Come organizzare l'ambiente ideale per lo studio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Organizzare l`ambiente in cui si studia è molto importante, se non indispensabile, per riuscire a concentrarsi nella maniera ottimale. Studiare in ambienti rumorosi, caotici, affollati, così come con la televisione accesa, abbassa notevolmente la qualità dello studio. Per riuscire a ottimizzare al meglio il tempo passato sui libri, andiamo a vedere alcuni utili accorgimenti per ricreare un ambiente ideale.

24

Allontanare le distrazioni

Se siamo persone che guardano spesso il telefono, si distraggono facilmente, controllano molto i social è conveniente allontanare il telefono. In cassetto chiuso, su una mensola in alto, in qualunque posto che non abbiamo a portata di mano. Lo stesso ragionamento vale per il computer. Se vi serve per studiare, invece, il consiglio è di non essere connessi ad internet, così da eliminare la tentazione di girovagare per il web e sui social.

34

Il luogo

Come detto nell'introduzione, evitiamo di metterci sui libri in posti disordinati o dove c`è rumore. Se avete una biblioteca o un`aula studio nei paraggi, vi consigliamo vivamente di sfruttarla. Noterete che la vostra qualità dello studio migliorerà notevolmente. Infatti entrambi sono luoghi ordinati e dove il silenzio aiuta moltissimo alla vostra concentrazione. Ma lo stesso ambiente può essere riprodotto nella vostra casa, anche semplicemente cambiando stanza. Può risultare molto utile studiare in cucina, in salotto piuttosto che nella vostra camera dove avete tutte le vostre cose a portata di mano. Cercate di avere vicino a voi solamente l'indispensabile che vi occorre, quaderno, libro, penne, evidenziatori e nient'altro. Inoltre un altro aspetto da non sottovalutare è l'arredamento e il colore dell'ambiente che ci circonda. Pareti con colori neutri, soffitti alti, stanza ben illuminate possono dare un grosso contributo.

Continua la lettura
44

La musica

Un altro strumento che potete sfruttare è la musica. La giusta playlist può aiutarvi notevolmente a concentrarvi e, soprattutto, a isolarvi. La scelta delle canzoni va, tuttavia, curata. Non tutte le canzoni sono adatte lo studio. L'ideale sarebbe evitare canzoni italiane, per evitare che la mente segua il testo, canzoni che ci coinvolgano troppo emotivamente. Sulle varie applicazioni di musica in streaming, troverete sicuramente playlist con brani appositamente selezionati per aiutarvi a concentrare a studiare. Melodie strumentali, concerti di pianoforte, musica classica sono vivamente consigliate. Teniamo a precisare che non tutti riescono, tuttavia, a studiare con le cuffiette.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come organizzare lo studio in vista degli esami

La fase iniziale di preparazione allo studio di una materia d'esame è quella più delicata e importante. È infatti in questa fase che si gettano le basi delle proprie conoscenze, e quindi della buona riuscita dell'esame. Sapere di avere organizzato...
Università e Master

Come organizzare lo studio al primo anno di giurisprudenza

L' università è il luogo in cui si entra veramente nell'età adulta per questo organizzare il primo anno di giurisprudenza è ostico quasi per tutti. I professori non sono costretti ad inseguirti per interrogarti, le assenze non sono calcolate e attività...
Università e Master

Come organizzare un gruppo di studio

Uno dei metodi di studio oggi ritenuti piú efficaci è quello di riunirsi in gruppo per condividere ed approfondire gli argomenti da studiare. In altri Stati europei e soprattutto negli Stati Uniti la cosiddetta "peer education" è considerata la nuova...
Università e Master

Come organizzare lo studio universitario

Il passaggio dalle scuole superiori all'università segna un vero e proprio traguardo: il raggiungimento dell'autonomia. Ma ogni traguardo ha un prezzo da pagare e, spesso, porta con sé maggiori responsabilità. Ogni studente universitario dovrà sapersi...
Università e Master

Come organizzare le ore di studio se si è lavoratori

Sempre più studenti tentano di non pesare sulle spalle dei propri genitori durante il periodo universitario. Alcuni riescono a trovare lavoretti nel weekend o online risparmiando tempo prezioso che possono così riservare allo studio, ma molti si trovano...
Università e Master

Come determinare un bipolo ideale

Il bipolo rappresenta una rete elettrica complessa e di cui non si conosce la composizione interna, che può essere accessibile solo utilizzando una coppia di morsetti. Il risultato interessante è il comportamento attuato esternamente in termini di relazione...
Università e Master

Come preparare l'esame di Diritto Dell'Ambiente

L'esame si diritto dell'ambiente è un insegnamento che solitamente lo studente decide volontariamente di inserire nel proprio piano di studi. La materia ambientale è molto attuale e lo studio della stessa offre le conoscenze necessarie per affrontare...
Università e Master

Come risolvere una trasformazione isoterma per un gas ideale

In termodinamica, molto spesso ci si imbatte nelle trasformazioni a cui i gas sono soggetti. La trasformazione isoterma o semplicemente isoterma è una trasformazione termodinamica a temperatura costante che provoca una variazione di stato del sistema...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.