Come insegnare i numeri ordinali ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I numeri naturali permettono di contare, ma anche di ordinare. Per contare si utilizzano normalmente i numeri cardinali, mentre per ordinare si sfruttano i numeri ordinali. In altre parole, i numeri ordinali si usano per indicare la collocazione o la posizione, di un oggetto. Il servirsi dei numeri ordinali aiuta il bambino a comprendere la collocazione degli oggetti, oppure delle persone. Fin da piccoli, i bambini utilizzano inconsapevolmente i numeri ordinali: ogni volta che dicono ad un genitore che sono arrivati per primi, oppure quando imparano che la loro classe si trova al secondo piano della scuola. È possibile approfondire la loro conoscenza dei numeri ordinali anche attraverso materiali didattici, giochi e un po' di esercizio. Vediamo quindi, a tal proposito, come insegnare i numeri ordinali ai bambini.

25

Fate loro degli esempi

Già durante l'ultimo anno della scuola materna i bambini imparano i primi dieci numeri ordinali. Questi sono i più semplici da capire, ma i più difficili da ricostruire a partire dai numeri cardinali. Prendete come esempio una gara di corsa, con gli stessi bambini come protagonisti. Al termine della gara ogni corridore ha la sua posizione, che corrisponde all'ordine di arrivo. Quindi direte che chi ha vinto la gara è il primo, quello che è arrivato subito dopo è il secondo e così via. Cercate però di non esagerare col numero di posizioni rappresentate. Rischiereste di creare molta confusione nelle menti dei bambini. In questo modo impareranno a memoria, divertendosi, i primi dieci numeri ordinali.

35

Soffermatevi sulle nozioni più complicate

Potete insegnare ai bambini i numeri ordinali successivi al decimo nel modo seguente. Prendete un numero cardinale, togliete l'ultima vocale ed aggiungete il suffisso -esimo, oppure -esima. In pratica, al numero cardinale undici corrisponde il numero ordinale undic-esimo, al dodici corrisponde dodic-esimo, e così via. È importante far notare ai bambini che un numero ordinale prende il genere ed il numero del sostantivo a cui si riferisce. Non dimenticate di insegnare ai bambini che ci sono anche delle eccezioni, che sono quando i numeri terminano con le cifre tre e sei. In questi casi, ovviamente, vi dovrete soffermare più a lungo.

Continua la lettura
45

Fingete di svolgere un'intervista

Per rendere divertente impara i numeri ordinali potete utilizzare il dialogo, oppure fingere di fare una intervista. Il dialogo potrebbe svolgersi nel seguente modo: dopo aver posizionato vari oggetti in fila sopra un tavolo, un bambino chiede la posizione di un oggetto e gli altri rispondono. Una intervista potrebbe comprendere domande del tipo: "qual è la prima cosa che fai al mattino?". Oppure "chi è seduto in seconda fila in classe?". È comunque sempre molto importante non fare queste attività per lungo tempo, per evitare di annoiare i bambini.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' molto importante non prolungare troppo queste attività di insegnamento per non annoiare i bambini.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come spiegare ai bambini i numeri pari e dispari

È abbastanza comune, sia tra gli adulti che tra i bambini, trovare persone che non hanno mai gradito la matematica e che asseriscono di aver incontrato notevoli difficoltà durante il suo studio. Alcuni giustificano l'avversione con una maggiore predisposizione...
Elementari e Medie

Come insegnare a riconoscere le monete ai bambini

Insegnare a riconoscere le monete ai bambini è un concetto che non è difficile da imparare. Capire il valore monetario è tutto ciò che ogni singola moneta o carta indica. Ogni paese insegna il sistema monetario che si riferisce alla propria vita....
Elementari e Medie

Come insegnare matematica ai bambini

La matematica insieme all'italiano è una delle materie fondamentali che bisogna studiare bene e, se capiti i concetti base può diventare anche interessante. Ciò che importa è che venga presentata fin dalle scuole elementari in maniera tale da essere...
Elementari e Medie

Come insegnare scienze ai bambini

È risaputo che i bambini generalmente apprendono piuttosto in fretta. È molto importante, dunque, offrire degli strumenti adatti alle loro relative esigenze. Così facendo questi potranno accrescere le proprie competenze fino all'età adulta. Questo...
Elementari e Medie

Come insegnare una lingua straniera ai bambini

Imparare una lingua straniera è utile sia agli adulti che ai bambini. Nei bambini è maggiormente utile non solo per il fine pratico, ma anche perché, imparare una lingua straniera, aiuta la concentrazione e permette un'apertura culturale verso gli...
Elementari e Medie

Come Insegnare La Ciclicità Del Tempo Ai Bambini

A cominciare dalla prima classe è necessario preparare i bambini con adeguate strategie, a comprendere che la successione di determinati eventi si ripete sempre. Tuttavia bisogna far capire che il giorno e la notte, i mesi dell'anno, i giorni della settimana...
Elementari e Medie

Come insegnare inglese ai bambini

Al giorno d'oggi imparare almeno una lingua straniera è diventato praticamente un obbligo; infatti, è ormai noto che la lingua ufficiale del mondo sia diventata a tutti gli effetti l'inglese, per cui conoscerla significa avere tantissime opportunità...
Elementari e Medie

Come insegnare l'informatica ai bambini

Negli ultimi decenni, l'informatica fa parte in modo sempre più evidente della nostra vita quotidiana. Chi non sa maneggiare un personal computer o uno smartphone di ultima generazione rischia dunque di venir escluso da numerose attività. A prescindere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.