Come Incoraggiare Il Bambino Ad Andare A Scuola

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Può capitare a tutti i bambini, anche ai più grandicelli, di lasciarsi cogliere dalla pigrizia o dalla paura per un'interrogazione e, inventare pretesti per rimanere a casa. Tuttavia, se è un caso sporadico, noi genitori potremo anche essere clementi ma, se la cosa si ripete abbastanza spesso allora sarà opportuno prendere i dovuti provvedimenti e, far capire al proprio figlio che non si affrontano in questo modo i problemi. Seguendo attentamente i suggerimenti di questa guida scoprirete come incoraggiare il bambino ad andare a scuola.

25

Sin dalla scuola materna, infatti, dovrete seguire vostro figlio e, aiutarlo ad affrontare la scuola in modo sereno soprattutto al fine di prepararlo al meglio per la scuola elementare. Ci sono tanti bambini che trascorrono la maggior parte del tempo a casa con la mamma e, purtroppo questi vivranno con maggiore difficoltà ed ansia il distacco dalla figura materna, quindi, risulta fondamentale spronare il bambino sin dall'età prescolare a socializzare con i suoi coetanei. È importante essere dolci e comprensivi con il piccolo e sottolineargli tutti gli aspetti positivi di questa nuova esperienza. È bene anche affidarsi agli utilissimi consigli degli insegnanti, questi sicuramente sapranno indirizzarvi al meglio.

35

L'ingresso alle elementari, poi, è un momento molto delicato per tutti i bambini perché è carico di responsabilità nuove. Il bambino, infatti dovrà passare dal gioco all'apprendimento e sarà anche sottoposto all'impegno, quotidiano, dello svolgimento dei compiti. I genitori, in questi casi, non devono arrendersi, anche se è molto faticoso, non devono scendere a compromessi e non devono dare troppo spazio al figlio se non vuole andare a scuola. Risulta fondamentale, in questa fase dalla vita del bambino, spiegare a vostro figlio che se si prende un impegno va portato a termine. Solo se il bambino è davvero ammalato gli si può concedere un giorno a casa, ma se i suoi sono soltanto capricci o stanchezza, non lo si può accontentare e, sarà opportuno mandarlo a scuola.

Continua la lettura
45

Se, poi, notate che il bambino è sempre più svogliato, è sicuramente vivamente consigliato aumentare il controllo, senza però diventare oppressivi: verificare che abbia fatto i compiti e offrirsi di studiare con lui possono essere mosse utili perché gli faranno capire che i genitori lo sostengono e che gli sono vicini. È bene, poi, parlare dei suoi problemi per individuare le vere motivazioni dei suoi voti scarsi o del suo brutto rapporto con l'ambiente scolastico. La scuola può diventare piacevole per il bambino, se lo incuriosisce, ecco perché i genitori devono sempre stimolarlo, ascoltare ogni suo resoconto della giornata (senza però riempirlo di domande) e favorire la socializzazione con i compagni, invitando gli amici a casa o spronandolo a partecipare ad attività extra scolastiche.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' consigliabile non assecondare i capricci del proprio figlio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come trovare la giusta concentrazione nello studio

Studiare è un processo di apprendimento che necessita di molta attenzione, per evitare di sprecare tempo prezioso a leggere e rileggere le stesse pagine. La concentrazione però è un fattore molto delicato e non è difficile perderla. I motivi che possono...
Maturità

Come impostare una tesina sulla musica

Quando ci si appresta alla stesura di una tesina di maturità, è necessario innanzitutto scegliere l’argomento principale adatto e capire quindi come impostare ciascuna materia ad esso. E’ preferibile optare per un tema originale, dal quale possiate...
Elementari e Medie

Le 10 regole del metodo Montessori

Il metodo Montessori è il sistema educativo più famoso che esista e da oltre un secolo, milioni di bambini lo hanno seguito in oltre 20.000 scuole. Secondo Maria Montessori, il bambino è in grado di sviluppare energie creative e come tale, bisogna...
Superiori

Come affrontare l'arrivo di un nuovo compagno di classe

Le scuole superiori, oltre ad essere luogo di accrescimento culturale e di insegnamento di numerose discipline, rivestono un ruolo importantissimo per la socializzazione, per stringere prime vere e sincere amicizie e confrontarsi con persone, realtà...
Elementari e Medie

Come aiutare i ragazzi prima degli esami

Se sei un genitore, senza dubbio ti capiterà prima o poi di dover aiutare i tuoi figli prima degli esami. Che si tratti di un esame di maturità o universitario, ma anche quello di terza media, è un momento molto importante per loro. Dovrai fargli ripetere...
Elementari e Medie

Come esercitarsi per gli invalsi

Il test invalsi (o test nazionale) è una prova scritta che si propone di valutare il livello di conoscenze, abilità e competenze degli studenti di terza media. Esso è redatto dall'Istituto Invalsi, che si preoccupa anche di controllare periodicamente...
Elementari e Medie

10 consigli utili sull'inserimento alla scuola materna

Chiunque abbia vissuto il momento in cui un figlio piccolo è entrato nella scuola materna, sa bene che questo è un passaggio fondamentale nella vita del bambino. Come capita nella maggior parte dei casi, il bambino passa dallo svolgere una giornata...
Elementari e Medie

Come preparare una recita per la scuola materna

All'interno della presente guida ci occuperemo di recitazione. Lo faremo da un punto di vista davvero divertente e formativo, in quanto l'obiettivo che ci porremo sarà quello di dedicarci alle recite dei più piccoli. Andremo a spiegarvi Come preparare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.