Come memorizzare l'alfabeto arabo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si sceglie di intraprendere l'esperienza di imparare una nuova lingua la prima cosa che si fa, generalmente, è quella di imparare quello che comunemente prende il nome di alfabeto, elemento base per l'apprendimento. Così come per le altre lingue anche la lingua araba fonda le proprie radici sull'alfabeto stesso. In questa guida vedremo come memorizzare l'alfabeto arabo!

24

La lingua araba, esattamente come ad esempio l'ebraico e l'aramaico, fa parte della famiglia delle lingue semitiche. L'alfabeto arabo è formato sia da lettere che da simboli. Il primo impatto con l'apprendimento di tale lingua potrebbe sembrare quasi impossibile, in realtà si tratta, molto più semplicemente, di iniziare a prendere un po più di confidenza con un genere che al mondo occidentale è del tutto sconosciuto.

34

La maggior parte delle parole arabe hanno radici tri-consonantiche e sono prodotte in base a particolari modelli. Il "modello", in arabo è una formula o un disegno che presenta consonanti e vocali stabili, che ricoprono molteplici significati.
Per memorizzare le radici, si dovrebbe ricordare l'alfabeto arabo e distinguere tra consonanti che suonano simili, come la Q e la K da altre differenti, come la S. Cercate di apprendere parole con significati e suoni similari. Ad esempio, mad-ra-sa (scuola), mu-dar-ris (insegnante) e dars (lezione). Tutti questi nomi presentano una radice con significato generale relativo agli studi. Ecco un altro esempio: ka-tib (sceneggiatore), mak-tab (tavolo) e ki-tab (libro). Qui, le consonanti comuni sono ktb con il significato generale di scrittura. È possibile riconoscere qualsiasi modello in una versione scritta basandosi esclusivamente sulle consonanti. Questa è anche una spiegazione del perché gli arabi generalmente non usano segni vocalici. Lo stesso principio viene applicato a qualsiasi parte del discorso arabo.

Continua la lettura
44

Oltre a memorizzare radici e modelli e masterizzare la loro combinazione, studiate le frasi tipiche e gli idiomi che possono essere utili nella comunicazione quotidiana: ahlyan wa-sahlyan (benvenuto), salyam aleikum (una forma di saluto appropriato in qualsiasi momento della giornata), ma Khalik? (come si fa?), ana bi-Kheir (sto bene, grazie) e ma'a-s-salyama (arrivederci). Ripetetele sempre ad alta voce ed esercitatevi il più possibile.
Una tra le tecniche più semplici e piacevoli di memorizzazione è imparare canzoni e testi a memoria. Trovate versioni tradotte di testi arabi in Internet e cantatele in modalità karaoke, prestando particolare attenzione alla pronuncia. Tenete presente che gli arabi pronunciano le stesse parole in modo diverso a seconda della zona geografica. Alcune di esse non coincidono con l'arabo standard moderno. A titolo puramente esplicativo, gli egiziani pronunciano la G al posto di J (gomhoriya invece di Jumhuriya). Ricordate che ciò che farà la differenza è l'esercizio e la costanza. La lingua araba è piuttosto difficile e ha bisogno di costante applicazione per poter essere appresa in maniera sicura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come cercare un vocabolo arabo sul dizionario arabo/italiano

La lingua araba è una lingua in fortissima espansione e, sempre più persone si stanno preoccupando di impararla per aprirsi nuove possibilità in paesi nei quali la forza lavoro specializzata è richiestissima e profumatamente pagata. Va subito però...
Lingue

Appunti di arabo

In questo articolo/guida, viene affrontato un argomento particolare, cioè, la lingua araba; una lingua con una lunga storia alle spalle, la storia di un popolo che ha dato tanto dal punto di vista scientifico con degli appunti basilari. La lingua araba...
Lingue

Come imparare il russo: alfabeto

Tra le varie lingue più parlate al mondo, quella che viene più utilizzata da circa 300 milioni di persone, è il russo. La lingua russa, è una lingua indoeuropea ed è importantissimo imparare questa lingua, non solo per poter viaggiare tranquillamente...
Lingue

Consigli per fare una fedele traduzione dall'arabo

L'arabo è una delle quattro lingue semitiche maggiormente parlate in Africa e in Asia.Le altre tre lingue semitiche sono l'amarico, l'ebraico e il tigrino.La lingua araba prende in prestito da altre lingue sia parole profane che parole sacre (usate nel...
Lingue

Consigli per imparare l'arabo

Studiare lingue è uno dei metodi migliori per conoscere nuove persone, nuove culture, studiarne la storia e avvicinarsi di più alla conoscenza di società ed individui diversi da noi. Molte sono le lingue che si possono studiare, ma quelle orientali...
Lingue

Guida: l'alfabeto cirillico

Tradizione vuole che l'alfabeto cirillico sia stato inventato nel IX secolo dai fratelli Santi Cirillo e Metodio prendendo spunto dai caratteri già utilizzati fino ad allora nel greco bizantino. Tuttavia ricerche storiche hanno datato alcune antiche...
Lingue

Come Parlare L'Alfabeto Farfallino

Il linguaggio farfallino rappresenta un simpatico ed estremamente conosciuto gioco linguistico amato particolarmente dai bambini, i quali imparano in modo veramente semplice a comunicare tra loro servendosi di questo bellissimo gioco come un vero e proprio...
Lingue

Come insegnare ai bambini l'alfabeto inglese

La lingua inglese viene insegnata ai bambini sin dalla scuola materna. Alle elementari, invece, il piano scolastico prevede l'insegnamento della materia con un’ora settimanale in prima, due ore settimanali in seconda e tre ore nelle altre classi. Al...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.