Come insegnare la geografia ai bambini

Tramite: O2O 17/10/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

La geografia è spesso una delle materie più complesse per i bambini, questo perché presuppone una certa spazialità e il sapersi orientare nello spazio, cosa non del tutto naturale per un adolescente che non ha ancora ben chiare in mente i concetti di destra o di sinistra, e tantomeno quelli di nord, sud, est e ovest. Occorre in pratica iniziare dalle basi spaziali e soprattutto con l'orientamento, magari focalizzandosi sulla propria abitazione e iniziando da lavori semplici, spesso giocando, come far costruire una semplice mappa. Il gioco è infatti importantissimo a livello pedagogico, questo perché i bambini hanno bisogno si di imparare ma anche di giocare, sempre nei limiti pedagogici. Occorre quindi saper trovare un modo adatto per addestrare i propri ragazzi con disegni, quiz e giochi d'altro tipo. Questo non vale solo per la geografia ma anche per le altre materie, almeno in fase adolescenziale, ovvero dagli 8 agli 11 anni, età importantissima per l'apprendimento e per questa ragione molto delicato. In questo breve articolo spiegheremo come insegnare la geografia ai bambini, in modo da poter aiutare ogni docente a compiere nel migliore dei modi il proprio lavoro. Il gioco è essenziale per l?apprendimento, lo dicono tutti i maggiori pedagogisti mondiali, per questa ragione è bene leggere questa guida che potrebbe far aprire gli occhi a molti insegnanti su come poter effettivamente insegnare in maniera divertente.

26

Occorrente

  • Stickers con personaggi dei cartoni
  • Cartine geografiche
  • Canzoncine regionali
  • gite d'istruzione o visite guidate
  • piatti tipici regionali
36

Usare i cartoni animati

Durante le scuole elementari, i bambini non sanno né leggere, né scrivere con scioltezza e non dispongono della reale percezione degli spazi fisici, intesi come Paesi, nazioni, continenti, oceani, foreste. Si può insegnare loro questa realtà poco per volta, ponendo l?attenzione sui colori e sulle grandezze, magari iniziando a far colorare delle cartine non a colori in modo da fissare nella loro mente che le pianure sono verdi e le montagne marroni, e così via. Si tratta della base minima per l?insegnamento della geografia che unisce l?utile, ovvero imparare i colori delle carte e il dilettevole, ovvero il colorare, cosa che ai bambini piace molto. Utile è usare i cartoni animati per collegare i personaggi ai vari luoghi geografici, per esempio, oggigiorno che va molto di moda Dragonball, si potrebbe utilizzare Goku per evidenziare il Giappone. Lo stesso si può fare con James Bond, che evidenzierà la Gran Bretagna, o con il Grande Tempio dei Cavalieri dello Zodiaco, che indicherà la Grecia. Per rendere possibile questo procedimento si potrebbe fare un bel cartellone, e poi ritagliare i vari personaggi dei cartoni animati, il tutto direttamente in classe. Una volta preparato il cartellone con il disegno dei vari continenti e dopo averlo colorato utilizzando i colori adatti per ogni luogo geografico fisico, si possono, con la colla da carta, incollare i vari personaggi dei cartoni animati nei loro luoghi geografici, utilizzando anche i personaggi disney, come Topolino, Pippo o Paperino, per indicare gli Stati Uniti, o i Simpson, per indicare sempre l?America. Per i mari si possono utilizzare i personaggi come la sirenetta o come Nemo, fino ad arrivare alla Cina con Mulan e alla Scozia con Ribelle, e perché no utilizzare dei draghi per la Norvegia, come nel celebre cartone dragon trainer.

46

Portare i bambini in gita

Un ottimo espediente per favorire l'apprendimento della geografia, e soprattutto delle nozioni di base, è quello di portare i bambini in gita d'istruzione, in modo che abbiano un approccio diretto. Naturalmente con questo non si intende che si devono portare i bambini in Cina o in Giappone, ma semplicemente in un borgo, per evidenziare la zona abitata, al mare, per indicare per l?appunto i mari, in riva a un lago, su una montagna ecc., è importane infatti che i bimbi riescano a poter immaginare i luoghi di cui dovranno parlare e che disegnano sulle cartine. Vedendo il colore scuro della montagna o il verde della pianura o anche l?azzurro del mare, sarà più semplice associarvi i colori. Per il cervello l?associazione colori luogo è fondamentale, come sono fondamentali le immagini. Per imparare la geografia bisogna quindi viverla e appassionarsi dei luoghi.

Continua la lettura
56

Usare canzoni e piatti tipici

Se i bambini devono imparare la suddivisione del suolo italiano, un metodo efficace consiste nel munirsi di canzoncine popolari regionali e nell'inscenare un quiz a premi. Ancora una volta, appendete una cartina al muro, nella quale ogni regione italiana sia contraddistinta da una differente colorazione. Fate ascoltare ai bambini pezzi classici e divertenti, come "La pàmpina di l'aliva", "Vola vola", "Nanneddu meu", "La Bela Polenta", "La mamma un vole". Los tesso si può fare con i piatti tipici, cosa che va molto di moda oggigiorno grazie ai molti programmi di approfondimento gastronomico che offre la tv. Ogni canzone, e ogni piatto regionale, deve poi essere attaccato alla propria regione, in modo che i bambini possano ricordare a livello spaziale dove si trova ognuna di esse e cosa la caratterizza. Associare la mortadella o i tortellini all?Emilia Romagna, la piazza alla Campania, la carbonara al Lazio, le orecchiette alla Puglia o il risotto alla Lombardia, sarà di molto aiuto per i ragazzi che in questo modo impareranno velocemente le varie regioni. Un compito da fargli fare consiste poi nello staccare tutte le canzoni e i piatti tipici per poi farglieli riposizionare per vedere se ricordano a che luogo geografico corrispondono. In questo modo si impareranno le regioni semplicemente giocando.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come insegnare a riconoscere le monete ai bambini

Insegnare a riconoscere le monete ai bambini è un concetto che non è difficile da imparare. Capire il valore monetario è tutto ciò che ogni singola moneta o carta indica. Ogni paese insegna il sistema monetario che si riferisce alla propria vita....
Elementari e Medie

Come insegnare la ciclicità del tempo ai bambini

A cominciare dalla prima classe è necessario preparare i bambini con adeguate strategie, a comprendere che la successione di determinati eventi si ripete sempre. Tuttavia bisogna far capire che il giorno e la notte, i mesi dell'anno, i giorni della settimana...
Elementari e Medie

Come insegnare inglese ai bambini

Considerando il mondo in cui viviamo, è ormai fondamentale saper parlare almeno una lingua straniera. Un po' come avviene con l'italiano, anche le lingue europeee ed extra europee andrebbero imparate in età scolare. Al giorno d'oggi la lingua più parlata...
Elementari e Medie

10 app per insegnare la matematica a bambini e ragazzi

Ai tempi di oggi anche l'insegnamento deve comunque collegarsi a qualcosa di più moderno e funzionale. È possibile infatti aiutare i bambini a capire una materia difficoltosa come la matematica attraverso l'utilizzo di alcune applicazioni molto utili....
Elementari e Medie

Come insegnare l'informatica ai bambini

Negli ultimi decenni, l'informatica fa parte in modo sempre più evidente della nostra vita quotidiana. Chi non sa maneggiare un personal computer o uno smartphone di ultima generazione rischia dunque di venir escluso da numerose attività. A prescindere...
Elementari e Medie

Come insegnare matematica ai bambini

La matematica insieme all'italiano è una delle materie fondamentali che bisogna studiare bene e, se capiti i concetti base può diventare anche interessante. Ciò che importa è che venga presentata fin dalle scuole elementari in maniera tale da essere...
Elementari e Medie

Come insegnare la grammatica italiana ai bambini

Una delle materie più difficili per ogni bambino è certamente la grammatica. Impararla richiede molto tempo e molta pazienza, e bisogna essere particolarmente bravi ad insegnarla, altrimenti i bambini crescendo potrebbero avere difficoltà a comunicare...
Elementari e Medie

Come insegnare ai bambini l'amore per la lettura

Nel contesto scolastico fin dalle elementari spesso ai bambini si propone un programma di studio un po drastico senza consentire al bambino di avvicinarsi gradatamente al mondo della scuola, allo svolgimento dei compiti ed all'apprendimento. La lettura,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.