Come misurare l'idrogeno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'idrogeno è uno degli elementi essenziali per la vita. È presente nell'acqua e in quasi tutte le molecole degli esseri viventi e resta legato agli atomi di carbonio e di ossigeno. Per misurare la concentrazione di idrogeno in un gas, può essere utilizzata l'elevata conducibilità termica dell'idrogeno stesso. I comportamenti dell'idrogeno, riscaldano molto meglio dell'azoto e della maggior parte degli altri gas. Solo l'elio ha anche una simile conducibilità termica. Nell'esperimento proposto, un filo metallico viene riscaldato dalla corrente elettrica; il gas che circonda il filo si raffredda e dopo un breve tempo viene raggiunto un equilibrio di temperatura. La temperatura del filo metallico determina la sua resistività, che viene misurata dal ponte di Wheatstone. Ecco come misurare l'idrogeno.

25

Ogni qualvolta vengono utilizzati i gas combustibili, è importante controllare la zona di produzione. Specialmente nei forni verticali, orizzontali, forni trasportatori o industriali utilizzati per la ricottura dell'idrogeno può accadere che in caso di guasto la concentrazione del gas raggiunga l'atmosfera. Con i sensori di gas nell'aria, tali eventi possono essere controllati e monitorati in modo efficace.

35

Per misurare la conducibilità termica viene impiegato il sensore di Stange. La misura di miscele complesse è possibile solo se l'apparecchio è progettato per confrontare più misurazioni. Se il gas di misurazione contiene idrogeno, la temperatura è pari alla tensione di uscita. Per la valutazione del segnale di prova ed il ricalcolo della concentrazione di idrogeno, è possibile utilizzare il regolatore di temperatura che è installato già sul forno o qualsiasi altro dispositivo idoneo. Questo dispositivo è adatto particolarmente per l'uso in forni nitrurazione.

Continua la lettura
45

Il sensore è tarato al 60% del limite inferiore dell'esplosione dell'idrogeno. Ciò corrisponde ad una concentrazione del 2,5% di idrogeno in aria. Questa concentrazione di gas è ancora innocua, ma un'indicazione di potenziale pericolo. Fino a tre sensori sono collegati ad una stazione base; in caso di guasto, un contatto a potenziale zero viene chiuso. Questo segnale può essere ulteriormente elaborato nel controllore del forno.

55

Questi sensori funzionano anche come catalitici nella cella di misura, poiché il pellistore riscaldato provoca l'ossidazione catalitica dei gas infiammabili nell'aria. Allo stesso modo, come nel sensore di conducibilità termica, la resistività del filo riscaldato è misurata da un ponte di Wheatstone. In questo caso, è il riscaldamento del filo ad essere determinante e non il raffreddamento, causato dalla reazione chimica dell'idrogeno con l'aria alla superficie del pellistore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la concentrazione di ioni di idrogeno

Gentili lettori, la guida che state leggendo sarà dedicata ad argomentare rispetto al tema degli ioni di idrogeno. Infatti, come svilupperemo nei prossimi passi, ci dedicheremo a comprendere come poter calcolare la concentrazione di ioni di idrogeno.Quindi,...
Superiori

Come identificare la chimica degli ioni di idrogeno

L'idrogeno è l'elemento chimico più diffuso nell'universo e viene utilizzato dalle stelle come combustibile. Lo ione di idrogeno, detto Idrogenione ed indicato con il simbolo chimico sulla tavola degli elementi H+, è un derivato dell'atomo di idrogeno....
Superiori

Chimica: il legame a idrogeno

La chimica è una scienza complessa ma fondamentale per conoscere come è fatto tutto ciò che circonda. La materia infatti è composta da atomi, ciascuno di essi elencato nella tavola periodica degli elementi, che si combinano a formare molecole tramite...
Università e Master

Come risolvere l'esercizio di reazione tra 3-esene ed idrogeno molecolare

il 3-esene è una molecola lineare composta da sei atomi di carbonio appartenente al gruppo degli Alcheni. Gli alcheni sono idrocarburi (molecole costituite da atomi di carbonio legati ad atomi di idrogeno) contenenti uno o più doppi legami. Il 3-esene,...
Università e Master

Come preparare l'idrogeno dall'alluminio

L'idrogeno è un gas (dato che, a temperatura ambiente e a pressione atmosferica, si trova allo stato aeriforme) ed è il primo elemento della tavola periodica di Mendeleev e anche il più leggero.Può essere prodotto con lo scopo di fare un esperimento...
Superiori

I legami chimici

I legami chimici sono forze di tipo elettrostatico che servono per tenere insieme atomi o molecole. Tale aggregazione è spontanea, in quanto gli atomi tendono a legarsi fra loro ogni qualvolta questo processo permette loro di ottenere una condizione...
Università e Master

Appunti di biochimica: il ciclo dell'acido citrico

Ecco una guida concernente appunti di Biochimica, sul ciclo dell'acido citrico. La funzione principale di questo ciclo, detto anche ciclo degli acidi tricarbossilici o di Krebs consiste nell'ossidare i gruppi di acetile che vi "ingranano", sotto forma...
Superiori

Guida ai pianeti del sistema solare

Studiare per molti ragazzi non è mai una gioia ma ci sono certe materie che esercitano sempre un certo fascino nelle giovani menti, le quali, una volta che si comincia a parlare di quell'argomento, proiettano le loro menti ad immagini fantastiche, e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.