Come Individuare Un'Anafora

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La lingua italiana è composta da una grammatica abbastanza complessa, ricca di studi e di approfondimenti che solo pochi riescono a conoscere. Le figure retoriche ad esempio, vengono spesso studiate con leggerezza, ma è importante capirne il senso e il significato. Una figura retorica molto semplice da individuare è ad esempio l'anafora, ma è opportuno approfondirne bene il significato ed è importante capire come individuare tale figura. In questa guida vi mostreremo come trovare un'anafora in un discorso.

26

Occorrente

  • Libro grammatica italiana, studio delle figure retoriche.
36

Definizione di anafora

Per prima cosa, vi spiegheremo cosa bisogna intendere per anafora. Secondo la definizione classica, si tratta di una figura retorica che si realizza nella ripetizione, in frasi o versi poetici successivi, di una parola o una composizione di parole. Lo scopo dell'anafora è quello di sottolineare un concetto o un'emozione fino a rendere tutto chiaro, esplicito e comprensibile.

46

Mantenere costante la ripetizione

La parola o composizione di parole che si ripete deve mantenersi costante e identica, senza l'intervento di alcuna aggiunta ne sinonimo. State bene attenti dunque, che i termini utilizzati non cambino e che il significato della ripetizione rimanga sempre identico.
Un esempio che spesso può trarre in inganno, potrebbe essere simile a questo: "Rosso, come il fuoco / Rubino, lo vidi / Scarlatto, come il sangue". In questi casi, si tratta di un'evidente ripetizione sinonimica del colore rosso, il quale però non utilizza la stessa parola, bensì tre termini differenti e dunque in questo caso, non si tratta di un'anafora. Il classico esempio di anafora fatto anche a scuola, è sempre stato questo: "Per me si va nella città dolente, per me si va nell'eterno dolore per me si va tra la perduta gente", che chiarisce benissimo la definizione di anafora.

Continua la lettura
56

La connotazione, la correzione e il palindromo

Alcune figure retoriche che spesso vengono confuse con un anafora, sono: la connotazione, ovvero il procedimento grazie a cui un termine o un'espressione che ha un significato primario e comune e, acquista un ulteriore significato secondario e supplementare, la correctio o correzione ovvero la variazione stilistica o un chiarimento di qualcosa che si è già detto prima, il palindromo ovvero l'espressione di senso compiuto leggibile da sinistra verso destra e viceversa, la paratassi cioè la struttura sintattica caratterizzata dalla mancanza di congiunzioni e molte altre ancora. Per non confondervi le idee, è opportuno approfondire l'argomento con testi di grammatica o con delle lezioni specifiche su questa sezione della lingua italiana.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non confondere "anafora" con "anastrofe": il termine è simile, ma il significato è completamente diverso!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Individuare Un Polisindeto

Per gli umanisti, ma anche per i semplici lettori, sapere come individuare un polisindeto è importantissimo, perché consente di cogliere degli elementi fondamentali che sono presenti in un qualsiasi testo. Il polisindeto è una figura retorica che incide...
Superiori

Come individuare un chiasmo

A scuola si possono spesso trovare molte difficoltà in alcune materie. La matematica, la fisica, la filosofia, la storia, ognuno ha la sua nemesi. In letteratura, una disciplina che spesso affascina molti, uno scoglio importante si trova quando, nell'analisi...
Superiori

Come Individuare Una Paragoge

La paragoge è una figura retorica molto ricorrente nella letteratura italiana pre-ottocentesca. Non si tratta solo di un semplice richiamo alla letteratura dell'antichità. La paragoge o epitesi, infatti, è molto attuale. Spesso non viene neppure riconosciuta....
Superiori

Come individuare un climax

Per colore che non lo sanno, la parola "climax" (per quando si parla di figure retoriche della lingua italiana e non soltanto) deriva dal greco e il suo significato è "scala". Perciò, in italiano lo usiamo disponendo gli elementi del discorso in base...
Superiori

Come Individuare Il Complemento Di Vocazione

La grammatica della lingua italiana è molto complessa, in quanto sono presenti oltre alle parti basi come il nome, gli articoli, agli aggettivi, anche i complementi; questi vengono analizzati durante l'analisi logica. Nell'analisi logica a differenza...
Superiori

Come Individuare Una Anastrofe

Per anastrofe si intende una figura retorica di inversione. Generalmente presente nei componimenti poetici, è soggetta a facile confusione. Si caratterizza però per alcune peculiarità. In tal senso, potrai distinguerla da altre assai simili, come l'iperbato....
Superiori

Come Individuare Una Metonimia

Lo studio delle figure retoriche a volte può in un certo qual modo nascondere non pochi ostacoli, Infatti non è inusuale confonderle. A tal proposito occorre studiare approfonditamente per poter essere padroni dell'argomento e soprattutto essere in...
Superiori

Come Individuare Una Sinestesia

Quando ci troviamo di fronte ad una sinestesia, staremo sicuramente parlando di una figura retorica tipica della letteratura italiana. Il termine "sinestesia", infatti, deriva dal greco "syn-aisthanestai", che riportato in italiano, sta a significare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.