Come insegnare la storia ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'insegnamento può essere qualcosa di gratificante, se poi ciò viene fatto con i propri figli lo diventa ancora di più ed è una di quelle esperienze di vita che di certo non si dimenticano facilmente. La curiosità e l'essere svegli sono tra le qualità che i bambini maggiormente hanno, quindi considerando che devono conoscere bene la storia, occorrono delle metodiche precise per far si da farli rimanere attenti allo studio. La guida che è stata realizzata serve proprio a far si da capire come fare per riuscire al meglio per insegnare la storia ai bambini.

26

Occorrente

  • libro di storia
  • pazienza
  • giochi
36

Coinvolgere i bambini

Per rendere partecipi i bambini occorrono libri dove le immagini sono più presenti delle parole, in questo modo loro si sentono più presi dagli argomenti storici e verrà facile che porranno delle domande per capirci ancora di più. Un altro metodo che si può utilizzare per fargli imparare la storia è porre loro delle domande in modo che siano loro stessi ad ipotizzare l'evento che è successo in quel determinato momento, poi non è escluso che le figure presenti possono dare modo ai bambini di aiutarsi nelle risposte da dover dare.

46

Fare dei giochi

La tecnologia come nella maggior parte delle cose ha la sua presenza, infatti anche per studiare la storia rappresenta una valida alleata. Esistono dei portali internet dove è possibile leggere e rispondere a delle domande in modo da facilitare la conoscenza di eventi storici importanti che hanno caratterizzato il mondo. Tale metodo eviterà che i bambini possono annoiarsi perché i siti in questione faranno in modo da far diventare coinvolgente lo studio della materia in questione. Un altro buon metodo è quello di dare loro come compito un disegno o far loro ricostruire gli eventi con dei modellini. Inoltre, potete guardare insieme un film o un cartone animato riguardo all'argomento in modo tale da stimolare il processo di riconoscimento nella mente dei bambini evitando accuratamente eventuali film con scene violente.

Continua la lettura
56

Testare l'apprendimento

Andrà poi capito se i bambini sono riusciti ad apprendere ciò che si è insegnato e per farlo occorre avere tatto perché quando i bambini si sentono giudicati molte volte si chiudono a riccio e non parlano più. Per facilitare il tutto si può giocare con loro e magari incitarli con delle ricompense sulle risposte esatte così si sentono maggiormente coinvolti e arrivano a divertirsi imparando così anche cose nuove. Utilizzando tale metodo si eviterà che i bambini possono giudicare noioso lo studio di una materia così importante.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I bambini imparano divertendosi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come insegnare scienze ai bambini

È risaputo che i bambini generalmente apprendono piuttosto in fretta. È molto importante, dunque, offrire degli strumenti adatti alle loro relative esigenze. Così facendo questi potranno accrescere le proprie competenze fino all'età adulta. Questo...
Elementari e Medie

Come Insegnare La Ciclicità Del Tempo Ai Bambini

A cominciare dalla prima classe è necessario preparare i bambini con adeguate strategie, a comprendere che la successione di determinati eventi si ripete sempre. Tuttavia bisogna far capire che il giorno e la notte, i mesi dell'anno, i giorni della settimana...
Elementari e Medie

Come insegnare una lingua straniera ai bambini

Imparare una lingua straniera è utile sia agli adulti che ai bambini. Nei bambini è maggiormente utile non solo per il fine pratico, ma anche perché, imparare una lingua straniera, aiuta la concentrazione e permette un'apertura culturale verso gli...
Elementari e Medie

Come insegnare educazione civica ai bambini

Parlando di bambini, un argomento tanto delicato quanto importante è l'insegnamento dell'educazione civica. Come ogni materia-disciplina, anche l'educazione civica comporta l'apprendimento di alcune nozioni fondamentali che una volta apprese si trasformeranno...
Elementari e Medie

Come insegnare a riconoscere le monete ai bambini

Insegnare a riconoscere le monete ai bambini è un concetto che non è difficile da imparare. Capire il valore monetario è tutto ciò che ogni singola moneta o carta indica. Ogni paese insegna il sistema monetario che si riferisce alla propria vita....
Elementari e Medie

10 app per insegnare la matematica a bambini e ragazzi

Ai tempi di oggi anche l'insegnamento deve comunque collegarsi a qualcosa di più moderno e funzionale. È possibile infatti aiutare i bambini a capire una materia difficoltosa come la matematica attraverso l'utilizzo di alcune applicazioni molto utili....
Elementari e Medie

Come insegnare inglese ai bambini

Al giorno d'oggi imparare almeno una lingua straniera è diventato praticamente un obbligo; infatti, è ormai noto che la lingua ufficiale del mondo sia diventata a tutti gli effetti l'inglese, per cui conoscerla significa avere tantissime opportunità...
Elementari e Medie

Come insegnare l'informatica ai bambini

Negli ultimi decenni, l'informatica fa parte in modo sempre più evidente della nostra vita quotidiana. Chi non sa maneggiare un personal computer o uno smartphone di ultima generazione rischia dunque di venir escluso da numerose attività. A prescindere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.