Come gestire una classe indisciplinata

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Diventare insegnanti è prima che un lavoro, un sogno e/o una passione da realizzare con impegno e sacrificio. Essere responsabili di classi, a volte con più di 20 alunni, è cosa assai complicata. Le difficoltà si possono incontrare sia che si insegni alle elementari, medie o superiori. Ogni fascia di età ha le sue caratteristiche ed è quindi fondamentale imparare a rapportarsi con i propri alunni. Inoltre occorre tener ben in mente che ognuno di loro ha il proprio carattere e che, pertanto, ci vuole pazienza e comprensione anche per gli alunni più " vivaci". Vediamo in questa guida come gestire una classe indisciplinata.

24

Per gestire una classe indisciplinata, prima di tutto, non occorre assumere un comportamento rigido ed intransigente. Gli alunni abbisognano, oltre che di un insegnante, di una guida che insegni loro il rispetto delle regole. Essi devono capire che l' insegnante è lì per comunicare il suo sapere, istruirli, e soprattutto per prepararli al futuro. Facendo ciò non deve assolutamente assumere comportamenti di superbia e superiorità nei confronti dei propri allievi. Il risultato sarebbe solo suscitare la loro antipatia e il rifiuto a rispettare le regole basilari tra insegnante ed alunno.
Inoltre, è bene essere pronti al dialogo con i soggetti particolarmente indisciplinati per cercare di capire il perché del loro modo di agire. Talvolta essi assumono comportamenti di sfida che è bene tamponare sin da subito. Nel caso in cui tale comportamento non dà i risultati sperati, occorre usare provvedimenti alternativi discutendone con gli altri insegnanti di classe.

34

Se è vero che non bisogna essere troppo rigidi ed indossare una maschera di ferro appena si varca la soglia dell'aula, è altresì vero che con gli studenti è necessario adottare tale comportamento ogni volta che l'occasione lo richiede, prendendo provvedimenti adeguati al caso in maniera tale che comprendano la funzione di coordinatore assunta dall'insegnante. Gli studenti saranno ancora più stimolati se vedranno che l'insegnante è sempre ben disposto ad aiutare coloro che osservano le norme di convivenza all'interno della comunità scolastica e, un po' più rigidi con coloro che invece alterano quest'equilibrio.

Continua la lettura
44

Compito dell' insegnante è quello di istruire e dare un buon esempio comportamentale. Talvolta può accadere che si elogino gli alunni più bravi e meritevoli, lasciando in secondo piano quelli meno bravi, ma anche i più indisciplinati. Fate in modo invece di essere vicini a questi ultimi e di gratificarli per i risultati ottenuti. Ciò servirà da stimolo a fare sempre meglio e a farvi maggiormente apprezzare e rispettare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come gestire una classe ribelle

Tantissimi insegnanti sono alle prese con ragazzi difficili; spesso sono proprio gli insegnanti ad essere le vittime designate dai ribelli. Comunque bambini e ragazzi difficili sono gestibili in quanto tali. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni...
Elementari e Medie

Come gestire una classe

Oggigiorno, la professione di insegnante è tutt'altro che semplice, perché si tratta di un lavoro pagato in modo insufficiente e sicuramente trascurato, come se insegnare e far crescere i giovani di oggi e, successivamente, proiettarli verso il loro...
Elementari e Medie

5 regole da rispettare in classe

Se siete alle prime armi con l'insegnamento e non sapete bene come gestire una classe di alunni scatenati, mantenete la calma e fate attenzione a non lasciarli troppo liberi di fare.Le regole in una classe, sono importanti per mantenere una certa calma...
Elementari e Medie

10 regole per essere un buon rappresentante di classe

Fare il rappresentante di classe implica delle responsabilità e una discreta quantità di tempo e d'impegno, oltre ad un cera dose di pazienza, utile e necessaria per riuscire ad interagire con tutti i ruoli e le persone che inevitabilmente si incontrano...
Elementari e Medie

Come realizzare un cartellone con le regole di classe

Una classe scolastica è una piccola comunità. I piccoli individui che si approcciano allo studio a scuola si trovano a convivere molte ore con i loro amici. Questa convivenza è fondamentale per la formazione di ogni persona, poiché si impara il rispetto...
Elementari e Medie

Le funzioni del coordinatore di classe

All'interno della scuola c'è un'organizzazione gerarchica ben determinata. In particolare c'è il consiglio di classe che si presenta come un organo collegiale costituito dal Dirigente scolastico, due rappresentanti dei genitori e il corpo docente, tra...
Elementari e Medie

Come stare attento in classe

La scuola sta per finire e le vacanze estive si avvicinano. Dopo mesi e mesi trascorsi tra compiti in classe e interrogazioni, ci si può prendere qualche settimana di sano relax. I compiti delle vacanze si devono comunque svolgere, ma coloro che hanno...
Elementari e Medie

Come evitare un compito in classe

Il compito in classe è, di solito, uno dei momenti più delicati per uno studente. Cresce ben presto la tensione e, con essa, anche la paura di non essere preparati e, quindi, di non farcela. Ma uno studente intelligente può anche escogitare un modo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.