Come organizzare le ore di studio se si è lavoratori

Tramite: O2O 10/11/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sempre più studenti tentano di non pesare sulle spalle dei propri genitori durante il periodo universitario. Alcuni riescono a trovare lavoretti nel weekend o online risparmiando tempo prezioso che possono così riservare allo studio, ma molti si trovano invece a dover conciliare la vita complicata e stancante di studente lavoratore a tempo pieno. Come organizzare allora le ore di studio se si è lavoratori? Lo sforzo è grande, così come il sacrificio, ma se si è davvero orientati al proprio obiettivo, si può riuscire. Ora vi spieghiamo come.

25

Pianificare il proprio studio

Il primo passo per la buona riuscita di un esame, che si sia studenti a tempo pieno o studenti lavoratori, è quello di pianificare il proprio studio. Occorre avere ben chiara la mole di studio da affrontare e il tempo a disposizione fino alla data dell'esame. Così sarà possibile, con mera operazione matematica, suddividere l'impegno stabilendo le ore di studio giornaliero necessario. Una volta effettuata questa operazione, naturalmente, bisognerà essere molto diligenti e costanti nell'attenersi al piano stabilito per evitare rincorse finali e stress aggiuntivo dovuto all'ansia di non farcela. Il consiglio è quello di lasciare liberi un paio di giorni precedenti l'esame allo scopo di ripassare la materia, ma anche per avere a disposizione un eventuale salvagente in caso di imprevisti che dovessero intralciare l'andamento dello studio.

35

Sfruttare i tempi morti

Se siete pendolari, approfittate del viaggio. Si sa che il dondolio e il fruscio del treno conciliano il sonno, ma ora avete un obiettivo da perseguire, quindi libro sulle ginocchia e mente lucida: è sempre l'ora di studiare. Cercate di ottimizzare ogni momento morto, in una sala d'attesa, in coda a una cassa, nella lavanderia a gettoni, ogni momento è buono. Naturalmente, è impensabile portare sempre con sé un libro di testo, ma perché non creare degli specchietti, degli schemi o dei riassunti sugli argomenti? Di certo vi aiuteranno a memorizzare e potrete portarli con voi ovunque facilmente.

Continua la lettura
45

Sacrificare il tempo libero

Il vostro obiettivo temporaneo è arrivare preparati ad un esame. Ricordatelo: è una situazione temporanea, che si ripeterà, ma temporanea. Avrete tempo libero in un altro momento, per ora, il vostro tempo libero va sacrificato per lo studio. Quindi fatevi coraggio e unitevi alla tribù degli studenti del weekend, degli studenti serali e notturni. Se riuscirete a farlo una prima volta ottenendo un buon risultato all'esame, vedrete che le volte successive sarà più semplice perché assaporerete il successo, prove alla mano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come organizzare lo studio al primo anno di giurisprudenza

L' università è il luogo in cui si entra veramente nell'età adulta per questo organizzare il primo anno di giurisprudenza è ostico quasi per tutti. I professori non sono costretti ad inseguirti per interrogarti, le assenze non sono calcolate e attività...
Università e Master

Come organizzare lo studio universitario

Il passaggio dalle scuole superiori all'università segna un vero e proprio traguardo: il raggiungimento dell'autonomia. Ma ogni traguardo ha un prezzo da pagare e, spesso, porta con sé maggiori responsabilità. Ogni studente universitario dovrà sapersi...
Università e Master

Come organizzare un gruppo di studio

Uno dei metodi di studio oggi ritenuti piú efficaci è quello di riunirsi in gruppo per condividere ed approfondire gli argomenti da studiare. In altri Stati europei e soprattutto negli Stati Uniti la cosiddetta "peer education" è considerata la nuova...
Università e Master

Come organizzare l'ambiente ideale per lo studio

Organizzare l`ambiente in cui si studia è molto importante, se non indispensabile, per riuscire a concentrarsi nella maniera ottimale. Studiare in ambienti rumorosi, caotici, affollati, così come con la televisione accesa, abbassa notevolmente la qualità...
Università e Master

Come organizzare lo studio universitario durante il tirocinio

Il tirocinio, come ben tutti sanno, è un’esperienza fondamentale per ogni studente, che può ampliare le sue conoscenze e soprattutto insegnargli a mettere in pratica ciò che ha appreso a livello teorico. Generalmente il tirocinio si realizza nell’ultimo...
Università e Master

Come trovare il giusto metodo di studio

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di studio. Lo faremo, come abbiamo già indicato chiaramente nel titolo che accompagna la guida stessa, per addentrarci su una tematica che ritengo essere d'importanza fondamentale: il metodo di studio....
Università e Master

Come ottenere una borsa di studio per l'estero

Andare a studiare all'estero rappresenta una delle opportunità più belle che possano capitare ad uno studente. Lo studio all'estero permette infatti di raggiungere ampi livelli di istruzione nonché di dare la possibilità agli studenti di imparare...
Università e Master

Come richiedere una Borsa di Studio per l'Università

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di università. Entrando più nello specifico, ci occuperemo di borse di studio. Infatti, come avrete letto nel titolo che accompagna questa guida, ora andremo a spiegarvi Come richiedere una borsa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.