Come insegnare inglese ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al giorno d'oggi imparare almeno una lingua straniera è diventato praticamente un obbligo; infatti, è ormai noto che la lingua ufficiale del mondo sia diventata a tutti gli effetti l'inglese, per cui conoscerla significa avere tantissime opportunità future, specialmente dal punto di vista lavorativo, visto che nei colloqui molte aziende pretendono la conoscenza di una lingua straniera. È importante insegnare ai bambini l'inglese, e a tale proposito nei passi successivi saranno presenti alcuni consigli su come massimizzare il risultato.

25

Inizialmente insegnate loro parole semplici

Studiare l'inglese in età avanzata non è molto semplice, in quanto è una lingua molto diversa dall'italiano sia strutturalmente, che grammaticalmente. Per le nuove generazioni è opportuno imparare l'inglese già da piccoli. Per avvicinare un bambino alla lingua straniera è necessario iniziare lo studio da parole che rappresentano oggetti di uso comune o persone della vita quotidiana; ad esempio dalle parole come mamma e papà. Il primo passo da fare è insegnare i verbi basilari (il verbo essere ed avere), partendo ed insistendo sulla prima persona singolare, per poi proseguire con le altre voci verbali; naturalmente le prime frasi dovranno essere del tipo I am (io sono) oppure I have (io ho), senza tuttavia inserire i tempi per non confondere i bambini.

35

Raccontate loro favole in inglese

Fate inoltre canticchiare ai vostri piccoli delle canzoncine in inglese, per fargli prendere familiarità con il suono, il significato e l'utilizzo dei termini; procuratevi anche il testo delle canzoni per associare la fonetica con la parola stessa. Oltre alle canzoncine in inglese, anche i fumetti e le fiabe sono utilissimi per apprendere con maggiore facilità la lingua. Sarà anche piacevole per i bambini cercare di capire il significato dei racconti. Durante la prima settimana di studio è importante utilizzare un vocabolario e farli giocare ad un gioco semplice.

Continua la lettura
45

Costruite infine un ambiente interattivo,

Per far meglio comprendere la lingua inglese ai bambini sono importanti anche dei movimenti e alcuni gesti durante la lezione, in quanto servono a rafforzare l'apprendimento. Eseguire ad esempio un'associazione fisica alla parola, li aiuta ulteriormente ad aumentare la capacità di apprendere e soprattutto di ricordare. Costruire infine un ambiente interattivo è molto importante per farli rimanere concentrati e nel contempo aiutarli ad imparare con facilità le regole grammaticali, e il significato a volte multiplo di alcune parole. Buono studio.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante la prima settimana di studio è importante utilizzare un vocabolario e farli giocare ad un gioco semplice.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come insegnare scienze ai bambini

È risaputo che i bambini generalmente apprendono piuttosto in fretta. È molto importante, dunque, offrire degli strumenti adatti alle loro relative esigenze. Così facendo questi potranno accrescere le proprie competenze fino all'età adulta. Questo...
Elementari e Medie

Come insegnare una lingua straniera ai bambini

Imparare una lingua straniera è utile sia agli adulti che ai bambini. Nei bambini è maggiormente utile non solo per il fine pratico, ma anche perché, imparare una lingua straniera, aiuta la concentrazione e permette un'apertura culturale verso gli...
Elementari e Medie

Come insegnare a riconoscere le monete ai bambini

Insegnare a riconoscere le monete ai bambini è un concetto che non è difficile da imparare. Capire il valore monetario è tutto ciò che ogni singola moneta o carta indica. Ogni paese insegna il sistema monetario che si riferisce alla propria vita....
Elementari e Medie

Come Insegnare La Ciclicità Del Tempo Ai Bambini

A cominciare dalla prima classe è necessario preparare i bambini con adeguate strategie, a comprendere che la successione di determinati eventi si ripete sempre. Tuttavia bisogna far capire che il giorno e la notte, i mesi dell'anno, i giorni della settimana...
Elementari e Medie

10 app per insegnare la matematica a bambini e ragazzi

Ai tempi di oggi anche l'insegnamento deve comunque collegarsi a qualcosa di più moderno e funzionale. È possibile infatti aiutare i bambini a capire una materia difficoltosa come la matematica attraverso l'utilizzo di alcune applicazioni molto utili....
Elementari e Medie

Come insegnare l'informatica ai bambini

Negli ultimi decenni, l'informatica fa parte in modo sempre più evidente della nostra vita quotidiana. Chi non sa maneggiare un personal computer o uno smartphone di ultima generazione rischia dunque di venir escluso da numerose attività. A prescindere...
Elementari e Medie

Come insegnare ai bambini l'amore per la lettura

Nel contesto scolastico fin dalle elementari spesso ai bambini si propone un programma di studio un po drastico senza consentire al bambino di avvicinarsi gradatamente al mondo della scuola, allo svolgimento dei compiti ed all'apprendimento. La lettura,...
Elementari e Medie

Come insegnare la grammatica italiana ai bambini

Una delle materie più difficili e noiose per ogni bambino è certamente la grammatica. Impararla richiede molto tempo e molta pazienza, e bisogna essere particolarmente bravi ad insegnarla, altrimenti i bambini crescendo potrebbero avere difficoltà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.