Come organizzare le idee in una mappa concettuale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le mappe concettuali sono strumenti di sintesi e di studio, con cui si cerca di organizzare e fissare graficamente concetti e idee. Sono utilissime se realizzate dagli studenti, individualmente o in lavori di gruppo. Meno utili se vengono utilizzate preconfezionate. È quindi importante imparare a produrle, utilizzando inizialmente testi semplici, con pochi concetti. Il lavoro non è difficile, ma è necessario come sempre un po' di allenamento; ogni studente, inoltre, dovrà cercare di personalizzare le mappe usando simboli e disegni per lui più significativi. Possono essere realizzate a mano o usando semplici software. In questa guida ci occuperemo di illustrare in tre passi come organizzare le idee per realizzare una mappa concettuale.

27

Occorrente

  • Diversi colori per fissare i concetti più importanti
  • Un foglio di carta
  • Penna e matita
37

Il primo passo consiste nel leggere e comprendere il vostro testo che dovrete successivamente schematizzare nella mappa, individuando i concetti principali e secondari. Questo lavoro può essere svolto sottolineando con matite colorate o evidenziando nel libro le cose che più vi interessano e che avete già intenzione di riprodurre nella vostra mappa concettuale. Questa è la parte più importante, in quanto scegliere gli argomenti da trattare e organizzare il lavoro è sempre più difficile dello sviluppo del lavoro in sé.

47

Dopodiché dotatevi di un foglio piuttosto grande perché l'organizzazione dello spazio è fondamentale. Potrete scegliere sia un foglio di carta che un cartellone vero e proprio. Al centro, in alto, inserite il titolo della mappa concettuale, che deve riguardare appunto l'argomento trattato. Come ogni titolo dovrà essere molto sintetico. Fate partire a raggiera attorno al titolo tante linee quanto sono i sottoargomenti trattati. Iniziate a sviluppare poco alla volta i sottoargomenti con i loro titolo e successivamente decorate le varie caselle con quadrati o cerchi, in modo che la mappa risulti anche più facilmente ricordabile da un punto di vista della memoria fotografica. Consigliamo, per ogni concetto, di usare un colore diverso.

Continua la lettura
57

L'ultimo passo consiste nel rendere le informazioni graficamente in modo diverso. Le frecce sono i simboli più utilizzati, ma spesso vengono usate a caso. È invece importante assegnare a ogni freccia un chiaro significato. Se le informazioni sono di tipo temporale, potranno essere scritte una sotto l'altra, sotto forma di sequenze, magari separate da una freccia ondulata che indica il "poi". Se invece dovete annotare dati di tipo descrittivo, senza particolari collegamenti, scriveteli usando un elenco puntato oppure uno schema ad albero che si legge "inoltre". Qualora doveste scrivere concetti opposti usate una doppia freccia che significhi "ma". I concetti più complessi sono quelli legati da implicazioni logiche di causa-effetto, possono essere efficacemente schematizzati con frecce direzionali che interpreterete con "perché".
Terminata la mappa cercate di memorizzarla fotografandola mentalmente. Poi allenatevi ad esporla: verbalizzate lo schema, prima in modo sintetico, poi in modo più dettagliato. È importante esporre in modo "flessibile": iniziate ogni volta da un punto diverso dello schema, organizzando il discorso in vari modi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abbiate sempre le idee chiare sull'argomento da sviluppare
  • Procedete per gradi quando sviluppate la mappa

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare i gradienti su una mappa topografica

Molti di noi sanno che la pendenza di una riga viene calcolata come "dislivello durante la corsa". Tuttavia, l'applicazione di calcolo della pendenza può sembrare un po' più complicata. Nelle scienze geologiche, è possibile che venga chiesto di calcolare...
Superiori

Come calcolare la distanza su una mappa topografica

Molto spesso nella vita è capitato a tutti di dover calcolare la distanza su una mappa topografica. La carta topografica non è altro che la visione bidimensionale di un territorio su carta. Calcolare la distanza su una mappa non è difficilissimo, ma...
Superiori

Errori da evitare nella creazione di mappe concettuali

La mappa concettuale è un elemento essenziale per chi studia e deve esporre un determinato argomento. Ideale anche per fare un ripasso generale, in modo rapido e senza perderci troppo tempo. Rappresenta un ottimo metodo di studio che dovrebbero usare...
Superiori

Come scrivere un saggio giornalistico

Nel proprio percorso di studi nelle scuole superiori, per scrivere un testo, ci si deve prima o poi cimentare nella stesura di un saggio giornalistico o articolo di giornale per descrivere un argomento o per illustrare un particolare evento accaduto....
Superiori

Consigli per le mappe concettuali per una lezione di storia

Utilizzare le mappe concettuali per studiare è un metodo davvero funzionale. Infatti, alla maggior parte dei ragazzi, soprattutto universitari, è di grande aiuto per memorizzare e ripetere il capitolo di un testo altrimenti difficile da comprendere....
Superiori

5 idee per la cena di fine anno scolastico

La cena di fine anno scolastico rappresenta una delle situazioni più importanti e significative nella vita dei bambini e adolescenti, pertanto bisogna innanzitutto saper organizzare per bene la cena di fine anno scolastico. Genitori e insegnanti devono...
Superiori

Come realizzare mappe concettuali

Le mappe concettuali danno un aiuto importante allo studente, facilitando lo studio: essi sono la rappresentazione, attraverso un grafico, di concetti collegati tra loro. La frase Studio mnemonico, confusionario e scarsamente approfondito è quella che...
Superiori

Come organizzare una gita scolastica

La gita scolastica è sicuramente uno dei momenti più attesi dagli studenti che potranno passare alcuni giorni insieme ai propri compagni di classe. Oltre al divertimento, il viaggio d'istruzione permette agli alunni di poter vedere dal vivo alcuni elementi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.