Come individuare un punto in un sistema di riferimento cartesiano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nei programmi di matematica delle scuole superiori e negli istituti prima o poi ci si imbatterà nella ricerca di un particolare punto all'interno del piano cartesiano. Ma cos'è un piano cartesiano? È semplicemente un sistema di riferimento caratterizzato da coordinate cartesiane dove ogni singolo punto è rintracciabile a partire da una coppia di numeri reali: il primo indicherà la posizione del punto in base all'asse orizzontale; il secondo in base a quello verticale. Bisogna innanzitutto osservare i dati che si hanno a disposizione e sfruttarli al meglio per trovare il punto richiesto. Ma come individuare un punto in un sistema del genere? Andiamo a vedere!

26

Occorrente

  • Squadra
  • Matita o penna
  • Quaderno a quadretti o carta millimetrata
  • Gomma
36

La prima cosa da fare è costruire il nostro sistema di riferimento cartesiano (o più semplicemente "piano cartesiano"). Si costruisce un segmento perfettamente orizzontale dotato di una lunghezza, e poi al suo centro (origine degli assi, che indicheremo con la lettera O) si traccia la perpendicolare, ottenendo così una sorta di "+" di grandi dimensioni. Il segmento orizzontale prende il nome di "ascissa", ed è solito indicarla con la lettera "x". Quello verticale prende il nome di "ordinata", e si indica con la lettera "y". È bene specificare che ambo i segmenti vanno divisi in uguali parti, assegnando una specifica unità, e che entrambi i segmenti sono proiettati verso l'infinito, sia negativo che positivo, in quanto i numeri reali sono infiniti.

46

Grazie ai due assi, si individuano sul piano cartesiano quattro settori, denominati "quadranti". Il quadrante I è quello in alto a destra, ed è totalmente positivo, in quanto troviamo in esso numeri reali positivi, sia sull'asse x che su quello y. La numerazione dei quadranti continua in senso orario, e ogni punto individuato sul piano viene indicato con le lettere maiuscole dell'alfabeto e con, al suo fianco, il numero reale dell'asse x e quello dell'asse y.

Continua la lettura
56

Facciamo un piccolo esempio che vi schiarirà le idee. Dividiamo in parti uguali (unità) i nostri assi, che andranno da -10 a 10, sia per l'asse delle ascisse (x) che per quello delle ordinate (y). Se si vuole costruire o individuare un punto nelle coordinate A (-3;7), significa che dovremo contare tre unità nelle ascisse del quadrante IV (in quanto contiene i numeri reali negativi sull'asse x) e salire di sette unità, perché nel quadrante IV le nostre ordinate sono positive. In quella parte di piano cartesiano è presente il nostro punto A! Questo è molto utile per la costruzione di figure geometriche piane! I punti su un piano cartesiano possono essere individuati tuttavia anche con altri metodi più complessi, in base alla tipologia di problema richiesto e di dati presenti nel problema.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assegnare delle unità di suddivisione uguali sia per le ordinate che per le ascisse, in modo da non sbagliare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare il punti medio di un segmento

Un sistema di riferimento cartesiano che viene identificato da due assi si chiama piano cartesiano. Prima di giungere al calcolo del punto medio è necessario conoscere i punti estremi del segmento. Tali dati, a seconda della difficoltà del problema...
Elementari e Medie

Come rappresentare un trapezio nel piano cartesiano

Apprendere alcuni concetti base di matematica o di geometria risulta essere molto complicato. Spesso però imparando pochi concetti ed il metodo giusto, tutto può rivelarsi davvero semplice. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo insieme quali...
Superiori

Come trovare il baricentro di un triangolo nel piano cartesiano

Il sistema di riferimento cartesiano rappresentò un punto di svolta nello studio e nella comprensione della matematica e della geometria. La sua denominazione è dovuta al matematico e filosofo francese René Descartes (italianizzato in Cartesio), che...
Superiori

Le equazioni delle trasformazioni geometriche nel piano cartesiano

Le trasformazioni geometriche rappresentano una corrispondenza che collega ad ogni punto del piano uno o più punti del piano stesso. È quindi una corrispondenza biunivoca di tutti i punti. Per comprendere le equazioni delle trasformazioni geometriche...
Superiori

Come rappresentare una retta sul piano cartesiano

Le equazioni lineari sono uno dei concetti fondamentali dell'algebra o del corso pre-calcolo. Un metodo importante per la comprensione delle relazioni lineari è la grafica (il piano cartesiano), che fornisce un modo per visualizzare il rapporto tra le...
Università e Master

Come effettuare una rototraslazione degli assi cartesiani

In questa breve guida ci occuperemo di geometria analitica, in particolare di come effettuare una particolare trasformazione del piano degli assi cartesiani chiamata rototraslazione. Innanzitutto qualche nozione fondamentale di base sul piano cartesiano....
Università e Master

Come trovare il baricentro di una figura piana nel piano cartesiano

Il baricentro rappresenta il calcolo del prolungamento delle altezze che raggiungono un punto chiamato appunto baricentro che è l'inversione del loro prolungamento. Quindi vediamo attraverso questa guida di geometria analitica, come trovare il baricentro...
Superiori

Come calcolare la mediana su un piano cartesiano

Questo tutorial ti insegnerà a calcolare la mediana posta su un piano cartesiano. Prima di inoltrarci nell’argomento, è bene che tu conosca alcune nozioni di base. Il piano cartesiano è caratterizzato da due rette: l'asse - rappresentato dalla X...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.