Come memorizzare i verbi in greco

Tramite: O2O 05/07/2016
Difficoltà: media
15
Introduzione

Gli studenti che si trovano a frequentare il Ginnasio possono incontrare serie difficoltà nel fissare bene in mente i verbi di lingua greca, considerato il rilevante sforzo mnemonico che la pratica di assimilazione del sistema verbale richiede, con il rischio di rimediare un brutto voto a scuola. I verbi rappresentano la componente indubbiamente più importante della grammatica greca, pertanto è impensabile approcciarsi ad un testo e passare alla sua corretta interpretazione possedendo precarie conoscenze di paradigmi, modi e tempi verbali. In questa guida verranno proposte pratiche indicazioni su come memorizzare efficacemente i verbi in greco che, insieme alla conoscenza delle altre componenti morfosintattiche della lingua, potranno aiutarvi nella traduzione di un brano.

25

Il primo passo per memorizzare i verbi in lingua greca nel modo migliore è certamente quello di avvalersi della consultazione di un buon manuale di sintassi, che sia il più possibile chiaro e completo. Soffermatevi sulle pagine dedicate alla trattazione delle forme verbali e, armandovi di molta pazienza e buona volontà, leggetene più volte, meglio se a voce alta, i contenuti. Se lo ritenete più conveniente, potete registrare la vostra voce mentre leggete, così da ascoltare in qualsiasi momento le registrazioni, imprimendole bene nella vostra mente.

35

Per migliorare l'assimilazione dei verbi in greco, potrebbe risultare utile adoperare dei cartoncini, meglio se di colore diverso, uno per ciascuna delle diatesi previste dalla grammatica greca, cioè attiva, media e passiva. Tenendo presente che esistono due diverse radici per esprimere l'aspetto verbale, una per il presente e l'altra per l'aorista, suddividete ogni foglio in tante sezioni quanti sono i modi e i tempi dei verbi e coniugate una voce. Schematizzando in tal modo ciò che dovrete imparare, l'opera di memorizzazione vi risulterà senza dubbio più facile e meno impegnativa.

Continua la lettura
45

Per ottenere risultati ottimali, pianificate accuratamente una memorizzazione progressiva, che preveda un impegno costante e distribuito in più giorni. Per il numero considerevole di verbi da memorizzare, soprattutto se irregolari, è buona norma annotarli in una rubrica e riservare quotidianamente qualche ora del pomeriggio alla loro ripetizione. Per un'azione più efficace, potete anche appendere la tabella dei verbi in greco alle pareti della vostra camera, così da averli sempre ben presenti. Non limitatevi, infine, ad imparare regole a memoria ma rafforzate e verificate con costanza le vostre conoscenze traducendo dei brani.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Trucchi per memorizzare i paradigmi in tedesco

Lo studio delle lingue non è mai semplice, ma attualmente è una scelta obbligata per la commistione di culture che esiste in ogni paese. Generalmente le lingue più studiate nelle scuole sono il francese e l'inglese. Ultimamente si è diffuso anche...
Lingue

Come formare i tempi verbali in greco

La lingua greca antica è una bellissima lingua studiata ancora tutt'ora in quanto costituisce la base per molte delle parole della lingua italiana e dei suoi costrutti. Si tratta di una lingua flessiva di origine indoeuropea da cui derivano tanti dialetti,...
Lingue

Tedesco: i verbi modali

Generalmente, in grammatica, i verbi modali o servili, hanno la funzione di precisare la relazione tra soggetto e verbo che ne consegue. Hanno anche il ruolo di esprimere senso di possibilità, obbligo, necessità, volontà, capacità e non vengono accompagnati...
Lingue

Tedesco: verbi regolari

Nella lingua tedesca, non esistono i verbi regolari e i verbi irregolari, ma si hanno verbi deboli, verbi forti e verbi misti. Nella lingua italiana, inoltre, le desinenze dei verbi si suddividono in -are (prima desinenza), -ere (seconda desinenza) e...
Lingue

Tedesco: i verbi di posizione

Il Tedesco è la lingua più parlata dopo quella inglese. La grammatica tedesca è semplice, piuttosto precisa e si incontrano meno difficoltà rispetto alla lingua inglese, al francese e allo spagnolo. Questa guida ha l'obiettivo di fornire, con una...
Lingue

Francese: i verbi riflessivi

Il francese, come l'italiano, fa parte della famiglia delle lingue italiche o romanze, ovvero quelle che discendono dal latino. Appartiene anche al gruppo delle lingue indoeuropee, e dopo il tedesco è la lingua più parlata nel continente europeo e una...
Lingue

Tedesco: i verbi reggenti preposizione

Nella lingua tedesca, la grammatica si costituisce di quattro casi: nominativo, genitivo, dativo ed accusativo. Ognuno di essi indica la specifica funzione di un vocabolo all'interno della frase. Per la costituzione dei complementi, il tedesco sfrutta...
Lingue

Francese: i verbi impersonali

In questa guida esamineremo e impareremo a riconoscere una costruzione grammaticale tipica della lingua francese: la costruzione impersonale dei verbi.I verbi impersonali sono alcuni verbi "difettivi" che si utilizzano solo alla terza persona singolare,...