Come leggere senza stancare gli occhi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Leggere rappresenta uno dei più diffusi passatempi per crescere personalmente e culturalmente. Chi legge per studio deve acquisire un certo metodo di lettura che tenga in considerazione del tipo di testo e degli obiettivi da ottenere, il tutto per aumentare la comprensione e per ridurre la fatica. Tutti quanti sanno che fa bene leggere, anche se il problema principale consiste nel trovare una frazione di tempo libero per farlo anche, ma sopratutto il momento migliore. Infatti, è risaputo che la sera gli occhi potrebbero stancarsi e far male. In questo caso, molto probabilmente si ha la necessita di ricorrere all'ausilio di un paio di occhiali. Se il lettore ha sempre visto bene e non ha mai presentano delle difficoltà durante la lettura, si tratta quasi sempre di un semplice problema di affaticamento del sistema visivo, che è possibile superare in modo graduale, introducendo delle semplici strategie. Adottando, infatti, alcune utilissime pratiche sarà possibile leggere utilizzando delle corrette abitudini visive. In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come è possibile leggere senza stancare gli occhi.

26

Occorrente

  • Un libro...
36

Per prima cosa, è fondamentale mettersi comodamente seduti da qualche parte, con il proprio libro prescelto. In secondo luogo, è buona regola verificare se è possibile togliere gli occhiali o le lenti a contatto. In caso contrario, è opportuno iniziare la lettura tramite questi ausili, ma quotidianamente è necessario attenersi a determinate indicazioni, verificando se si può farne a meno. Suddividere mentalmente il testo del libro in paragrafi, in pagine ed in capitoli. Poi, procedere con ordine come indicato di seguito, nei vari passaggi. Successivamente, iniziare, terminando la lettura del primo paragrafo e sbattendo velocemente le palpebre per qualche secondo.

46

A questo punto, si può proseguire con la lettura fino ad arrivare al termine della pagina, sempre sbattendo le palpebre per qualche secondo al termine di ciascun paragrafo. Una volta che è stato letto l'ultimo paragrafo della pagina, occorre sollevare lo sguardo e tentare di mettere a fuoco qualcosa che si trova lontano da dove si è, preferibilmente oltre il vetro della finestra, ma anche in fondo alla stanza in cui ci si trova. È buon norma non sforzarsi di vederlo, ma attendere qualche secondo per migliorare la percezione e lo spazio visivo.

Continua la lettura
56

Successivamente, è consigliato riprendere la lettura del libro e mantenere sempre operative le indicazioni precedenti. Alla fine di ogni paragrafo, sbattere le palpebre per qualche secondo, ed al termine della pagina occorre mettere a fuoco qualcosa di lontano da dove ci si trova. Quando si è completata la lettura del capitolo, è necessario concedersi qualche minuto di palming. Nel caso in cui non si sa come farlo, vi invitiamo a cliccare sul link, per trovare tutte quante le spiegazioni del caso. Approfittare del palming, che consiste in una tecnica da praticare per rilassare il corpo e gli occhi, per rivedere mentalmente i contenuti che sono stati appena letti. È consigliabile leggere sempre con una luce ottimale e mai al buio, usufruendo solamente di una fioca lampadina.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come insegnare ai bambini l'alfabeto inglese

La lingua inglese viene insegnata ai bambini sin dalla scuola materna. Alle elementari, invece, il piano scolastico prevede l'insegnamento della materia con un’ora settimanale in prima, due ore settimanali in seconda e tre ore nelle altre classi. Al...
Superiori

Consigli per concentrarsi sullo studio

Alcune volte può capitare di non riuscire a concentrasi a sufficienza quando si deve studiare, forse perché bisogna cambiare il metodo di studio e metterne in atto qualcuno più efficace, che permetta di staccare ogni volta che si ha la necessità....
Superiori

10 consigli per migliorare il rendimento scolastico dei ragazzi

Far studiare i ragazzi non è sempre facile, e il loro rendimento scolastico cala inesorabilmente. Distratti dal telefono, sempre sui social, appena ci giriamo dall'altra parte si interessano a tutto fuorché allo studio. Non sapete più come convincere...
Lingue

Come scrivere un tema in inglese

A primo impatto, scrivere un tema in lingua inglese può sembrare un'operazione più complessa rispetto al corrispettivo in italiano: bisogna prestare molta attenzione alla struttura, al corpo e alle forme grammaticali. Una volta capita la strategia di...
Elementari e Medie

Come studiare la storia

Se si incontrano delle difficoltà nello studio della storia perché è difficile ricordare date, nomi di battaglie, generali e politici non bisogna disperare in quanto esiste una soluzione per tutto. La storia è molto importante; essa permette di conoscere...
Elementari e Medie

Come fare un riassunto in inglese

Anche chi riesce a scrivere riassunti senza difficoltà in lingua italiana può incontrare degli ostacoli quando lo stesso lavoro deve essere effettuato in lingua inglese. Infatti, poiché spesso si è abituati a pensare solo nella propria lingua, cercando...
Elementari e Medie

Come scrivere un tema sulle vacanze estive

Al rientro da scuola, nella maggior parte dei casi, dai maestri delle scuole elementari viene proposto agli alunni di redigere un tema sulle vacanze estive. In questo articolo, passo dopo passo, vedremo tutte le indicazioni utili su come scrivere nel...
Università e Master

Come Studiare Con Il Metodo delle Domande

Riuscire a studiare una particolare materia, per molte persone, può risultare abbastanza complicato, questo è generalmente legato alla mancanza di un metodo di studio adeguato. Purtroppo nelle scuole raramente insegnano come fare per riuscire a memorizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.