Come partecipare all'Erasmus

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'ERASMUS è un'esperienza che la maggior parte degli studenti desidera provare durante la propria carriera didattica. Questo programma dà la possibilità ad uno studente universitario europeo di partecipare alle attività didattiche di un altro paese. Gli esami che vengono sostenuti all'estero sono legalmente riconosciuti dalla propria università. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile partecipare all'ERASMUS.

25

Informarsi sul bando

La prima cosa da fare è quella di informarsi sulle date di uscita del bando (generalmente viene pubblicato nel mese di febbraio) da cui si possono attingere tutte le informazioni dettagliate. Di solito ogni università mette a disposizione un numero di posti limitati per ogni corso di laurea. È opportuno rivolgersi all'Ufficio Relazioni Internazionali (URI) della propria università oppure si deve consultare il sito della facoltà per avere notizie in merito. Possono presentare domanda di partecipazione tutti gli studenti, indipendentemente dal reddito oppure dal merito. Spesso le richieste sono superiori rispetto al numero di posti messi a disposizione dalle facoltà per cui viene fatta una selezione.

35

Cosa fare per partecipare

Quando si compila la domanda viene richiesto di allegare un altro modulo: il Learning agreement. In questo documento bisogna indicare quali sono gli esami che si vogliono dare nell'università straniera che è stata scelta. Inoltre, bisogna specificare se si va all'estero per svolgere delle ricerche utili alla redazione della propria tesi di laurea. Dopo aver inviato sia la domanda di partecipazione che il relativo modulo allegato bisogna attendere l'eventuale convocazione per il colloquio.

Continua la lettura
45

Cosa fare in caso di idoneità

Se si è idonei è consigliabile cominciare a prendere contatti per la ricerca dell'alloggio. Non tutte le università sono organizzate con delle sedi riservate agli studenti Erasmus. Se si verifica questo caso è opportuno comprare i giornali dove ci sono gli annunci per affitti di camere. In alternativa si può scegliere di consultare la bacheca degli annunci della facoltà ospitante. Quando si ritorna dal periodo di studi all'estero bisogna presentare alla segreteria della propria facoltà tutta la modulistica necessaria per il riconoscimento degli esami dati. Se sono state lette attentamente tutte le indicazioni presenti nella guida non si hanno difficoltà a partecipare a questo programma.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • informarsi sul bando oppure consultare la bacheca della facoltà
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Erasmus in Germania: 10 cose da fare

La Germania è una delle mete più ambite per gli studenti Erasmus. La nazione, infatti, rappresenta una sorta di approdo sicuro nell'ambiente lavorativo, un posto in cui cercare un eventuale occupazione in futuro, al termine del percorso universitario....
Università e Master

Come scrivere una lettera motivazionale Erasmus

L'Erasmus è un programma di mobilità che offre agli studenti la possibilità di ampliare il loro curriculum e la loro formazione professionale studiando, lavorando ed effettuando delle esperienze all'estero. Lo stage può essere effettuato con qualsiasi...
Università e Master

5 motivi per fare un Erasmus in Germania

Al giorno d'oggi molti ragazzi partono per fare un'esperienza Erasmus in giro per il mondo. Ogni paese offre un tipo di esperienza unico che permette di imparare a vivere in una società diversa dalla propria. Le esperienze Erasmus sono da provare almeno...
Università e Master

Erasmus a Londra: 10 cose da fare

Una delle mete preferite dagli studenti Erasmus è la bellissima capitale inglese: Londra, destinazione ideale per imparare e migliorare il proprio livello di inglese, lingua ormai necessaria per accedere a molti settori professionali. Per chi studia...
Università e Master

Erasmus a Parigi: 10 cose da fare

L'Erasmus è un'esperienza unica che tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero avere la possibilità di sperimentare. Vivere in una città diversa in cui si parla una lingua sconosciuta e dove non si conosce nessuno non è certo facile. Questo cambiamento...
Università e Master

Come scegliere la meta per l'Erasmus

Scegliere la meta per l'Erasmus è una decisione molto importante. Se da una parte studiare in una città dell'estero comporta un'esperienza significativa ai fini del percorso umano e universitario, dall'altra implica essere lontano da casa. È importantissimo...
Università e Master

10 buoni motivi per fare l'Erasmus

L'Erasmus è un'esperienza che può cambiarti letteralmente la vita. Un periodo di tempo che difficilmente si può dimenticare: le persone che avrai conosciuto, i luoghi che avrai visitato e le emozioni, belle e brutte, che ti avranno travolto come uno...
Università e Master

Come trovare casa durante l'Erasmus

Se stai per partire per il tuo Erasmus, ed il conto alla rovescia ti ricorda che la data fatidica della tua partenza si avvicina ma non hai ancora trovato una casa in cui alloggiare, non disperare. Grazie a questa breve guida potrai raccogliere idee ed...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.