Come misurare la conducibilità di un liquido

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La conducibilità di un liquido è la capacità di una soluzione di trasferire la corrente elettrica ed è il reciproco della resistività elettrica (ohm), per cui viene adoperata per misurare la concentrazione di corrente dei solidi disciolti che sono stati ionizzati all'interno di una soluzione polare come l'acqua.
L'unità di misura impiegata solitamente è il milionesimo di Siemens o micro-Siemens per centimetro (S/cm): quando vengono misurate soluzioni maggiormente concentrate, le unità sono espresse in milli-Siemens per centimetro (mS/cm).
Spesso, la conducibilità di un liquido viene espressa semplicemente in "S" o "mS", ma l'unità di misura è talvolta indicata erroneamente come micro-ohm piuttosto che micro-Siemens: nella seguente dettagliata e scolastica guida che potrete seguire nei passaggi successivi, vi spiegherò minuziosamente come bisogna misurare la conducibilità di un liquido.

27

Occorrente

  • Liquido
  • Nozioni di fisica
37

Quando la concentrazione ionica è abbastanza bassa, la conducibilità misurata scende sotto un valore di un micro-Siemens per centimetro; per esprimere tali valori come numeri interi in contrasto con frazioni, viene spesso utilizzata la scala di resistività: ad esempio, il reciproco di "0,10 S/cm [o 1 / (0,10 x 10 - 6 S / cm)]" è "10 x 106 ohm - cm (10 MW - cm)" e viene comunemente detto "mega-ohm".
Ogni unità di misura può essere impiegata per indicare esattamente il medesimo valore: comunemente, la scala di conducibilità è maggiormente versatile, in quanto potrebbe essere usata per una vasta gamma di misure.

47

La temperatura esercita un ruolo importante nella conduttività di un liquido e, siccome l'attività ionica aumenta con l'incrementare di essa, le misure di conducibilità sono riferite a 25°C: il coefficiente impiegato per correggere le variazioni di temperatura (β) viene espresso in percentuale per grado centigrado (%/°C) e, per la maggioranza delle applicazioni, il beta (β) ha un valore pari a "2".

Continua la lettura
57

Inizialmente, la sonda usata per misurare la conducibilità di un liquido era un sistema amperometrico che aveva due elettrodi distanziati "1 cm" dall'altro e applicava un potenziale noto (ovvero la tensione "V") ad una coppia di elettrodi e misurava la corrente "I".
Secondo la legge di Ohm, "I = V / R", dove "R" è la resistenza, che in questo metodo non è costante, anche se la distanza potrebbe essere fissata: maggiore è la corrente ottenuta, più alta sarà la conducibilità.
Per contenuti livelli medi di conducibilità di un liquido (< 2 ms/cm), questo potrà essere sufficiente, ma sarà necessaria una tecnica differente per una maggiore precisione e i livelli maggiormente elevati.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come studiare la conducibilità termica dei metalli

La chimica e la fisica sono due discipline che consentono di conoscere e di studiare i vari fenomeni che accadono ogni giorno in natura e tramite esse è possibile anche riprodurli in laboratorio o attraverso dei semplici esperimenti. Tra le tante nozioni...
Università e Master

Come determinare le caratteristiche fisiche degli elementi chimici

La conoscenza delle caratteristiche proprie di ciascun materiale è indispensabile per il corretto utilizzo dello stesso. Tali caratteristiche sono date dall'insieme delle proprietà fisiche, chimiche, tecnologiche e meccaniche dei materiali, riassunte...
Università e Master

Come Effettuare Il Drenaggio

Per drenaggio si intende quel complesso di canalizzazioni, generalmente sotterranee, per raccogliere e smaltire lontano da insediamenti civili le acque superficiali e quelle reflue, provenienti dalle attività umane un generale. Il drenaggio è indispensabile...
Superiori

Chimica: le sostanze pure

In chimica una sostanza pura è formata da materia che presenta una composizione costante con delle proprietà caratteristiche; non può essere separata in componenti con metodi di separazione fisica (vale a dire senza rompere legami chimici). Può essere...
Superiori

Appunti di fisica: conduzione del calore

Una parte importante della Fisica è la Termodinamica, ovvero lo studio e le applicazioni dell’energia termica (comunemente chiamata "calore") dei sistemi. Un concetto abbastanza notevole in termodinamica è quello di temperatura. Di fatto, quando il...
Superiori

Appunti di chimica: la classificazione dei liquidi

In questa guida vedremo come vengono classificati i liquidi in chimica. Essi non sono altro che uno degli stati in cui si presenta la materia e che, specificatamente, se dovessero mancare tutte le forze esterne, si presenterebbero sotto forma sferica....
Superiori

I legami chimici

I legami chimici sono forze di tipo elettrostatico che servono per tenere insieme atomi o molecole. Tale aggregazione è spontanea, in quanto gli atomi tendono a legarsi fra loro ogni qualvolta questo processo permette loro di ottenere una condizione...
Superiori

Come calcolare la forza ionica di una soluzione

La forza ionica indica la quantità di ioni presenti in una determinata soluzione, che può essere calcolata in base a delle precise formule chimiche. Per chi non ha molto dimestichezza con la materia, nei passi successivi in merito a ciò, troviamo una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.