Come memorizzare una lezione scolastica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A volte capita di dover affrontare un esame oppure una qualsiasi prova e non si riesce a trovare la giusta concentrazione. Questa situazione comporta difficoltà nel memorizzare tutto quello che si legge. Ricordarsi le informazioni è strettamente legato al successo scolastico. Alcune cose sono più facili da ricordare rispetto ad altre. Per memorizzare è fondamentale svuotare la propria mente da qualsiasi pensiero superfluo. È un modo per preparare la mente a ricevere nuove informazioni e scatenare la propria forza di volontà. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile memorizzare una lezione scolastica di qualsiasi livello. Infatti, esistono delle strategie che aiutano a studiare velocemente e bene. Quando si impara a studiare in breve tempo cambia anche la propria vita; i voti migliorano, si va a scuola tranquilli e si ha più tempo libero per divertirsi.

27

Organizzare in categorie

La prima cosa da fare è quella di trovare la giusta concentrazione. Successivamente bisogna organizzare le informazioni in categorie logiche. Se ad esempio si devono memorizzare dei termini stranieri è opportuno mettere insieme tutte quelle parole che hanno significati simili. Le informazioni organizzate sono più facili da ricordare. Anche l'organizzazione delle parti in sistemi è un buon metodo di memorizzazione; questo procedimento si può adottare quando si deve studiare il corpo umano. È preferibile comunque ripetere ad alta voce; così facendo si ha consapevolezza di aver capito quello che è stato letto.

37

Dividere in blocchi

Generalmente questa strategia viene utilizzata senza rendersene conto. Infatti, per la memorizzazione del numero di telefono di una persona, la combinazione di una serratura oppure il pin di un telefonino si adopera la suddivisione in blocchi. È più facile ricordare una cifra se si divide in gruppi di due o tre numeri. Partendo da questo presupposto si può dividere un testo di storia in eventi oppure in periodi di tempo. La suddivisione in gruppo facilita notevolmente la memorizzazione per cui si incontrano minori difficoltà nello studio.

Continua la lettura
47

Visualizzare le informazioni

Questa metodo è abbastanza utile quando bisogna studiare materie astratte. Si devono creare nella propria mente delle immagini che si rifanno al concetto astratto. Infatti, è consigliabile l'utilizzo di questo procedimento per la memorizzazione di cicli e processi. Se ad esempio si deve visualizzare il ciclo dell'acqua è preferibile immaginare una nuvola che sta nel cielo. Essa diventa talmente grande che poi scoppia e comincia a piovere. La pioggia scende sulla terra e forma all'inizio corsi d'acqua piccoli, poi fiumi che scorrono verso il mare. In parole povere la visualizzazione consente di creare una storia che richiama le informazioni da imparare.

57

Prendere gli appunti

Per imparare oppure ricordare un concetto è opportuno praticare lo studio attivo. La passività non permette di ricordare ciò che si legge o che si sente durante una lezione. Un modo per essere uno studente attivo è quello di insegnare in un gruppo ai propri compagni di classe quello che si sta studiando. Quando si insegna ad altre persone non solo si impartiscono nuove conoscenze a qualcuno, ma si memorizza meglio ciò che è stato insegnato. Un'altra strategia di studio attivo può essere quella di prendere appunti, ricercare parole chiave in un testo e la schematizzazione. Questo è sicuramente un metodo che dà la possibilità di implementare le strategie attive nello studio personale. Inoltre, si può migliorare la capacità di ricordare i concetti complicati.

67

Ripassare le informazioni

La maggior parte degli studenti pensa che ripassare le informazioni poco prima dell'esame possa bastare. In realtà ciò non è vero in quanto è molto difficile conservare le informazioni a lungo termine ripassando una sola volta. Per conservare i concetti in memoria bisogna rivedere spesso gli appunti. È consigliabile rivedere le informazioni subito dopo le lezioni ed evidenziare quelle più importanti e significative. Con il ripasso ripetitivo si riescono sicuramente a ricordare le informazioni che sono state studiate. Si spera che le indicazioni di questa breve guida siano di aiuto per migliorare l'assimilazione e la capacità di ricordare informazioni importanti. A questo punto non resta altro da dire se non augurare buon lavoro.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scrivere sempre quello che bisogna memorizzare
  • Scegliere il metodo più efficace
  • Avere chiari gli obiettivi e le priorità
  • Pianificare il lavoro
  • Richiamare i conceti a distanza di tempo
  • Ripetere ad alta voce
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come riordinare gli appunti dopo la lezione

Gli studenti più meticolosi, che non vogliono perdersi la spiegazione del professore, sono soliti prendere appunti durante una lezione. In questo modo, ripassare a casa risulta essere molto più semplice e pratico. Tuttavia, poiché gli insegnanti tendono...
Università e Master

Come memorizzare lunghe liste di parole o concetti

Durante il percorso studio che affrontiamo, sia esso scolastico che universitario, possiamo imbatterci in determinati studi che richiedono un buon grado di memorizzazione. A volte, a seconda della tipologia di materia che stiamo studiando, ci si deve...
Università e Master

Come Memorizzare un capitolo di 40 pagine in 1 ora

"Nella vita, non si smette mai di studiare", si sente dire spesso in giro. Ed è davvero così. Per poter avere una mentalità aperta e pronta ad adattarsi alle sempre nuove situazioni e circostanze, lo studio è necessario. Alle volte, lo studio che...
Università e Master

Come trascrivere le lezioni audio in maniera veloce

Diverse volte può capitare di non poter andare a seguire una lezione scolastica, un convegno oppure una riunione alla quale non si dovrebbe mancare. Può anche avvenire che, in quel dato momento non si riesca a trascrivere tutto quello che viene detto,...
Università e Master

Come studiare per un esame di geografia

Esistono due tipi di geografia: geografia fisica e geografia umana. La geografia fisica è lo studio delle caratteristiche e dei processi fisici della terra, compresi i sistemi climatici e meteorologici, le formazioni rocciose, gli oceani e lo spostamento...
Università e Master

Come prepararsi per l'esame di Anatomia Umana

Lo studio universitario costituisce un grosso problema in tutte le facoltà di qualsiasi università, tuttavia con il metodo giusto è possibile preparare qualsiasi esame. Come in tutte le facoltà, anche per la facoltà di Medicina ci sono esami più...
Università e Master

Come trovare un metodo di studio universitario

Concludere il percorso di studi alle scuole superiori è un punto di svolta nella vita di uno studente. Si comincia a pensare seriamente al futuro, a scegliere come proseguire. C'è chi preferisce immergersi subito nel mondo del lavoro, per necessità...
Università e Master

Come preparare un esame di letteratura

Sarà capitato innumerevoli volte a studenti liceali o universitari di dover preparare un'interrogazione o un esame di letteratura italiana o straniera. È importante non lasciarsi pervadere dal panico e abbandonarsi allo sconforto dinanzi a pile di libri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.