Come organizzare il calendario degli esami

Tramite: O2O 28/05/2018
Difficoltà: media
17
Introduzione

Il periodo degli esami universitari è un momento tanto atteso per chi vuole toglierli davanti al più presto e tanto temuto da chi è invaso da ansia pre-esame, stress e paura di non superare gli esami. Per gestire questi periodi in tutta calma e tranquillità, Gennaio/febbraio e Giugno/Luglio/Settembre è opportuno organizzarsi per tempo il da farsi. Quindi, non appena i vostri docenti pubblicano le date degli esami, calendario, carta e penna in mano! Ora vi spiego passo per passo come organizzare il lavoro.

27
Occorrente
  • Calendario degli esami universitari
37

Carta e penna

A cosa servono? Prendete un foglio, iniziate a scrivere tutti gli esami che vi mancano da fare. Poi, consultando il sito, scrivete accanto ad ogni esame tutte le date disponibili per quella sessione e magari anche qualche data della sessione successiva o, se la vostra università le prevede, qualche data delle sessioni straordinarie. Quest'ultime, nel caso di studenti in ritardo con gli esami, sono preziosissime per recuperare!

47

Calendario

Con un calendario davanti oppure scritto su un foglio, iniziate a crociare tutti i giorni di festa, tutti i giorni in cui non potrete studiare a partire dal giorno in cui decidete di iniziare a studiare. Ad esempio, per la sessione di Giugno io prevedo di iniziare a studiare dal 1 Maggio, quindi partendo dal 1 maggio elimino dal calendario tutti i giorni in cui non potrò aprire libro.

Continua la lettura
57

Organizzazione

Una volta che avete il calendario e le date degli esami pronte, partendo dagli esami più facili, intersecateli tra loro in modo tale da non accavallarli e da non aver il tempo di ripetere tra un esame e l'altro. L'ideale è: se tra giugno e luglio ci sono tre appelli, partendo dall'esame in cui sono più preparata scelgo una data del primo appello, per il secondo esame scelgo una data del secondo appello e per il terzo esame scelgo una data dell'ultimo appello. Così facendo posso togliere davanti gli esami che per me risultano più facili e nello stesso tempo ho più tempo per studiare per gli esami più difficili.

67

Precisione

Per chi, come me, tra questa odissea di date ed esami si perde, ho in riserva un lavoro molto minuzioso. Vi faccio il mio esempio così è più facile da capire. Devo studiare diritto e l'esame è il 4 giugno. Inizio a studiare oggi che è 1 Maggio. Facendo il lavoro spiegato in precedenza mi organizzo per capire quanti giorni ho a disposizione: ho 22 giorni liberi per studiare. Elimino i 2 giorni prima dell'esame e me li riservo per ripetere. Il libro è di 250 pagine (e qui, se uno vuole essere ancora più preciso si metterà a contare tutte le pagine effettivamente da studiare, escludendo quindi indice, sommari, bibliografie ecc.). 250 pagine : 20 giorni = 12,5. Dunque per arrivare preparata ma non con il fiato sul collo all'esame, dovrò studiare 12 / 13 pagine ogni giorno che avrò tempo a disposizione.

77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Se ci sono più esami da fare ma pochi appelli, riservare gli esami in cui sei meno preparato per gli appelli straordinari o successivi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare la media degli esami universitari

Tenere sotto controllo la propria media esami è di vitale importanza durante tutto il percorso di studi universitario, poiché è indice del rendimento accademico dello studente. Spesso, per trascuratezza, negligenza o per la volontà consapevole di...
Università e Master

I 5 esami più difficili per gli studenti di Lettere

Chi pensa che la facoltà di Lettere sia un gioco da ragazzi, si sbaglia di grosso. Come ogni facoltà ha le sue difficoltà da superare, tra queste alcuni esami davvero ostici, che vi potranno sembrare, a prima vista, degli ostacoli insormontabili. Qualora...
Università e Master

Come studiare per due esami contemporaneamente

L'esame universitario è una verifica di ciò che si impara di un determinato argomento o di una data materia. Nel caso in cui gli esami da sostenere fossero due, la cosa, allora, potrebbe diventare alquanto complessa e ardua. In questi casi, infatti,...
Università e Master

Come organizzare un seminario universitario

Il mondo accademico ci vede impegnati per almeno tre anni, durante i quali ci prepariamo per diversi esami. Le materie che studiamo in un determinato corso di laurea ci consentono di acquisire specifiche competenze nel settore scelto. Frequentare le lezioni...
Università e Master

Come organizzare il primo anno di ingegneria

Una delle facoltà più difficili e più lunghe da affrontare è sicuramente quella di Ingegneria. Per sua natura e per la sua conformazione questa facoltà, divisa in tutti i suoi diversi orientamenti, è un osso duro per tutti i neo-iscritti. Non c'è,...
Università e Master

Come organizzare una festa universitaria

La vita universitaria non è fatta soltanto di studio "matto e disperatissimo", ma anche di eventi che ti permettono di stare a contatto con chi sta facendo le tue stesse esperienze. Niente di più semplice è partecipare ad una festa, dove conoscere...
Università e Master

5 app per sostituire il libretto universitario

Avere il libretto universitario a portata di click sarebbe sicuramente molto più comodo del cartaceo sempre a rischio strappo o smarrimento! È possibile, in un'era così tecnologica, sostituirlo completamente con una versione digitale scaricando una...
Università e Master

Crediti formativi: come conseguirli

Nel sistema universitario italiano, una laurea non viene calcolata strettamente in rapporto agli esami effettuati, quanto al numero di crediti formativi o CFU conseguiti tramite questi esami. Ma cosa sono questi CFU e quanto credi che siano difficili...