Come identificare la chimica degli ioni di idrogeno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'idrogeno è l'elemento chimico più diffuso nell'universo e viene utilizzato dalle stelle come combustibile. Lo ione di idrogeno, detto Idrogenione ed indicato con il simbolo chimico sulla tavola degli elementi H+, è un derivato dell'atomo di idrogeno. Infatti, questo elemento perde il suo unico elettrone attraverso diversi possibili processi creando dei legami, tra i quali i più comuni sono detti covalenti. Un esempio piuttosto elementare è quello che avviene con l'ossigeno, ma per la sua struttura l'idrogeno lega sia con l'azoto ed anche con il carbonio ed attraverso questi legami creano le molecole di cui si compongono gli esseri viventi. Perdendo quindi il suo unico elettrone l'atomo di idrogeno acquisisce una carica positiva. Sostanzialmente, lo ione, risulta essere costituito dal nucleo atomico dell'idrogeno e la sua rispettiva carica positiva dovuta alla presenza dell'unico protone e la mancanza dell'elettrone. In questa guida vedremo come identificare la chimica degli ioni di idrogeno.

24

Ora guardiamo le caratteristiche degli ioni di idrogeno, ovviamente partendo dallo studio dell'atomo di idrogeno partendo dal suo stadio originale e neutrale. Per far ciò, bisogna munirsi di una tavola periodica degli elementi. L'atomo di Idrogeno come, noteremo subito, è il primo degli elementi sulla tavola periodica situato in alto a sinistra nella sezione dei gas. In quanto tale, vanta di essere l'atomo con il peso atomico più basso di tutti gli elementi presenti sulla tavola.

34

Se guardiamo la loro struttura in termini di spazio, gli ioni di idrogeno, posseggono un raggio atomico molto piccolo, addirittura molto più piccolo del raggio atomico dell'atomo neutro di idrogeno, in quanto l'elettrone di valenza viene ceduto e la carica nucleare rimane invariata. L'idrogeno possiede la più elevata energia di ionizzazione di tutti gli elementi del Gruppo I, quindi, per rimuovere l'elettrone è necessaria una grande quantità di energia.

Continua la lettura
44

Si precisa, che l'energia di ionizzazione di un atomo è l'energia necessaria per strappare letteralmente all'atomo un elettrone, a seconda della posizione orbitale dell'atomo. Più ci si avvicina al nucleo dell'atomo più energia bisogna impiegare per riuscire a far allontanare l'elettrone all'atomo. Vediamo inoltre che quando l'idrogeno si lega ad un elemento molto più elettronegativo quest'ultimo assume carica negativa e l'idrogeno assume carica positiva (appunto lo ione) formando quello che viene definito dipolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Chimica: il legame a idrogeno

La chimica è una scienza complessa ma fondamentale per conoscere come è fatto tutto ciò che circonda. La materia infatti è composta da atomi, ciascuno di essi elencato nella tavola periodica degli elementi, che si combinano a formare molecole tramite...
Superiori

Come si calcolano le moli di ioni

La chimica è una materia che richiede molta tenacia e attenzione. È molto importante conoscere tutte le nozioni fondamentali per potere procedere con i vari esercizi. Se fatta bene e specialmente se viene spiegata in modo molto semplice, è possibile...
Superiori

Come calcolare la concentrazione di ioni

Quando un sale, noto come "soluto", viene disciolto in un solvente, subisce un processo in cui gli ioni positivi e negativi si separano. Questo processo è chiamato "dissociazione". Le concentrazioni degli ioni dipendono dal rapporto in cui erano presenti...
Superiori

Come determinare la carica poliatomica degli ioni

Nella nostra guida trattiamo un argomento di chimica molto interessante: come determinare la carica poliatomica degli ioni. La chimica è una branca delle scienze naturali che studia la struttura della materia e i cambiamenti di quest’ultima in funzione...
Superiori

Come misurare l'idrogeno

L'idrogeno è uno degli elementi essenziali per la vita. È presente nell'acqua e in quasi tutte le molecole degli esseri viventi e resta legato agli atomi di carbonio e di ossigeno. Per misurare la concentrazione di idrogeno in un gas, può essere utilizzata...
Superiori

Come identificare gli anioni e i cationi nelle soluzioni

In questa guida di carattere strettamente tecnico, ci preoccupiamo di analizzare alcune reazioni chimiche che si verificano in determinate soluzioni, a seconda dei reagenti che inseriamo. Inoltre, è possibile identificare alcune molecole che si vengono...
Superiori

Appunti di chimica: la classificazione dei liquidi

In questa guida vedremo come vengono classificati i liquidi in chimica. Essi non sono altro che uno degli stati in cui si presenta la materia e che, specificatamente, se dovessero mancare tutte le forze esterne, si presenterebbero sotto forma sferica....
Superiori

I legami ad idrogeno dell'acqua

L'acqua è composta da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno (H2O). Tra queste molecole si creano una sorta di legame, creando un' attrazione elettrostatica fra cariche diverse (H-O) mentre le cariche elettrostatiche uguali si respingono (H-H). Queste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.