Come Individuare Una Dieresi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Individuare una dieresi in un brano non è un'operazione complicata anche se, molto spesso, si confonde il suo vero significato, in quanto viene limitato alla sola particolare accentazione che si ritrova tanto nel francese, quanto nel tedesco. In realtà, la dieresi è una figura metrica che riguarda le vocali interne di una parola e, generalmente, viene utilizzata dal poeta per separare due vocali per cui si formano le sillabe. All'interno di questa guida, vi spiegherò come individuare correttamente e facilmente una dieresi senza farvi ingannare.

25

Conoscere la definizione della parola dieresi

Come prima cosa, occorre conoscere in modo preciso la definizione della parola dieresi. Come spiegato prima, essa rappresenta una figura metrica che si rinviene laddove due vocali, consecutive all'interno di una medesima parola e normalmente pronunciate come un'unica sillaba, vengono pronunciate distinte e, dunque, valgono come due diverse sillabe. La definizione in questi termini può apparire complessa, ma analizzando con attenzione i vari passi vi spiegherò in modo semplice come riconoscerla.

35

Utilizzare alcuni esempi

Vediamo alcuni esempi pratici di dieresi tratti dalla letteratura. Il primo esempio è: "la somma sapïenza" tratto dall'opera dell'Inferno di Dante Alighieri. Solitamente, la parola sapienza è costituita da un semplice trisillabo; tuttavia, in questo caso, l'autore ha deciso di inserire l'accento della dieresi (ï), riuscendo a suddividere la sillaba in due e troncando nel punto in cui si trova la vocale. Altro esempio è il seguente: "A te convien tenere altro vïaggio" (Dante, Inferno). Ora che il meccanismo dovrebbe esservi familiare, dovrete riuscire a capire come sillabare la parola viaggio. Qui non si avrà il solito bisillabo (viag/gio), bensì un trisillabo (vi/ag/gio). Come potete vedere dalle frasi, due vocali consecutive, dal punto di vista metrico, vengono trattate come sillabe e, proprio per questo motivo, vengono separate.

Continua la lettura
45

Modificare il calcolo sillabico del verso

Arrivati a questo punto, vi starete sicuramente chiedendo: "Per quale motivo l'autore dovrebbe ricorrere alla dieresi?" In realtà, la spiegazione è più semplice di quanto possiate pensare, poiché la dieresi si attiene alla metrica della poesia e permette, con l'aggiunta di una sillaba, di modificare il calcolo sillabico del verso e di ottenere, dunque, un endecasillabo laddove non si avrebbero sufficienti sillabe a disposizione. Oltre a ciò, viene spesso considerato come l'insieme di due vocali che, generalmente, formano un dittongo. Buon lavoro!

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Individuare Una Sineddoche

Abbiamo una prova di letteratura italiana in arrivo e non sappiamo come individuare questa figura retorica? Temiamo di confonderla con una metonimia o con una metafora? Allora questa è la guida che fa per noi. Nei passi successivi, vedremo come fare...
Superiori

Come Individuare Un Polisindeto

Per gli umanisti, ma anche per i semplici lettori, sapere come individuare un polisindeto è importantissimo, perché consente di cogliere degli elementi fondamentali che sono presenti in un qualsiasi testo. Il polisindeto è una figura retorica che incide...
Superiori

Come individuare un chiasmo

A scuola si possono spesso trovare molte difficoltà in alcune materie. La matematica, la fisica, la filosofia, la storia, ognuno ha la sua nemesi. In letteratura, una disciplina che spesso affascina molti, uno scoglio importante si trova quando, nell'analisi...
Superiori

Come Individuare Una Paragoge

La paragoge è una figura retorica molto ricorrente nella letteratura italiana pre-ottocentesca. Non si tratta solo di un semplice richiamo alla letteratura dell'antichità. La paragoge o epitesi, infatti, è molto attuale. Spesso non viene neppure riconosciuta....
Superiori

Come individuare un climax

Per colore che non lo sanno, la parola "climax" (per quando si parla di figure retoriche della lingua italiana e non soltanto) deriva dal greco e il suo significato è "scala". Perciò, in italiano lo usiamo disponendo gli elementi del discorso in base...
Superiori

Come Individuare Il Complemento Di Vocazione

La grammatica della lingua italiana è molto complessa, in quanto sono presenti oltre alle parti basi come il nome, gli articoli, agli aggettivi, anche i complementi; questi vengono analizzati durante l'analisi logica. Nell'analisi logica a differenza...
Superiori

Come Individuare Una Anastrofe

Per anastrofe si intende una figura retorica di inversione. Generalmente presente nei componimenti poetici, è soggetta a facile confusione. Si caratterizza però per alcune peculiarità. In tal senso, potrai distinguerla da altre assai simili, come l'iperbato....
Superiori

Come Individuare Una Metonimia

Lo studio delle figure retoriche a volte può in un certo qual modo nascondere non pochi ostacoli, Infatti non è inusuale confonderle. A tal proposito occorre studiare approfonditamente per poter essere padroni dell'argomento e soprattutto essere in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.