come imparare i toni della lingua cinese

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lingua cinese è costituita da sillabe. Ogni sillaba costituisce un carattere e uno o più caratteri possono costituire una parola. Ogni sillaba è costituita da una parte iniziale, una finale e dal tono. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter imparare i toni della lingua cinese.

26

La lingua cinese ha la caratteristica di essere un lingua tonale. Questo sta a significare non soltanto che gli stessi toni appartengono alla parola stessa e la compongono, ma anche che il significato di un termine è associato proprio all'intonazione con cui viene pronunciata la parola. Essendo i toni non presenti in altre lingue come l'italiano o l'inglese è evidente la difficoltà di apprendimento.

36

La principale difficoltà che si può riscontrare in questa lingua infatti non è la pronuncia dei caratteri ma l'utilizzo del tono. Ogni sillaba, se ha un tono diverso, può avere un significato diverso. La faccenda in realtà è molto più complessa, perché a volte a parità di sillaba e di tono due caratteri possono avere lo stesso significato.

Continua la lettura
46

Sia per adattamento all'occidente che per permettere un più facile apprendimento di questa lingua, si utilizza il Pinyin, che altro non è che un alfabeto esattamente come il nostro, che consente di imparare a pronunciare i vari caratteri. È qui che possiamo trovare graficamente i toni, che sono invece assenti quando si scrive in caratteri.

56

In cinese esistono quattro toni, più un quinto chiamato tono neutro. Ogni tono ha come rappresentazione grafica un accento. Nel primo caso, la sillaba va leggermente allungata e il tono con cui la pronunciamo deve essere uniforme. Per il secondo tono invece la nostra voce deve andare in salita e deve essere relativamente più breve del primo.

66

Il terzo tono invece torna ad essere leggermente più lungo, anche se non quanto il primo. In questo caso la nostra voce deve "scendere e risalire", quindi si può pensare di unire il quarto tono con il secondo. Il quarto tono è come il nostro accento grave, quindi è quello che sicuramente risulta più semplice da individuare e da pronunciare. Talvolta alcune sillabe non hanno nessun suono, quindi si legge direttamente il Pinyin così come è scritto. Inoltre ci sono delle volte in cui alcuni toni possono subire delle modifiche in alcune parole, se si trovano affianco a parole con un determinato tono. Tutte queste regole si possono studiare su una comunissima grammatica cinese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Lingua cinese: le basi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, la lingua cinese è una fra le più antiche lingue di tutto il mondo e fa parte di quelle lingue asiatiche che vengono definite come "sino-tibetane". Infatti il cinese non è solo una lingua, ma un insieme di dialetti...
Lingue

Lingua cinese: la frase negativa

Quando sentiamo parlare in lingua cinese, oppure basta solamente guardare come si scrive tale lingua, grafici complicati e stranissimi, estremamente lontani dalla nostra scrittura, pensiamo che tale lingua sia molto difficile e complicata da imparare...
Lingue

Lingua cinese: la struttura della frase

La lingua cinese, dal punto di vista della pronuncia, dei toni e della scrittura dei caratteri si presenta in modo completamente differente rispetto a quella italiana. La prima cosa che salta subito all'occhio, infatti, è l'utilizzo di un alfabeto nettamente...
Lingue

Lingua cinese: la frase passiva

Al giorno d'oggi, conoscere diverse lingue straniere è diventato quasi indispensabile per entrare a far parte del mondo del lavoro, specialmente se si intende scegliere un lavoro che richiede di intraprendere rapporti con colleghi che svolgono le proprie...
Lingue

Lingua cinese: i complementi

Il cinese mandarino è la lingua in assoluto più diffusa al mondo, parlata da circa 886 milioni di persone distribuite fra Cina, Taiwan, Singapore e Malaysia.La sua struttura e il suo vocabolario la rendono estremamente diversa dalle lingue neolatine,...
Lingue

Lingua cinese: gli avverbi

Una lingua si compone di tante parti, sintassi, grafia, fonetica, ecc. Per impararla un dettaglio fondamentale da conoscere è la grammatica. Sì esatto, proprio quella che anche in italiano, fatichiamo a studiare per pigrizia ma senza la quale i nostri...
Lingue

Lingua cinese: le subordinate

Il cinese che solitamente studiamo noi occidentali è il mandarino moderno Pǔtōnghuà, traducibile come “lingua comune”. Si tratta di una lingua priva di una grammatica complessa come la nostra, ma ricca di variazioni sintattiche. Nella grammatica...
Lingue

10 consigli per imparare una lingua da adulti

Tedesco? Spagnolo? Russo? Qualsiasi scegliate, imparare una lingua è fondamentale nella società attuale. La cosa migliore sarebbe impararla da bambini, in modo molto naturale. Ma talvolta ciò non è possibile.Ci sono comunque alcuni trucchi utili per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.