Come gestire una classe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oggigiorno, la professione di insegnante è tutt'altro che semplice, perché si tratta di un lavoro pagato in modo insufficiente e sicuramente trascurato, come se insegnare e far crescere i giovani di oggi e, successivamente, proiettarli verso il loro futuro, sia solo una perdita di tempo. Condurre una classe, rappresenta per gli insegnanti una vera e propria sfida: imparare a gestire la complessità di un gruppo è infatti legato al metodo di insegnamento. Anche i docenti, comunque, potrebbero aver bisogno di migliorare il loro modo di fare scuola, per evolversi e assorbire tutte le tecniche moderne della comunicazione in sé. Per capire quali sono le strategie più idonee a mantenere i delicati equilibri che giorno dopo giorno si costruiscono all'interno di un'aula scolastica, in questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come gestire una classe. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Autorevolezza
  • Comunicazione
  • Contatto
36

Catturare l'attenzione della classe

La prima operazione da compiere per gestire al meglio una classe, è sicuramente quella di catturare la loro attenzione. Ricordate che i tempi di ascolto di un alunno di età compresa tra i sei e i dieci anni sono piuttosto brevi: evitate, quindi, spiegazioni molto lunghe e noiose e cercate, invece, di variare il più possibile modalità e strategie di intervento. Non iniziate mai un lavoro senza aver prima esplicitato chiaramente quale sarà l'argomento principale che verrà affrontato, quali i mezzi necessari a raggiungere un determinato obiettivo e quali i risultati attesi da ciascun alunno.

46

Rimanere per poco tempo seduti

Quando si procede con la spiegazione dell'argomento, la cosa migliore da fare è cercare di rimanere per poco tempo seduti: muovetevi all'interno dell'aula, in modo da far sentire ad ogni singolo alunno la vostra vicinanza fisica. Prestate attenzione ai volti dei bambini, dato che le loro espressioni sono la migliore prova di cui disponete, per verificare se hanno compreso o meno le vostre parole. Se dovete controllare lo svolgimento dei compiti assegnati per casa, chiamate uno ad uno ciascun bambino in cattedra e assegnate nel frattempo un lavoro da svolgere al resto della classe, in modo da evitare disordine in aula.

Continua la lettura
56

Mostrare di essere autorevoli

Mostrate sempre di essere autorevoli verso gli alunni, ma non troppo autoritari. Di fronte ad un litigio tra compagni, situazione frequente specie tra i più piccoli, date a tutte le parti in causa la possibilità di esprimere le proprie ragioni e dimostratevi aperti all'ascolto e al dialogo. Siate coerenti con ciò che dite, per cui se qualche bambino vi dirà di non aver compreso bene la lezione non arrabbiatevi ed evitate di urlare. Cercate invece di aiutarlo e siate disponibili a chiarire ogni dubbio. Non abbiate paura di concedere dei piccoli premi, ma ricordate di non esagerare.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come gestire una classe indisciplinata

Diventare insegnanti è prima che un lavoro, un sogno e/o una passione da realizzare con impegno e sacrificio. Essere responsabili di classi, a volte con più di 20 alunni, è cosa assai complicata. Le difficoltà si possono incontrare sia che si...
Elementari e Medie

Come gestire una classe ribelle

Tantissimi insegnanti sono alle prese con ragazzi difficili; spesso sono proprio gli insegnanti ad essere le vittime designate dai ribelli. Comunque bambini e ragazzi difficili sono gestibili in quanto tali. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni...
Elementari e Medie

5 regole da rispettare in classe

Se siete alle prime armi con l'insegnamento e non sapete bene come gestire una classe di alunni scatenati, mantenete la calma e fate attenzione a non lasciarli troppo liberi di fare.Le regole in una classe, sono importanti per mantenere una certa calma...
Elementari e Medie

10 regole per essere un buon rappresentante di classe

Fare il rappresentante di classe implica delle responsabilità e una discreta quantità di tempo e d'impegno, oltre ad un cera dose di pazienza, utile e necessaria per riuscire ad interagire con tutti i ruoli e le persone che inevitabilmente si incontrano...
Elementari e Medie

Come realizzare un cartellone con le regole di classe

Una classe scolastica è una piccola comunità. I piccoli individui che si approcciano allo studio a scuola si trovano a convivere molte ore con i loro amici. Questa convivenza è fondamentale per la formazione di ogni persona, poiché si impara il rispetto...
Elementari e Medie

Le funzioni del coordinatore di classe

All'interno della scuola c'è un'organizzazione gerarchica ben determinata. In particolare c'è il consiglio di classe che si presenta come un organo collegiale costituito dal Dirigente scolastico, due rappresentanti dei genitori e il corpo docente, tra...
Elementari e Medie

Come stare attento in classe

La scuola sta per finire e le vacanze estive si avvicinano. Dopo mesi e mesi trascorsi tra compiti in classe e interrogazioni, ci si può prendere qualche settimana di sano relax. I compiti delle vacanze si devono comunque svolgere, ma coloro che hanno...
Elementari e Medie

Come evitare un compito in classe

Il compito in classe è, di solito, uno dei momenti più delicati per uno studente. Cresce ben presto la tensione e, con essa, anche la paura di non essere preparati e, quindi, di non farcela. Ma uno studente intelligente può anche escogitare un modo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.