Come Misurare L'Affinità Di Una Molecola Per Un Recettore Cellulare

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le cellule hanno numerosi recettori sulla loro membrana, ognuno appropriato per una data molecola in grado di scaturire una specifica risposta nella cellula stessa, una volta recepita. In riferimento a ciò, ecco una guida su come procedere per misurare l'affinità di una molecola per un recettore cellulare.

24

Per ogni molecola alla quale una cellula può rispondere esiste un recettore: infatti se ad esempio, citiamo neuroni e sinapsi, il neurotrasmettitore rilasciato da una cellula verrà recepito da un'altra cellula solo grazie alla presenza di uno specifico recettore. La tecnica del binding recettoriale vi permette di capire, innanzitutto, il grado di affinità che un ligando che state saggiando possiede per un certo recettore.

34

Per fare ciò dovete marcare il vostro ligando con un isotopo radioattivo; la radioattività riscontrata nel preparato sarà indicativa della concentrazione del radioligando. Dopodichè dovete procurarvi un agonista del recettore del quale conoscete la dinamica di azione e che di conseguenza riconoscete un'elevata affinità per quel dato recettore. Dunque, nel vostro preparato fate reagire il radioligando osservandone il comportamento, man mano che ne aggiungete le varie quantità. Un grafico che traccerete su carta millimetrata vi indicherà che sull'asse delle X la concentrazione di ligando libero, mentre sull'asse delle Y il ligando che si è legato. Misurando la radioattività del preparato noterete una prima curva che non avrà un plateau ma tenderà a crescere in modo esponenziale.

Continua la lettura
44

A questo punto dovete ricavare la curva di specificità corretta, ovvero quella con il plateau, e per ottenerla adesso interviene l'agonista (o antagonista) specifico che aggiungerete al preparato e che si andrà a legare a quel recettore eliminando quindi il vostro radioligando da quei legami specifici. Per ricavare la curva specifica sottraete poi punto per punto alle concentrazioni descritte dalla curva totale, le concentrazioni descritte dalla curva specifica. Fatto ciò otterrete dunque le concentrazioni che vi descriveranno in modo inequivocabile la curva specifica di binding recettoriale. A questo punto possiamo concludere la guida dicendo che la misurazione dell'affinità di una molecola per un recettore cellulare è stata completata, ma tuttavia se qualcosa non vi è molto chiaro, allora il consiglio è di rileggere ancora la guida, e sicuramente tutto apparirà più semplice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come misurare una resistenza elettrica con un Tester

Il tester (o multimetro) è un dispositivo elettronico che racchiude varie funzioni in un'unica unità, una versione base permette infatti di misurare tensione, corrente e resistenza elettrica. Proprio grazie alla semplicità di utilizzo è molto importante...
Università e Master

Come misurare il PH di una soluzione

La chimica è una materia molto affascinante che va studiata facendo pratica. Infatti se la teoria è importante, vedere un'applicazione pratica della materia aiuta a capire i processi. Una delle basi della chimica è la misurazione del PH di una soluzione....
Università e Master

Come misurare l'incertezza di misura con il tempo

Nello studio di fenomeni scientifici, gli scienziati generalmente utilizzano strumenti per misurare diverse grandezze, prime tra tutte il tempo e lo spazio. Naturalmente tali strumenti sono costruiti e tarati dall'uomo, e dall'uomo vengono poi adoperati....
Università e Master

Come misurare la lunghezza d'onda di un raggio di luce monocromatico

Sei un amante della scienza e degli esperimenti pratici? Allora questa guida fa davvero al caso tuo. Non perdere infatti questa fantastica opportunità di vedere con i tuoi occhi come funzionano le leggi della fisica o i processi chimici. La scienza è...
Università e Master

Come misurare la lunghezza d'onda della luce

In questo articolo abbiamo deciso di parlare di un argomento alquanto legato alla fisica e non solo. Sará un modo per aiutare i nostri lettori che sono alle prese con questo genere di discorso, in maniera tale da poterlo approfondire meglio e nei minimi...
Università e Master

Come misurare il coefficiente d'attrito statico

È stato sviluppato un dispositivo sperimentale chiamato CFA (centrifugal friction apparatus) in grado di misurare il coefficiente di attrito statico, μ, tra superfici piane con forze normali molto basse. Esperimenti sono stati condotti con il CFA utilizzando...
Università e Master

Come fare la conta cellulare

La conta delle cellule o conta microbica, può essere effettuata per le colture, come conta endoteliale (ovvero la conta delle cellule situate all'interno della cornea) e in molti altri differenti modi. Per chi è alle prime armi con questa tipologia...
Università e Master

Come misurare la distanza focale di una lente convergente

Le lenti, elementi base di strumenti ottici quali il microscopio e il cannocchiale, o di strumenti atti a potenziare le capacità visive dell'organo della vista, l'occhio, sono costituite da materiali trasparenti (vetro o plastica) e delimitate da superfici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.