Come insegnare ai bambini l'amore per la lettura

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Nel contesto scolastico fin dalle elementari spesso ai bambini si propone un programma di studio un po drastico senza consentire al bambino di avvicinarsi gradatamente al mondo della scuola, allo svolgimento dei compiti ed all'apprendimento. La lettura, ad esempio, può essere una finestra importante su cui affacciarsi fin dalla tenera età per riuscire a sviluppare la creatività e la fantasia e allargare la propria conoscenza linguistica. Durante la lettura di un bel libro, in effetti, si tende un po ad immergersi in un altro mondo, conoscendo personaggi e luoghi nuovi. Seguite attentamente gli utili suggerimenti contenuti nei passi della guida che segue per capire come insegnare ai bambini l'amore per la lettura.

25

Perché i bambini, a partire dall'età di sei-sette anni, possano davvero appassionarsi al mondo della lettura è fondamentale iniziare con qualcosa che possa realmente incontrare il loro interesse e suscitare la loro curiosità; è consigliabile quindi provare a regalare dei fumetti, come i classici Topolino, magari regalando in occasione di festività o compleanni un abbonamento.

35

Dopo aver compiuto questo primo passo si può puntare su un ampliamento degli interessi includendo lettura che possano richiamare il mondo del cinema, le favole o riviste per bambini anche di taglio scientifico, per quanto pur sempre divulgativo. I personaggi visti in tv o al cinema, e in cui i bambini possono facilmente identificarsi, li ritroveranno anche nella lettura che, diventerà così interessante e stimolante. Più i bambino diventeranno grandi, più occorrerà adeguarsi ai loro gusti: con l'ingresso nella fase adolescenziale sarà più facile che le le letture puntino su temi più vicini, come l'amicizia e i primi amori ma anche la musica e i films.

Continua la lettura
45

Come in tutte le situazioni, anche per la lettura è bene adeguarsi su una certa gradualità. Se vogliamo che davvero i più piccoli possano diventare dei buoni lettori da adulti, è necessario farli affacciare pian piano verso le letture che potranno essere via via più impegnative e corpose. Ricordiamo che è controproducente regalare un libro 'mattone' che può sortire un vero e proprio effetto di fuga anziché il ragazzo alla lettura. È meglio lasciare che il bambino o il ragazzino riceva dei piccoli input che potrà poi cogliere vivendo il leggere come qualcosa di gratificante e piacevole piuttosto che come un compito imposto dai grandi. Finiamo con l'affermare che leggere fa bene, attraverso la lettura si acquisiscono nuovi vocaboli che serviranno per lo svolgimento dei compiti in classe e nel linguaggio corrente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come Insegnare La Ciclicità Del Tempo Ai Bambini

A cominciare dalla prima classe è necessario preparare i bambini con adeguate strategie, a comprendere che la successione di determinati eventi si ripete sempre. Tuttavia bisogna far capire che il giorno e la notte, i mesi dell'anno, i giorni della settimana...
Elementari e Medie

5 consigli per invogliare i bambini alla lettura

Per molti bambini dover leggere un libro sembrerebbe essere solo un obbligo scolastico, un compito dato da un insegnante che deve essere fatto per dovere e non per piacere. In realtà leggere dovrebbe essere un diletto e un passatempo, per questa ragione...
Elementari e Medie

5 modi per avvicinare i bambini alla lettura

Si sa, l'educazione è un impegno che un genitore si prende, nei confronti del figlio, fin dai primi mesi di vita. Quando parliamo di educazione, indichiamo un attività ben più ampia del semplice bon-ton, parliamo dell'arte di stare al mondo, ed in...
Elementari e Medie

Come insegnare scienze ai bambini

È risaputo che i bambini generalmente apprendono piuttosto in fretta. È molto importante, dunque, offrire degli strumenti adatti alle loro relative esigenze. Così facendo questi potranno accrescere le proprie competenze fino all'età adulta. Questo...
Elementari e Medie

Come insegnare una lingua straniera ai bambini

Imparare una lingua straniera è utile sia agli adulti che ai bambini. Nei bambini è maggiormente utile non solo per il fine pratico, ma anche perché, imparare una lingua straniera, aiuta la concentrazione e permette un'apertura culturale verso gli...
Elementari e Medie

Come insegnare a riconoscere le monete ai bambini

Insegnare a riconoscere le monete ai bambini è un concetto che non è difficile da imparare. Capire il valore monetario è tutto ciò che ogni singola moneta o carta indica. Ogni paese insegna il sistema monetario che si riferisce alla propria vita....
Elementari e Medie

10 app per insegnare la matematica a bambini e ragazzi

Ai tempi di oggi anche l'insegnamento deve comunque collegarsi a qualcosa di più moderno e funzionale. È possibile infatti aiutare i bambini a capire una materia difficoltosa come la matematica attraverso l'utilizzo di alcune applicazioni molto utili....
Elementari e Medie

Come insegnare inglese ai bambini

Al giorno d'oggi imparare almeno una lingua straniera è diventato praticamente un obbligo; infatti, è ormai noto che la lingua ufficiale del mondo sia diventata a tutti gli effetti l'inglese, per cui conoscerla significa avere tantissime opportunità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.