Come Individuare Un Anacoluto

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'anacoluto è una figura retorica che nasce dall'esigenza di riportare nello scritto una forma del parlato che viene usata comunemente in maniera spontanea. Il suo uso consente di esprimere un pensiero, collegare idee e concetti, in maniera spedita e più diretta, dando maggiore spontaneità al parlato e allo scritto. Sovente impiegato già nell'antichità, ad esempio da Cicerone e Tucidide, consiste, in sostanza, in una deviazione della forma sintattica normale. Riconoscere un anacoluto risulta piuttosto semplice, a condizione che se ne sappiano definizione ed usi comuni. In questa guida mostreremo qualche piccolo stratagemma per individuare al volo un anacoluto ed evitare i tranelli del professore.

25

Orgine dell'anacoluto

Per comprendere appieno l'anacoluto dobbiamo iniziare dalla sua definizione: l'anacoluto è una figura retorica che si basa su un errore sintattico, consistente nel rompere la coesione logico-grammaticale all'interno di una frase o tra più frasi. Detto anche “tema sospeso”, in latino "nominativo sospeso" a livello etimologico deriva il nome dalla definizione greca e la sua diffusione al tardo latino, è composto dal prefisso “an” ossia privo e “akólouthos” ovvero conseguente ed in pratica significa inconseguente. La sua costruzione concretizza difatti in una struttura sintattica incoerente, perché consiste nel combinare due espressioni linguistiche che sono collegate, per quanto riguarda il senso compiuto della frase, ma prive di connessione, per quanto riguarda la sintassi. Ne deriva il periodo o costrutto anacolitico, ovvero contenente un anacoluto, nel quale non si rispetta la coesione sintattica fra capo e coda di una frase. L'anacoluto deriva dal punto di vista pratico dal vizio diffuso fra i parlatori e i retori di usare un flusso verbale continuo in cui è difficile percepire in maniera nitida la distanza fra le parole.

35

Esempi di anacoluto

Vediamo alcuni esempi, che ci aiuteranno a chiarire la natura dell'anacoluto:
- "Quelli che muoiono, bisogna pregare Iddio per loro" (A. Manzoni, I Promessi Sposi): “Quelli che muoiono”, situato nella prima frase, altro non è se non una ripetizione (esplicita) di “loro”, contenuto invece nella seconda. Come vedi, la regolarità grammaticale viene infranta ed è riscontrabile in una ripetizione: nella prima frase si trova la realtà esplicitata, nella seconda la realtà richiamata.
-"io, la mia patria or è dove si vive" (G. Pascoli, Romagna). In questo estratto la logica dell'italiano viene violata per dare enfasi e sottolineare il distacco.
-"Calandrino, se la prima gli era paruta amara, questa gli parve amarissima" (G. Boccaccio). In questo caso l'anacoluto serve per calcare il carico emotivo.

Continua la lettura
45

Riconoscere gli anacoluti

Riconoscere un anacoluto non è difficile, e basta capire il trucchetto. C'è infatti uno stratagemma utile a individuare la maggior parte degli anacoluti: osservare se, in frasi poste in sequenza, si abbia una ripetizione esplicito-implicito di una realtà, che potrà essere tanto soggetto quanto oggetto della frase, fornendone una precisazione. In questo modo stai pur certo che non ti sfuggirà alcun anacoluto, perché anche alla prima lettura una ripetizione simile salta all'occhio. L'anacoluto, dunque, non è altro che il risultato di una mimesi della comunicazione verbale, ossia del tentativo di riportare nella prosa una realtà tipica del parlato per incrementare la tensione in una frase. Spesso però negli scritti illetterati, cioè ad esempio nei diari e negli appunti di uso comune, l'anacoluto viene introdotto proprio come errore a causa della differenza fra il parlato e lo scritto formale.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Individuare Un Polisindeto

Per gli umanisti, ma anche per i semplici lettori, sapere come individuare un polisindeto è importantissimo, perché consente di cogliere degli elementi fondamentali che sono presenti in un qualsiasi testo. Il polisindeto è una figura retorica che incide...
Superiori

Come individuare un chiasmo

A scuola si possono spesso trovare molte difficoltà in alcune materie. La matematica, la fisica, la filosofia, la storia, ognuno ha la sua nemesi. In letteratura, una disciplina che spesso affascina molti, uno scoglio importante si trova quando, nell'analisi...
Superiori

Come individuare un climax

Per colore che non lo sanno, la parola "climax" (per quando si parla di figure retoriche della lingua italiana e non soltanto) deriva dal greco e il suo significato è "scala". Perciò, in italiano lo usiamo disponendo gli elementi del discorso in base...
Superiori

Come Individuare Una Anastrofe

Per anastrofe si intende una figura retorica di inversione. Generalmente presente nei componimenti poetici, è soggetta a facile confusione. Si caratterizza però per alcune peculiarità. In tal senso, potrai distinguerla da altre assai simili, come l'iperbato....
Superiori

Come Individuare Una Metonimia

Lo studio delle figure retoriche a volte può in un certo qual modo nascondere non pochi ostacoli, Infatti non è inusuale confonderle. A tal proposito occorre studiare approfonditamente per poter essere padroni dell'argomento e soprattutto essere in...
Superiori

Come Individuare Una Sinestesia

Quando ci troviamo di fronte ad una sinestesia, staremo sicuramente parlando di una figura retorica tipica della letteratura italiana. Il termine "sinestesia", infatti, deriva dal greco "syn-aisthanestai", che riportato in italiano, sta a significare...
Superiori

Come Individuare Una Epanadiplosi

In questo articolo vedremo come individuare una epanadiplosi. Essa è una figura retorica di importanza enorme nella storia letteraria italiana. Difatti nonostante la sua semplicità estrema, ricorre in tanti autori del Belpaese e in opere di poesia numerose....
Superiori

Come Individuare Un'Allitterazione

Con il termine allitterazione ci si riferisce a quella figura retorica che viene utilizzata in letteratura con la finalità di realizzare un effetto fonosimbolico. Questo si persegue attraverso la ripetizione, in una frase oppure in una strofa, di alcune...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.