Come Ottenere Un Epossido Da Un Perossiacido

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le reazioni della chimica organica sono davvero tantissime e molte si rassomigliano a tal punto da sembrare identiche. Esistono tuttavia moltissime alternative per ottenere uno stesso prodotto finale partendo da reagenti di natura relativamente differenti. In questa guida nello specifico ci occupiamo di farvi capire come ottenere un epossido da un perossiacido.

25

Occorrente

  • Manuale Chimica Organica
  • Provette graduate
  • Guanti da lavoro
35

La prima operazione che dovrete effettuare risulta piuttosto breve e semplice ma precisa, e consiste nell'analizzare la famiglia degli epossidi. Ovviamente, dovrete avere l'accortezza di non tralasciare nulla di importante e di concentrarvi particolarmente sulla loro nomenclatura, sulle formule di struttura e sulla stereochimica. Una volta terminata questa parte iniziale, cercate di ripetere la medesima operazione anche a riguardo della struttura dei perossiacidi e degli alcheni.

45

Una volta eseguito il precedente passaggio, dovrete semplicemente procedere alla scelta dell'alchene che desiderate far reagire, cioè il composto che costituirà la base organica dell'epossido. Cercate sempre di scegliere un composto piuttosto semplice per rendere la vostra operazione maggiormente agevole, quindi priva di una struttura ramificata. Il butene può ad esempio fare tranquillamente al caso vostro. Per proseguire la reazione, dovrete poi trovare anche un perossiacido che possa reagire con l'alchene precedentemente scelto. In questo caso vi conviene optare per un acido del tipo RC=OOOH. A questo punto, mediante una specifica reazione dovrete riuscire ad utilizzare il legame doppio dell'alchene, in modo da legare perfettamente l'ossigeno terminale del vostro perossiacido e quindi formare il corrispondente epossido.

Continua la lettura
55

Inoltre, è importante sapere che in questo particolare tipo di reazione, la stereochimica si mantiene perfettamente inalterata. A questo punto potete iniziare il vostro esperimento aldilà della semplice formulazione chimica basata su sigle e numeri, e generare la reazione chimica che vi consentirà alla fine di ottenere uno specifico tipo di epossido da un perossiacido. Per evitare di commettere degli errori di miscelazione delle sostanze reagenti, vi conviene acquistare delle provette di vetro graduate disponibili nei centri specializzati, oppure di facile reperibilità in qualche farmacia omeopatica. Infine il consiglio ulteriore è di usare dei guanti protettivi abbastanza spessi, poiché trattandosi di acidi particolarmente corrosivi è da evitare il contatto diretto con le mani.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Effettuare Un'Apertura Di Epossido In Ambiente Basico

Gli epossidi vengono classificati come eteri, nonostante le tante differenze. Per ambiente basico si intende una soluzione nella quale il pH (ovvero la concentrazione di ioni H+) è minore di 7.In questa semplice ed altrettanto utile guida scopriremo...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.