Come Parlare Inglese Senza Accento Italiano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La lingua inglese è sicuramente la più diffusa, utilizzata in diversi paesi dell’Europa e del mondo. Tale lingua è importante impararla perché la si trova in diversi ambiti: basti pensare alla tecnologia, ai videogames, ai programmi televisivi e al mondo di Internet. Inoltre, esigenze di lavoro e viaggi internazionali creano sempre più occasioni per parlare inglese. Quello italiano però, con relativi dialetti, è un accento molto duro da perdere. Molto spesso infatti un italiano che si cimenta parlando inglese diviene soggetto di ilarità per il suo accento. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi forniremo alcuni utili consigli per capire come riuscire a parlare in inglese correttamente, evitando che si senta l'accento italiano.

25

Per quanto riguarda i verbi sicuramente il maggior numero di errori si fa con la terza persona singolare. Attenzione: ricorda che in inglese la terza persona singolare vuole la S finale: un madrelingua non direbbe mai "he make". E, sempre per ragioni di diversità con la lingua italiana, quella stessa S dimentichiamo spesso di aggiungerla nel plurale dei sostantivi. In Inglese l'articolo indeterminato è lo stesso per il singolare e il plurale: la differenza è data proprio dalla S finale (che ricordati, non va mai inserita negli aggettivi!).

35

Molti errori di pronuncia invece riguardano le vocali. In italiano la maggior parte delle parole termina per vocale: questo probabilmente ti porta, soprattutto se sei ad un livello di studio principiante, a pronunciarla sempre anche in inglese. Se una parola anglosassone termina con una sola vocale invece quest'ultima, salvo eccezioni, sarà muta. Pensiamo proprio al verbo "make" o all'aggettivo "fake" o "sensitive".

Continua la lettura
45

Infine ti occorre sapere che anche la H in inglese ha una funzione quasi opposta di quella che assume nella lingua italiana. Da noi infatti rende duro il suono della C, ad esempio in "chiave". Nella lingua inglese invece CH ha un suono morbido, come in "chat", mentre la C da sola si legge in maniera dura. Anche i dittonghi sono spesso pronunciati all'italiana, soprattutto UI: la I non deve sentirsi ad esempio in "fruits" o "juice". Adesso che hai appreso tutte queste nozioni, esercitati nella lettura e nella pronuncia di frasi in inglese: vedrai che con un po’ di impegno, migliorerai notevolmente la tua dizione. Riuscire a parlare la lingua inglese correttamente non è difficile: l'esercitazione vi farà raggiungere infatti degli ottimi risultati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Greco: la prima declinazione del sostantivo

La prima declinazione è quella dei nomi il cui tema termina con la vocale alfa breve o lunga. Essa comprende prevalentemente nomi femminili, ma anche qualche nome maschile. Ricorda che in attico alfa lungo si è generalmente trasformato in eta; tuttavia,...
Elementari e Medie

Ortografia: l'uso corretto di accenti ed apostrofi

Come tutti noi ben sappiamo, l'ortografia e la grammatica italiana sono tra le più complesse che si conoscano, almeno all'interno dell'Unione Europea. L'italiano è una lingua difficile sia per gli stranieri, che per i piccoli italiani che affrontano...
Lingue

Lingua spagnola: gli accenti

Nella lingua spagnola gli accenti sono molto importanti e si trovano in moltissime parole, non sempre però sono scritti. Sebbene nel parlare molti accenti vengano pronunciati senza che se ne rende conto, nello scritto le cose cambiano e ogni accento...
Superiori

Grammatica italiana: gli errori più comuni

Lo studio della grammatica italiana, in alcuni casi, può rivelarsi complesso anche per chi è madrelingua. Basta pensare agli accenti, alle elisioni, ai troncamenti, alla coniugazione di alcuni verbi, alle regole grammaticali e alle loro eccezioni, che...
Lingue

Lingua ungherese: appunti di grammatica

La lingua ungherese appartiene al ceppo ugro-finnico e viene parlata in Ungheria, ma anche nelle zone circostanti come Slovacchia, Romania, Croazia, Serbia, Slovenia, Ucraina ed Austria per un totale di circa 13.6 milioni di parlanti come lingua madre...
Lingue

Come Pronunciare Correttamente Il Portoghese

Il portoghese è, ovviamente, la lingua parlata in Portogallo ed in Brasile. La storia del portoghese è dominata dai fenomeni connessi con la "Reconquista cristiana" contro i Mori. Si distinguono generalmente tre gruppi dialettali: a nord il galiziano...
Lingue

Lingua russa: una guida

Il russo è una lingua indoeuropea, che appartiene al ceppo slavo orientale. Viene parlata non solo in Russia, ma anche in ex repubbliche dell'Unione Sovietica. Questa lingua è priva d'inflessioni dialettali ed è la sesta più parlata al mondo, con...
Elementari e Medie

I 10 errori grammaticali più comuni

La grammatica italiana, com'è noto, è tra le più complesse nel settore della linguistica. Per un madrelingua non dovrebbe essere difficile evitare alcuni errori ricorrenti. Eppure esistono tanti "scivoloni" fin troppo comuni. Alcuni di essi entrano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.