Come organizzare una giornata di studio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Organizzare una giornata di studio significa dedicarsi completamente all'apprendimento di determinati argomenti e concetti. Questo solitamente avviene quando bisogna affrontare un esame o un'interrogazione importante, che può essere determinante ai fini della promozione. Studiare bene significa innanzitutto concentrarsi appieno sulla materia oggetto dello studio; per riuscire in questa piccola "impresa" è necessario prima di tutto eliminare qualsiasi fonte di distrazione (TV, cellulare, computer, etc.). In questo modo, anche poche ore di studio potranno essere efficaci e sufficienti per riuscire a superare brillantemente l'esame o l'interrogazione. Vediamo allora come organizzare al meglio una giornata di studio.

26

Occorrente

  • organizzazione
  • giusto equilibrio tra studio e pause
36

Ricordiamo innanzitutto che la cosa più importante è essere presenti in quello che facciamo; nella fattispecie, prestare attenzione durante le lezioni ed applicarsi adeguatamente nello studio a casa fa risparmiare tempo e fatica. Ricordiamo che se non c'è concentrazione non si memorizzano i concetti. Quindi, se ci rendiamo conto che stiamo troppo tempo su una riga interrompiamo per un quarto d'ora, con una piccola pausa che ci aiuterà a ritrovare la concentrazione giusta per memorizzare. Dopo lo stacco, sarà più semplice ritrovare l'energia da dedicare al lavoro.

46

Per prepararci ad un esame dobbiamo per forza conoscere i testi di studio al 99%. Questo significa che dovremo considerare lo studio il nostro lavoro, e per questo motivo è importante essere costanti e metodici. Aprire i libri a giorni alterni, come studiare per mezz'ora o interrompere spesso l'attività è controproducente e rende molto più pesanti gli sforzi necessari al raggiungimento del nostro obiettivo.

Continua la lettura
56

Prima di studiare in gruppo o con qualche amico ricordiamoci che dovremo sentirci padroni dell'argomento di studio. Non è possibile ripetere un tema se prima non lo abbiamo letto e riletto da soli. Ognuno di noi memorizza in maniera diversa, con tempi e necessità diversi: c'è chi fa i riassunti, chi gli schemi, chi ripete piccoli paragrafi dopo averli letti. Dopo aver memorizzato più cose possibili potremo unirci al gruppo di studio e interrogarci a vicenda per migliorare.

66

Studiare con profitto non significa certo vivere unicamente per lo studio; prendiamoci qualche pomeriggio libero per distrarci, ci farà recuperare energie e volontà di fare. L'importante è saper valutare con attenzione quando farlo, ad esempio dopo aver raggiunto un traguardo impegnativo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come sostenere una buona interrogazione o compito in classe

Le prove di verifica sono il tormento di tutti gli studenti, perché sul loro esito complessivo viene calcolata la media dei voti che determinerà l'ultima valutazione. Sostenere una buona interrogazione o un compito in classe è fondamentale per conseguire...
Elementari e Medie

Come assegnare il voto ad un'interrogazione

La valutazione di un'interrogazione è l'aspetto più complesso del processo di insegnamento-apprendimento e lo dimostrano i diversi sistemi attuati nella scuola riguardo i voti. Curiosando, infatti, nel panorama internazionale o nella storia del sistema...
Elementari e Medie

10 regole per un buon rendimento scolastico

È risaputo. Chi ha buoni voti a scuola è favorito sia all'università che nel mondo del lavoro. Non di rado infatti gli annunci di lavoro prediligono persone con una media di voti abbastanza buoni.C'è chi è portato ad ottenere a scuola ottimi risultati,...
Superiori

5 modi per studiare poco con massimi risultati

Che tu sia uno studente delle scuole medie, superiori o dell'università, avere un buon metodo di studio e conoscere dei piccoli segreti su come studiare poco ed ottenere massimi risultati potrebbe tornarti utile. Bene, in questa guida vedremo 5 modi...
Superiori

Come organizzare lo studio

A volte ottieni cattivi risultati scolastici non per la mancanza di studio, ma perché probabilmente lo hai organizzato male, studiando tutto all'ultimo momento e quindi dimenticandoti (o facendo un minestrone) il giorno della verifica delle tue conoscenze....
Superiori

Come avere un buon metodo di studio

Se non avete ancora acquisito un corretto metodo di studio e non sapete come risolvere vostro il problema, non abbiate paura, perché c'è sempre tempo per imparare ad apprendere! A tale proposito, attraverso questa guida ci occuperemo di spiegarvi come...
Università e Master

5 trucchi per organizzare lo studio di una materia

Trovare un buon metodo per organizzare lo studio può essere certamente un modo per semplificare di molto una materia. Ognuno ha un proprio metodo, con cui si trova meglio, tuttavia esistono alcuni trucchi più universali che si adattano ad ognuno di...
Elementari e Medie

Come prepararsi alle ultime interrogazioni dell'anno

Oddio, ci siamo. Quando ormai è questione di giorni, quando il termine della scuola è vicino, scattano le fatidiche interrogazioni finali. Quelle più temute dagli studenti. Quelle che non bisogna assolutamente sbagliare. È infatti molto spesso dall'esito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.