Come insegnare la ciclicità del tempo ai bambini

Tramite: O2O 16/12/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A cominciare dalla prima classe è necessario preparare i bambini con adeguate strategie, a comprendere che la successione di determinati eventi si ripete sempre. Tuttavia bisogna far capire che il giorno e la notte, i mesi dell'anno, i giorni della settimana e le stagioni, appartengono alla ciclicità del tempo. Senza dubbio la misurazione del tempo, la lettura del calendario, il susseguirsi delle stagioni, fanno parte delle competenze di base che prepareranno allo studio della Storia. Naturalmente insegnare ai bambini la ciclicità del tempo è un processo che richiede del tempo e il rispetto di precise tappe metodologiche. È preferibile adottare strategie divertenti come: attività di disegno, brainstorming e software didattici. Intanto seguite attentamente attraverso i passi di questa guida gli utili suggerimenti su come insegnare la ciclicità del tempo ai bambini.

26

Occorrente

  • Cartoncino A1
  • Matite, pennarelli, quaderni a quadretti
  • LIM
  • Software didattico
  • Computer connesso a Internet
36

Partire dalle loro esperienze

Per insegnare ai bambini la ciclicità del tempo è più semplice partire dalle loro esperienze, infatti con la tecnica del brainstorming e delle domande-stimolo, si solleciteranno i piccoli a riflettere sull'alternanza del giorno e della notte, facendo notare che ogni giorno si compone di quattro momenti e che questi si ripetono sempre. Con un esempio pratico, alla lavagna si disegna la ruota della giornata. Questa andrà divisa in quattro sezioni, ciascuna corrispondente alle sequenze periodiche: mattino, pomeriggio, sera e notte. Ogni bambino dovrà disegnare sul proprio quaderno una ruota simile ed in ciascuna sezione disegnerà le azioni che compie.

46

Realizzare un cartellone murale

Dalle illustrazioni sul quaderno si passerà poi alla realizzazione di un cartellone murale. Su un foglio bianco A1 si delinea un grande cerchio e lo si divide in quattro settori uguali. Si chiede ai bambini di disegnare i momenti della loro giornata. Al termine del lavoro, si appende il poster su una delle pareti dell'aula. I bambini si divertiranno molto a lavorare in piccoli gruppi e la costruzione di un manifesto finale permetterà di consolidare il concetto di ciclicità del tempo.

Continua la lettura
56

Insegnare eventi temporali

Alla ciclicità del tempo quotidiano segue l'insegnamento di altri eventi temporali. Si può procedere utilizzando la stessa metodologia anche con le stagioni. I bambini senza dubbio comprenderanno meglio, illustrando gli eventi che si verificano in ogni mese. Utilizzare la LIM e le tecnologie digitali per coinvolgere maggiormente i bambini. In rete sono disponibili ottimi software didattici per computer e per lavagne interattive multimediali.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare le nuove tecnologie per il consolidamento dei concetti
  • Fare riferimento all'esperienza vissuta dei bambini
  • Proporre la lettura di storie e di filastrocche
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come insegnare inglese ai bambini

Considerando il mondo in cui viviamo, è ormai fondamentale saper parlare almeno una lingua straniera. Un po' come avviene con l'italiano, anche le lingue europeee ed extra europee andrebbero imparate in età scolare. Al giorno d'oggi la lingua più parlata...
Elementari e Medie

10 app per insegnare la matematica a bambini e ragazzi

Ai tempi di oggi anche l'insegnamento deve comunque collegarsi a qualcosa di più moderno e funzionale. È possibile infatti aiutare i bambini a capire una materia difficoltosa come la matematica attraverso l'utilizzo di alcune applicazioni molto utili....
Elementari e Medie

Come insegnare a riconoscere le monete ai bambini

Insegnare a riconoscere le monete ai bambini è un concetto che non è difficile da imparare. Capire il valore monetario è tutto ciò che ogni singola moneta o carta indica. Ogni paese insegna il sistema monetario che si riferisce alla propria vita....
Elementari e Medie

Come insegnare l'informatica ai bambini

Negli ultimi decenni, l'informatica fa parte in modo sempre più evidente della nostra vita quotidiana. Chi non sa maneggiare un personal computer o uno smartphone di ultima generazione rischia dunque di venir escluso da numerose attività. A prescindere...
Elementari e Medie

Come insegnare la grammatica italiana ai bambini

Una delle materie più difficili per ogni bambino è certamente la grammatica. Impararla richiede molto tempo e molta pazienza, e bisogna essere particolarmente bravi ad insegnarla, altrimenti i bambini crescendo potrebbero avere difficoltà a comunicare...
Elementari e Medie

Come insegnare matematica ai bambini

La matematica insieme all'italiano è una delle materie fondamentali che bisogna studiare bene e, se capiti i concetti base può diventare anche interessante. Ciò che importa è che venga presentata fin dalle scuole elementari in maniera tale da essere...
Elementari e Medie

Come insegnare Storia dell'Arte ai bambini

La storia dell'arte è fondamentale per la formazione di un bambino, dato che sin da piccoli occorre saper apprezzare ciò che è bello. Inoltre l'arte permette uno sviluppo della capacità cognitive che va oltre il meccanismo della logica e della matematica....
Elementari e Medie

Come insegnare i numeri ordinali ai bambini

I numeri naturali permettono di contare, ma anche di ordinare. Per contare si utilizzano normalmente i numeri cardinali, mentre per ordinare si sfruttano i numeri ordinali. In altre parole, i numeri ordinali si usano per indicare la collocazione o la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.