano e vedere un insegnante che presta loro poca attenzione li spingerà a considerare l'ora di lezione come un passatempo o una pausa, cosa assolutamente non gradita. Bisogna, invece, mantenere il contatto visivo con gli alunni per stabilire un rapporto empatico con la classe che, se si rende conto di essere presa in considerazione, sarà molto più propensa a collaborare. Per questo motivo è fondamentale non trascurare nessuno e cercare sempre di coinvolgere tutti gli alunni senza però fargli credere che sia una interrogazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come memorizzare una lezione scolastica

Quante volte vi sarà capitato di dover affrontare un esame, una prova e di non riuscire a trovare la giusta concentrazione, e trovare difficoltà nel memorizzare nozioni, dati e quant'altro. Vediamo come fare per poter affrontare al meglio questo tipo...
Università e Master

Come pianificare un corso online

La pianificazione della lezione di un corso (sia che si svolga in aula, sia che si trovi online) è uno degli elementi più importanti per il successo del corso stesso. Molte aziende sottovalutano il lavoro che si trova dietro alla preparazione di un...
Università e Master

Come pianificare gli esami universitari

Quando un giovane decide di proseguire il suo percorso di studi iscrivendosi ad una facoltà universitaria, sa che si troverà davanti una modalità didattica molto diversa da quella prettamente scolastica. Se a scuola i ritmi sono scanditi dai professori,...
Università e Master

Errori da non commettere all'Università

È pensiero comune che il periodo dell'università sia uno dei momenti più intensi e formativi nella vita di ciascuno di noi: la prima vera libertà, le prime responsabilità, soddisfazioni e fallimenti, gente nuova e tanta, il mondo del lavoro che si...
Università e Master

Come preparare un esame di letteratura

Sarà capitato innumerevoli volte a studenti liceali o universitari di dover preparare un'interrogazione o un esame di letteratura italiana o straniera. È importante non lasciarsi pervadere dal panico e abbandonarsi allo sconforto dinanzi a pile di libri...
Università e Master

Come trascrivere le lezioni audio in maniera veloce

Diverse volte può capitare di non poter andare a seguire una lezione scolastica, un convegno oppure una riunione alla quale non si dovrebbe mancare. Può anche avvenire che, in quel dato momento non si riesca a trascrivere tutto quello che viene detto,...
Università e Master

Storia greca: come prepararsi all'esame

Come ogni esame universitario, anche quello di Storia Greca, presenta delle difficoltà da non sottovalutare. Prepararsi per affrontare la prova d'esame comporta per lo studente un lavoro impegnativo, poiché i contenuti richiesti dai docenti sono parecchi,...
Università e Master

Come Seguire Al Meglio Le Lezioni Universitarie

Alla fine dei cinque anni di liceo, risulta sempre molto difficile la scelta dell'università che si vorrà affrontare negli anni a seguire. L'università, ovviamente com'è giusto che sia, è seriamente molto più impegnativa rispetto a tutte le scuole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.