Come organizzare un ottimo piano di studi giornaliero

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Un piano di studio è un programma organizzato dagli studenti che creano e delinea i tempi di studio e gli obiettivi di apprendimento. Proprio come con il lavoro o la scuola, gli studenti universitari sviluppano un programma di studio in cui possono segnare i giorni e gli orari nel loro calendario, dedicati allo studio. La creazione di un piano di studi non solo aiuta a diventare più organizzati, ma detiene anche responsabili i propri risultati di apprendimento. Se siamo studenti che seguono corsi on-line, un piano di studio è ancora più importante, in quanto dovremo disporre di maggiore auto-disciplina e di molta determinazione per completare i vostri studi senza i promemoria costanti di un istruttore. Un piano di studio è un modo efficace per aiutare a navigare attraverso l'educazione universitaria in modo organizzato. Ecco come organizzare un ottimo piano di studi giornaliero.

26

Occorrente

  • Dividere il pomeriggio in due fasi
  • costanza
36

La cosa più importante da fare, è quella di cercare di scandire i ritmi della nostra giornata, nello specifico del pomeriggio. È molto importante dividere il tempo per lo studio dal tempo per noi stessi. Studiare poco può essere dannoso, e a lungo andare il rendimento scolastico potrebbe davvero risentirne in maniera pesante.

46

Dopo aver deciso quante ore vogliamo dedicare allo studio, dovremmo dividerle ulteriormente in altri spazi in modo che tutte le materie vengano incluse nel nostro piano organizzativo. Un metodo davvero molto efficacie, potrebbe essere quello di cominciare lo studio apportando una rapida infarinata di tutto quello che è stato spiegato durante la mattinata a scuola. Con la mente "fresca" è molto semplice ricordare le varie spiegazioni ricevute, nel caso avessimo dubbi possiamo sempre creare delle note a margine dei libri o su di un quaderno utilizzato per appunti di questo tipo, in modo da ricercare poi ulteriori chiarimenti e approfondimenti.

Continua la lettura
56

Se decidiamo di seguire questo metodo, dovendo dare solo un rapido sguardo e non impegnarci in uno studio approfondito, possiamo dividere il tempo che vogliamo dedicare allo studio in due parti le quali, a loro volta, saranno separate da un piccolo intervallo di circa 15 minuti, in questo modo daremo alla nostra mente un momento di pausa per rilassarsi. Mai oltrepassare la soglia del quarto d'ora di pausa, altrimenti rischieremo di non aver più voglia di tornare ad applicarci allo studio. La seconda parte del pomeriggio potrebbe essere invece dedicata al ripasso di tutte le materie presenti nella giornata scolastica successiva.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vogliamo che questa metodologia funzioni, dovremmo essere molto costanti nella sua applicazione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

5 letture per bambini dislessici

La dislessia è un Disturbo Specifico dell'Apprendimento (DSA) che consiste nella difficoltà a leggere e comprendere correttamente un testo. Questo è un disturbo che può avere causa genetiche o traumi psicologici e on è assolutamente da sottovalutare.Nel...
Università e Master

Come studiare e lavorare allo stesso tempo

In questa guida siamo pronti a proporvi il metodo per capire come poter studiare ed anche lavorare, allo stesso tempo, senza incorrere in alcun tipo d'intoppo o problema.Lavorare e studiare contemporaneamente non è un'impresa semplice. Sono sempre di...
Elementari e Medie

Come fare la tessera magnetica per i buoni pasto scolastici

Addio buono pasto cartaceo, arriva la tessera magnetica. Tutti gli alunni delle scuole materne, elementari e medie inferiori avranno un’unica tessera personalizzata contenente tutti i dati del bambino, e il pasto verrà richiesto direttamente facendola...
Maturità

10 modi per affrontare il primo giorno di scuola

Gentili lettori, oggi andremo a parlare di scuola. Infatti, all'interno di questa guida ci occuperemo di dare dei consigli su come affrontare il primo giorno di scuola. Dieci diverse opzioni, modi, per come affrontare il primo giorno di scuola.Cercheremo...
Superiori

Come gestire i compiti delle vacanze

Alla fine di ogni anno scolastico, vengono assegnati i cosiddetti "compiti delle vacanze" tanto odiati dai bambini, che invece vorrebbero godersi appieno le belle giornate estive. Questi compiti, per quanto possano sembrare una seccatura anche per i genitori,...
Superiori

Scienze: i movimenti della Luna

Parte delle scienze si è occupata dello studio dei movimenti della Luna. Il moto più evidente della Luna, per chi la osserva dalla Terra, è quello giornaliero: infatti essa sorge ad Est, culmina sul meridiano dell'osservatore e tramonta ad Ovest, proprio...
Lingue

Come esercitare il proprio inglese

Per viaggiare, comunicare, lavorare, è ormai fondamentale conoscere l'inglese. Saperlo parlare e scrivere è molto importante per interagire con gli altri. Un viaggio-studio si rivelerà utile per perfezionare la pronuncia, per conoscere un aspetto della...
Superiori

5 trucchi per trovare la voglia di studiare

Dopo un periodo lungo di vacanze rimettersi sui libri è dura, lo so! È dura anche rimanere concentrati sui libri quando fuori cominciano le belle giornate e magari rimangano proprio le interrogazioni più importanti. Insomma a perdere la voglia di studiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.